di   iFood 1 Luglio 2020
panelle

Una ricetta semplice, con pochi passaggi otterrete le vostre panelle fumanti, pronte per essere gustate, in più sono anche prive di grassi animali, quindi adatte a chi ha scelto di seguire un’alimentazione vegan.

Sembra che questa preparazione sia stata introdotto in Sicilia dagli arabi, che dominaro l’isola tra il IX e XI secolo, furono loro infatti che cominciarono a macinare i ceci per ridurli in farina, unirli all’acqua e poi cuocere questa sorta di impasto sul fuoco, inizialmente il risultato non fu particolarmente esaltante, quello che si rittrovarono a gustare era un impasto crudo dal sapore anonimo, provarono allora a ridurre il tutto a piccole sfoglie sottili ed ecco che finalmente si ritrovarono davanti la prima vera panella, dal sapore unico ed inconfondibile.

Inizialmente le panelle erano un cibo povero, destinato al populino che poteva quindi sfamarsi, grazie ad un cibo economico ma nutriente, grazie alle proteine dei ceci, pian piano però si sono fatte strada nei cuori più illustri, da Pirandello a Sciascia a Guttuso, trasformando queste piccole frittelle in una vera icona palermitana, un comfort food che raccontava di epoche passate e la storia di questa isola meravigliosa.

A tutt’oggi si mantiene viva la tradizione delle panelle come cibo di strada, anche se si possono ormai trovare anche in locali più blasonati, il panellaro resta una figura presente, con il suo carretto, dove frigge le panelle in olio caldissimo e abbondante.

panelle piatto

Durata

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 20 minuti

Tempo totale: 40 minuti

Dosi per

4 persone

Ingredienti

  • 200 g Farina di ceci
  • 500 ml Acqua fredda
  • q.b. Prezzemolo tritato
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe
  • q.b. Olio Di Semi Di Arachide per friggere

Preparazione

Per preparare la ricetta delle panelle ponete l’acqua in una ciotola capiente. Aggiungetevi poco per volta, mescolando con una frusta affinché non si formino i grumi, la farina di ceci setacciata.

Mescolate fino ad ottenere una pastella liscia ed omogenea.

Versate la pastella in una pentola e ponetela a cuocere a fiamma media, mescolando di continuo per evitare che il composto si attacchi sul fondo o si formino dei grumi.

Quando il composto inizierà a bollire, salate e pepate, continuate a cuocere, sempre mescolando, per altri 10 minuti o fino a quando otterrete un composto sodo ed omogeneo.

Togliete dal fuoco, aggiungete il prezzemolo tritato e mescolate ancora.

Versate il composto in una teglia antiaderente quadrata cercando di creare uno strato uniforme e livellando bene la superficie.

Lasciate riposare per almeno mezzora: il composto dovrà essersi addensato e divenire un “blocco” unico, solo a questo punto potrete tagliarlo in quadrati.

Mettete a scaldare abbondante olio di semi di arachidi in una padella dai bordi alti. Friggete poche panelle per volta fino a quando saranno ben dorate. Scolatele su carta assorbente e servitele calde.

Servite le panelle caldissime, spolveratele con un pochino di sale e abbondante succo di limone e usatele per farcire dei panini al sesamo.

panelle ricetta