Pasta con pesce spada: la ricetta perfetta

Chi ha passato o sta ancora passando le ferie in Sicilia lo sa, nella cucina dell’isola non manca certo la pasta.

I piatti più tipici sono la pasta con le sarde (bucatini con finocchietto, uva passa e zafferano), la pasta ca muddica, cioè con filetti d’acciuga salata dissolti nell’olio bollente e con mollica di pane abbrustolita, la pasta ai masculini (acciughe piccolissime) o alle verdure, tra le quali la più famosa è la pasta alla norma, con melanzane e pomodori.

I fortunati vacanzieri siciliani sanno anche che, in estate, pesce e frutti di mare compaiono abbondantemente sulla tavola siciliana, spesso abbinati alla pasta.

[La ricetta perfetta: la serie]

[Sapore di mare: tutti i segreti della grigliata di pesce]

[Sarde a beccafico: ricetta autentica]

[Guida passionale per comprare e mangiare alla pescheria di Catania]

La scelta è così ampia che non si può esaurire in un elenco… sardine, tonno, aragoste, e ovviamente pesce spada, usato anche nella celebre impanata. Un abbinamento frequente nella pasta con il pesce alla siciliana sono le verdure, in particolare pomodori e melanzane, e le erbe aromatiche, come nepitella, menta e origano.

La pasta con pesce spada protagonista del nuovo episodio de “La ricetta perfetta”, vista sul sito americano Serious Eats, è un piatto de La paglia, trattoria alla buona, con pochi tavoli presi d’assalto dai turisti, che si trova proprio di fronte alle bancarelle del pesce nella bellissima pescheria di Catania. Una tra le meraviglie della cucina siciliana che dovete scoprire se ancora non l’avete fatto.

Pasta con pesce spada

Ingredienti:

– 225 gr di melanzane, tagliate a dadini di 1 cm circa di lato
– 350 gr di pesce spada, senza pelle, tagliato a dadini di circa 1 cm di lato
– 225 gr di rigatoni o spaghetti
– 225 gr di pomodori ciliegini o pomodori maturi tagliati a pezzetti di 1 cm circa
– 60 ml vino bianco secco
– 1 cucchiaino di menta fresca tritata e/o un po’ di origano
– 60 ml olio extravergine di oliva
– 1 spicchio di aglio medio, schiacciato leggermente con il lato piatto di un coltello
– sale

Preparazione:

In una pentola, portate a ebollizione l’acqua con il sale per la cottura della pasta

Nel frattempo, in una padella capiente, scaldate l’olio, unite le melanzane a cubetti e fate cuocere 5 minuti, fino a quando saranno dorate. Scolatele utilizzando un mestolo forato o una schiumarola, e asciugate l’unto in eccesso mettendole su un piatto ricoperto da carta da cucina.

Mettete l’aglio nella stessa padella in cui avete cotto le melanzane, insieme all’olio residuo, abbassate il fuoco e fate cuocere per 4 minuti, togliete l’aglio prima che diventi dorato. Alzate il fuoco, aggiungete il pesce spada tagliato a cubetti, e cuocete per circa 2 minuti.

A questo punto, buttate la pasta.

Nella padella con il pesce unite i pomodori e il vino bianco, fate cuocere fino a quando questo non si è leggermente ridotto, circa 2 minuti. Frantumate ulteriormente il pesce spada con un cucchiaio di legno.

Unite menta, origano e il sale. Aggiungete le melanzane, cotte in precedenza, nella padella con il pesce.

Una volta cotta la pasta, mettetela nella padella con circa 60 ml. di acqua di cottura, e cuocete, mescolando, fino a quando il sugo si è ridotto e ha preso un aspetto setoso. Infine, condite con una generosa dose di olio extravergine di oliva, date una mescolata finale e servite caldo.

[Crediti | Serious Eats]

Anna Silveri

26 agosto 2018

commenti (2)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Marco ha detto:

    Buongiorno, vi volevo informare che quello che mi hanno sempre insegnato è che quando il mollusco presenta una riga di tentacoli si chiama moscardino .Moscardino bianco quando vive sui scogli .Moscardino nero ambiente sabbioso. Poi c è il vostro Polpo verace con le classiche 2 righe di ventose.Saluti

  2. Ele ha detto:

    Forse la mia domanda sarà banale, ma per quante porzioni é questa ricetta??
    Siamo in 6 e vorrei capire come regolarmi .. grazie!

«