Torta alle mandorle con cioccolato e amaretti: tutti i dolci che vale la pena preparare

Abbiamo preparato per voi, che avete poco tempo per la cucina anche nel fine settimana, una torta impensabile, se consideriamo il rapporto bellezza/coefficiente di difficoltà.

Vi serve poco più del tempo necessario per premere un pulsante e lasciare che la planetaria lavori burro, zucchero, uova e cacao e cioccolato fondente, mandorle e amaretti.

[W gli amaretti! Detesto le ricette di Halloween]

Simile a una torta di noci, è un dolce basso, ricco di sapore, semplice ma elegante. Perché prende a prestito dalle “Drip cake” anglosassoni (le bellissime torte gocciolanti) la copertura al cioccolato spolverata di amaretti (giusto in tempo per il weekend di Ognissanti) dagli esiti molto scenografici.

Tanto da essere protagonista di un nuovo episodio della serie: “Tutti i dolci che vale la pena preparare”.

[Tutti i dolci che vale pena preparare: la serie]

Torta alle mandorle con cioccolato e amaretti

Ingredienti per la torta:

– 100 grammi di burro, tagliato a tocchetti, a temperatura ambiente, più il necessario per ungere la tortiera
– 2 cucchiaini di cacao amaro, più il necessario per una spolverata della tortiera
– 75 grammi di mandorle pelate
– 70 grammi di amaretti
– 65 grammi di zucchero
– Un pizzico di sale
– 3 uova a temperatura ambiente
– 110 grammi di cioccolato fondente, meglio se al 70% di cacao, sciolto

Ingredienti per la copertura:

– 55 grammi di cioccolato fondente, tritato fine
– 60 ml. di panna liquida
– 25 grammi di amaretti, spezzettati

Preparazione:

1. Pre-riscalda il forno al massimo della potenza. Imburra una tortiera da 20 cm. di diametro, rivestine il fondo con la carta forno, imburra anche quella. Spolvera la tortiera con il cacao amaro poi togli quello in eccesso.

2. Metti mandorle, amaretti, zucchero, cacao amaro e sale in un robot da cucina e lavora il composto fino a quando mandorle e biscotti sono macinati finemente. Unisci nel robot anche burro e uova, lavora tutto per 2 minuti, o fino a quando il composto è omogeneo. Aggiungi un po’ alla volta il cioccolato fuso, portando il robot alla velocità minima prima di ogni aggiunta. Raschia la ciotola del robot e versa il composto nella tortiera. Ben distante, per non spargere il cacao ovunque, sbatti la tortiera un paio di volte sul piano della cucina in modo da rompere le bolle più grandi.

3. Cuoci la torta per 25 o 30 minuti, la superficie potrebbe sembrarti secca, probabilmente con qualche fessura. Niente ansia, succede: con una spatola cerca di abbassare il più possibile le sporgenze. Lascia riposare il dolce sulla griglia del forno per 15 minuti.

4. Stacca i lati del dolce dalla tortiera usando un coltello con la punta arrotondata. Rovescia la torta, stacca la carta forno e rovescia di nuovo la torta verso l’alto; lasciala raffreddare a temperatura ambiente.

5. Una volta fredda, posiziona la torta sopra un foglio di alluminio: serve a raccogliere le gocce di ganache che farai colare ai lati.

6. Fai bollire in una casseruola la panna liquida, poi, in un’altra ciotola, prepara la ganache unendo la panna liquida al cioccolato fondente tritato. Mescola fino a quando il composto è sciolto del tutto. Trasferisci la ganache in una sac à poche e versala sulla torta iniziando dai lati. Se cola via troppo rapidamente aspetta che si raffreddi un po’.

7. Con una spatola o un coltello distribuisci la ganache sopra la torta. Cospargi gli amaretti tritati. Metti in frigo per almeno 30 minuti. Servi la torta leggermente fredda o, meglio ancora, a temperatura ambiente.

Anna Silveri

26 ottobre 2018

commenti (1)

Accedi / Registrati e lascia un commento

«