Impietosa, la mia agenda al 1 gennaio segnava due priorità. 1) smettere di fumare, 2) dimagrire 10 chili. Se penso che il primo obiettivo è stato raggiunto mi tremano le vene ai polsi. Niente cerotti, ipnosi e magia, più che altro la fortuna di aver trovato il libro giusto. Ora però devo scalare l’Everest, voglio dimagrire e NON SO CHE PESCI PRENDERE. 10 chili (da 100 a 90) in poco più di due mesi, termine ultimo il 7 giugno. Premio finale: cena da Mauro Uliassi.

Inconveniente di percorso: non perdo peso da anni, tutt’al più incremento. E sono il solito inconcludente: colazioni frugali seguite da promesse non mantenute. A cena, sistematicamente piatti ricchi e un rosso buono. Non sono un caso grave ma ditemi voi come fate. Datemi un libro, un metodo, un trucco, qualsiasi cosa. Intravedo la prova monokini e non mi sento molto bene..

[immagine: l’Atrìde]

commenti (59)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar Damon ha detto:

    Dieta a zona! Uno qualunque dei libri di Barry Sears ti spiega tutto… secondo me l’unica che funziona e che io abbia mai fatto perchè è comunque equilibrata e permette di costruirti su misura il menù una volta che si impara a destreggiarsi tra blocchetti e co… e poi permette, anzi esige di mangiare grandi quantità di cibo (frutta e verdura) e questo rende più facile sul lungo periodo seguire la dieta e fa sentire poco la fame… inoltre io da quando l’ho fatta anni fa ho mantenuto la buona abitudine e il piacere di mangiare quotidianamente molta frutta

    1. Avatar paolo tombolini ha detto:

      …pienamente d’accordo sui contenuti di cui sopra.
      Io non seguo “dottrinalmente” la zona, la conosco poco, ma diciamo che ho spostato tutti i carboidrati, pure abbondanti, entro le 10,30 del mattino, per poi lasciare ampio spazio a verdure crude (un’infinità di insalata mista anche con pomodori), cotte (fino a 600gr di spinaci/cavoli da solo) e quelle frutte non troppo grasse (no a banana, avogado).

      E’ vero che mi sono privato durante il pranzo settimanale della pasta che amo, ma quando dovevo mangiarla di corsa, cattiva, in mensa…è stato facile privarsene…

      …poi una “non-regola” è evitare le doppiette: mi spiego, la cena + il pranzo il giorno successivo con menu’ completo.

      per cui mi tengo ben benino la cartuccia da sparare in qualche bel locale o il sabato a sera o la domenica a pranzo, dove non guardo a calorie e grassi. E il pasto successivo è di scarico.

      ultimamente sto cercando di variare la pur tanta carne che mangio fra pollame e rossa.

      in ultimo non può mancare la scorta industriale di tonno e sgombri in scatola, pure alici, da sposare con tutto.
      DImenticavo che a colazione vade retro ogni biscotto o merendina “compra”: solo ciambellone di casa, crostate e torte di mele homemade.

      Manca il pesce fresco perchè l’unico giorno che potrei cucinarlo è il sabato e le pescherie vere lo hanno vecchio

    2. Avatar Damon ha detto:

      Uhm quella che spieghi tu non mi sembra molto la dieta a zona, questa si basa tra un equilibrio in ogni pasto tra grassi carboidrati(che però debbono provenire da frutta e verdura) e proteine per farla breve… il dettaglio http://www.drsears.com/… e cmq per me ha funzionato persi 10 kg in 4mesi circa anni addietro e ne ho ripresi solo 3 nel corso degli anni… poi ovvio che ci devi aggiungere del movimento e che comunque alcune regole come un uso abbondante di frutta e verdura dovrebbero diventare regole di vitae non essere limitate alla fase “dieta”

  2. “smettere di mangiare” mi sembra un po’ eccessivo: imparare a mangiare, già va meglio.
    personalmente non credo nelle diete ma nell’educazione alimentare. e le regole più o meno le sanno tutti: cibi non troppo elaborati, non eccessivamente grassi, varietà, stagionalità. e soprattutto cibi sani: niente porcherie, anche se ipocaloriche. le calorie non sono tutto, la qualità è quasi tutto. secondo me eh 😉

  3. Tentare di perdere 10kg in due mesi non può che essere dannoso.

    Risparmiati la fatica, prendi appuntamento con un centro qualificato e pianifica almeno un anno non di dieta ma di corretta alimentazione

    Evita come la peste diete a zona, iperproteiche, dissociate, associate e varie ed eventuali

    1. Condivido il Fante: la maggior parte delle diete sono cazzate fatte solo per vendere libri.
      Se ingrassi significa che, banalmente, immetti più energia di quella che consumi. Quindi:

      1) mangia meno. MENO. HO DETTO MENO. ANCORA MENO! se sei uno di quelli che mangia 1 etto di pasta a porzione, scordatelo 😀

      2) consuma di più. Iscriviti ad una palestra. Ma non ti aspettare miracoli veloci. Io in palestra in un’ora di aerobica varia consumo circa 450 calorie. Se fossero tutti diretti a consumare grassi (cosa che non è) mi consumerebbero solamente 50 grammi di grassi (che fanno 9 calorie al grammo. i carboidrati fanno 4 calorie al grammo) Quindi hai voglia a perdere 10 kg!

  4. Avatar Francesco ha detto:

    fatti venire il diabete come è successo a me e vedrai che smetti… porcavacca, questa proprio non ci voleva!

  5. Avatar Chiara ha detto:

    http://sapermangiare.mobi/ sito dell’ Inran, molto utile il mangiomeglio, per iniziare ad avere un’idea di cosa significhi mangiare equilibrato.

    Vai da un nutrizionista per qualcosa di più specifico (meglio della figura del dietologo secondo me)

    Muoviti, per ora anche solo delle passeggiate 🙂

    Scordati i 10 kg in due mesi se non vuoi riprenderli con gli interessi.

    Lascia perdere qualsiasi dieta che sia “alla moda” (Ultimamente appunto la Zona…. )

    Ho passato l’inferno delle diete a causa di disordini del comportamento alimentare e i consigli che ti ho dato sopra si basano semplicemente sul buon senso, ma cosa ho dovuto passare per capirlo!

    Ecchissene della prova bikini, se vuoi farlo fallo solo per te 🙂

    1. Concordo!!

      Inoltre mangia lentamente, piu’ che puoi. E solo se hai fame, non se è un languorino, non per gola o perchè stà male lasciare una briciola nel piatto. Quando avrai imparato a dare al corpo solo ciò che serve e non di piu’ il grosso del lavoro è fatto!

  6. Avatar Icy stark ha detto:

    Dipende dalla tua relazione con il cibo, e dal tuo modo di fare. Esisteranno mille diete, e tutte avranno funzionato per qualcuno, tu devi solo capire come sei tu e cosa andrebbe bene. Io posso portarti la mia esperienza al più, sono dimagrito fissandomi un tot di calorie massime al giorno e non superandole mai (entro il 10% in più o in meno, ma comunque tentando sempre di arrivare al valore esatto). E chiaramente attività fisica.

  7. Avatar dal Brasile ha detto:

    Sicuramente fai molto meno sacrificio aumentando l’attività fisica che diminuendo le calorie.

    1. Avatar Nico ha detto:

      l’attivita’ fisica (tranne una) e’ cosi’ noiosa …

  8. Avatar francesca ciancio ha detto:

    ma se non hai fumato mai per una settimana?
    e poi smettila su sta storia che sei grasso…..sei alto due metri!!!!