di Cinzia Alfè 24 Dicembre 2017

Preoccupati per gli avanzi di Natale che vi toccherà mangiare praticamente fino a Pasqua?

Fate come Massimo Bottura, pensate agli avanzi come a una risorsa e non a un lascito scontato dei bagordi festivi. Seguite i suoi consigli, sono semplici ma utili, e non si butta via niente, tantomeno quei quintali di panettone avanzato che non siamo riusciti a rifilare a nessun parente.

[Avanzi delle feste: 5 errori che facciamo spesso]

Bottura consiglia di fare un soufflé di panettone, dove prevede l’aggiunta di cioccolato bianco. Ma se volete andare ancor più sul tradizionale, togliete il cioccolato bianco e fate come consiglia lo chef modenese:

“semplicemente prendo un po’ di latte, aggiungo degli avanzi di panettone a pezzetti, unisco tuorli, zucchero e vaniglia, monto gli albumi a neve e li mescolo delicatamente al resto. Cuocio poi in forno caldo per circa 12 minuti (per stampini da soufflé monoporzione)”.

E il dolce dopo le feste è servito.

SOUFFLÉ  DI PANETTONE CON CIOCCOLATO BIANCO 

Ingredienti:

— 600 gr.  panettone
— 100 gr.  burro
— 200 gr.  cioccolato bianco
— 150 gr.  zucchero
— 13  uova

Frullare il panettone. Separare i tuorli dagli albumi.  Montare i tuorli con la metà dello zucchero, sciogliere il cioccolato bianco e il burro a bagnomaria,

Aggiungere ai tuorli prima il cioccolato fuso, poi il panettone

Montare a neve gli albumi con lo zucchero restante

Incorporare delicatamente al composto di panettone gli albumi montati a neve mescolando delicatamente con un cucchiaio di legno dal basso verso l’alto.

Imburrare infarinare gli stampini.

Riempire i tre quarti degli stampini e infornare a 180° per sei o sette minuti.

Spuma (a piacere per chi possiede un sifone)

Ingredienti per la spuma:

— 200 cl. succo di arancia
— 200 cl. vino bianco
— 100 gr. miele
— 400 gr. albumi
— Spezie (pepe, cannella, bergamotto, uvetta, fichi secchi)
— Grand Marnier

Fare una riduzione di succo di arancia, vino bianco,gran marnier e miele unito a tutte le spezie. Una volta ridotto e raffreddato, unire il composto  a 400 g di albume.

Mettere il tutto nel sifone. Portare il Sifone a 50°C.

Se non si dispone di un sifone per fare la spuma, si può accompagnare il soufflé con una semplice crema inglese alla vaniglia.

[Pranzo di Natale: Avanzi popolo! Riciclare contro lo spreco]

SOUFFLÉ DI PANETTONE TRADIZIONALE

Ingredienti:

— 250 gr. di panettone avanzato
— 450 cl. di latte
— due tuorli e tre albumi
— 20 gr. di fecola o amido di mais
— un pizzico di sale
— 60 gr. di zucchero
— 1 cucchiaio di estratto di vaniglia
— 1 cucchiaio di miele
— a piacere: scorza grattugiata di arancia o limone.

Portare a ebollizione il latte con lo zucchero ( a piacere, aggiungere la scorza grattugiata di un limone o arancia e un cucchiaio di miele), unitevi il panettone a pezzetti, la fecola e fate cuocere per circa 5 minuti, girando con un cucchiaio di legno,  fino ad avere un composto abbastanza denso.

Mettere da parte e far intiepidire, dopodiché aggiungere i tuorli e infine gli albumi montati a neve, mescolando delicatamente per non farli smontare.

Ungete gli stampini da soufflé, versatevi il composto solo fino a ¾ della capacità (i soufflé infatti cresceranno in forno) e mettete in forno caldo a 180° C. per circa 12 minuti.

Servire subito (i soufflé infatti si sgonfiano dopo pochi secondi che sono stati tirati fuori dal forno), accompagnando con una salsa inglese, zabaione o panna poco zuccherata.

Crediti: Inews, Dissapore