Spiedini di pesce al forno, la ricetta per farli morbidi

Gli spiedini di pesce al forno, la ricetta per un secondo piatto di pesce economico e semplice da fare, con un trucco per farli morbidi.

Spiedini di pesce al forno, la ricetta per farli morbidi

Gli spiedini di pesce al forno sono un secondo piatto di pesce semplice e veloce, che di solito riesce bene anche a chi non vuole approcciarsi al pesce perché lo considera un ingrediente complesso da trattare per la delicatezza delle sue carni, o per il lungo tempo da dedicare alla pulizia prima di cominciare a cucinare. Qui, a parte la pulitura dei gamberi che necessità un po’ di manualità, ma che non è nulla di eccezionale, il resto del pesce può essere acquistato in tranci e fatto semplicemente a cubetti eliminando la lisca centrale.

Gli spiedini di pesce sono però un piatto che deve rimanere ben morbido, il rischio principale è cuocerli troppo e fare seccare le carni, rendendo la consistenza stoppacciosa e poco gradevole. Per mantenere le carni morbide e succose ci sono due strade: la prima prevede una marinatura in olio e limone, da far durare almeno mezz’ora: in questo modo l’acido del limone penetra la fibra del pesce permettendo all’olio di irrorare anche l’interno e contribuire a tenere le carni morbide. Questo passaggio è consigliato soprattutto se si cuociono gli spiedini alla griglia, perché si tratta di una cottura ad alta temperatura per un tempo ridotto. Per la cottura nel forno invece, che è più protratta nel tempo, meglio optare per una panatura, che preserva soprattutto la superficie del pesce. La panatura inoltre conferisce un sapore caratteristico al piatto, decisamente mediterraneo. Tuttavia con la panatura ci si può sbizzarrire, usando spezie a piacere (la paprika dolce o il curry sono particolarmente indicati, ma anche lo zenzero fresco grattugiato) e aggiungendo altre erbe aromatiche oltre al prezzemolo, come la maggiorana, il timo, il rosmarino o il basilico.

Infine, per mantenere gli involtini morbidi in cottura, si può decidere di coprirli con un foglio di alluminio durante i primi dieci minuti, in modo da mantenere alta l’umidità attorno alle carni. In questo caso, una volta tolta la protezione di alluminio, la cottura sarà più veloce, e potrebbe essere sufficiente passare gli spiedini per 3 o 4 minuti sotto al grill alla massima potenza.

Se siete amanti degli spiedini, provate anche la ricetta originale degli arrosticini abruzzesi, gli spiedini di carne di pecora. Se invece siete alla ricerca di piatti semplici a base di pesce, provate anche gli involtini di pesce spada alla siciliana

Cucina: Italiana
Difficoltà: Facile
Preparazione: 30 Minuti
Porzioni: 4 Persone
Prezzo: Basso
Calorie: 289 Kcal
ingredienti
Ingredienti
  • Gambero 400 g
  • Pesce polpa (tonno, coda di rospo, spada, salmone) 400 g
  • Pangrattato 6 Cucchiai
  • Olio extravergine di oliva 8 Cucchiai
  • Limone il succo 1
  • Sale fino
  • Pepe nero macinato fresco
  • Prezzemolo fresco tritato 1 Mazzetto

Come preparare gli spiedini di pesce al forno

1

Lavate i gamberi, togliete le zampe, la testa e il carapace ed eliminate il filamento dell’intestino sulla parte superiore. Tagliate la polpa di pesce a cubi di circa 1,5 cm di lato. In una ciotola mescolate il pangrattato con il prezzemolo, l’olio, il succo di limone filtrato, il sale e il pepe; mescolate bene, dovete ottenere la consistenza di una “pappa“.

2

Infilate il pesce e i gamberi negli spiedini: potete decidere se fare degli spiedini con una sola tipologia di pesce, o, meglio, intervallare le diverse tipologie nello stesso spiedino. Appoggiate gli spiedini su una spianatoia e ricopriteli, nella parte superiore, con il mix di pangrattato, olio, limone, sale, pepe e prezzemolo.

3

Cuocete in forno a 180 gradi statico per 20 minuti, cercando di posizionare gli spiedini a metà del forno in modo che non siano troppo vicini al calore della resistenza.

Risultato
Spiedini di pesce al forno, la ricetta per farli morbidi

Conservazione

Questi spiedini si conservano in frigorifero, in un contenitore coperto, per circa tre giorni. Possono anche essere congelati, ma vanno scongelati lentamente, lasciandoli per una notte nella parte alta del frigorifero e vanno trattati con cura, perché la panatura potrebbe staccarsi.

Consigli e varianti

Per ottenere degli spiedini più sfiziosi, potete decidere di intervallare ai pezzi di pesce delle foglie di alloro, oppure delle fettine di zucchina o di peperone.

La ricetta degli spiedini di pesce è una ricetta economica, perché sono molti i pesci con cui possono essere preparati, e in questo modo si possono scegliere gli esemplari più convenienti sul banco del pescivendolo. Oltre al pesce di grossa taglia, vanno bene anche le cappe sante, gli scampi, le mazzancolle, i canestrelli.

Ti è piaciuta la ricetta?