di Alessandro Morichetti 31 Marzo 2010

Impietosa, la mia agenda al 1 gennaio segnava due priorità. 1) smettere di fumare, 2) dimagrire 10 chili. Se penso che il primo obiettivo è stato raggiunto mi tremano le vene ai polsi. Niente cerotti, ipnosi e magia, più che altro la fortuna di aver trovato il libro giusto. Ora però devo scalare l’Everest, voglio dimagrire e NON SO CHE PESCI PRENDERE. 10 chili (da 100 a 90) in poco più di due mesi, termine ultimo il 7 giugno. Premio finale: cena da Mauro Uliassi.

Inconveniente di percorso: non perdo peso da anni, tutt’al più incremento. E sono il solito inconcludente: colazioni frugali seguite da promesse non mantenute. A cena, sistematicamente piatti ricchi e un rosso buono. Non sono un caso grave ma ditemi voi come fate. Datemi un libro, un metodo, un trucco, qualsiasi cosa. Intravedo la prova monokini e non mi sento molto bene..

[immagine: l’Atrìde]