Pasqua 2021: le novità e i trend al supermercato

Le tradizioni sono importanti e la nostra è raccontarvi ad ogni festa comandata tutte le novità del supermercato. Ecco i trend di Pasqua 2021, tra nuovi prodotti e curiosità crafty.

Colomba Bauli Cioccolato IGP

Diciamoci la verità: la Pasqua 2021 non sarà troppo diversa da quella del 2020: le restrizioni a causa della pandemia da Coronavirus stanno aumentando, nonostante il sistema a semafori, unica vera novità degna di nota. Ancora una volta l’unica occasione di socialità è rappresentata dalle corsie del supermercato, che si riveleranno (ma questa non è una notizia) ricettacolo di tendenze reali e presunte messe a scaffale.

In buona sostanza, i trend della Pasqua 2021 confermano le percezioni già avute a Natale: la GDO e le aziende coinvolte strizzano pesantemente l’occhio all’artigianale (o almeno, a qualcosa che richiami l’artigianale), con una massiccia presenza di caffè e cioccolati vari, più degli altri anni; all’artigianale si unisce il sound territoriale.

Colomba pandorata

Giovanni Cova & C; Colomba Pandorata

Che il pandoro fosse un trend, l’avevamo già detto, portandoci avanti con la specialissima classifica del pandoro 2020; a Pasqua ne abbiamo ormai la definitiva conferma. Le colombe pandorate sono tra noi, laddove per “pandorato” intendiamo un impasto con un notevole carico di burro e vaniglia, esente da pasta d’arancia e/o canditi. Giovanni Cova & C. propone la colomba pandorata in una elegante scatola sui toni del celeste. Per coloro che hanno sempre voglia della consitenza burrosa e vorticosa del pandoro e non ne vogliono sapere di spostarsi su aromi e profumi primaverili.

La colomba di bottega

Bottega-Balocco-Colomba-Zenzero-Lime

Come anticipato nel paragrafo introduttivo, il trend “artigianale” continua anche a Pasqua. Il mondo GDO intercetta il desiderio del consumatore di acquistare un prodotto dal sound “artigianale”, che contenga alcune parole magiche come “fatto a mano”, “allevate a terra”, “latte fresco” o ancora “con fave di cacao”.

Balocco, quest’anno, fa la parte del leone con Bottega Balocco, divisione premium nata per celebrare la “bottega” dolciaria iniziale in cui, nel 1927, ebbe inizio la fortunata storia aziendale.

Sono tre le proposte di Bottega Balocco – Italian Bakery: la colomba zenzero, lime e cioccolato bianco, con i canditi provenienti direttamente da Agrimontana, senza coloranti o aromi artificiali; la colomba gocce di cioccolato, che vede protagonista la Caffarel, storico marchio del cioccolato italiano; in ultimo, la colomba mandarino e cioccolato fondente, che recupera una ricetta molto in voga tra i lievitisti della colomba artigianale.

L’uovo di Pasqua di Chiara Ferragni

Un trend a sé, quello dei youtuber e influencer sullo scaffale della GDO.

L’uovo di Pasqua dell’imprenditrice Chiara Ferragni, fresco fresco di produzione, poteva forse non essere della linea (stucchevole) Dolci Preziosi? Capiamo le scelte pop (beh, quest’ovetto nella sua taglia da 280 grammi costa ben 15,00 euro in media, non poco), ma lo consiglierei giusto ai fan sfegatati dell’incarto rosa shocking e del mitologico “occhio”, marchio di fabbrica del brand Ferragni.

Il ricavato va in beneficenza, sia ben chiaro. E siamo sicuri che il sold out sia dietro l’angolo manco parlassimo del grande lievitato di Massari.

L’uovo colombato e l’agnello colombato

Balocco ci è andata giù pesante in questa strana e seconda Pasqua dove il nostro unico canale di socialità sarà la corsia del supermercato, proponendo i suoi impasti in diverse fogge, casomai quella di pennuto non v’ispirasse. Si parte con l’uovo dessert Balocco, che è un lievitato… a forma di uovo di cioccolato. Composto da una copertura al cioccolato a latte e fondente fave di cacao, l’uovo in questione racchiude una crema a latte. “Mette d’accordo gli amanti dell’uovo e della colomba”, leggiamo così nella nota ufficiale diffusa da Balocco. Ok.

Si prosegue con l’Agnello noir: anche in questo caso la forma cambia e la colomba diventa agnello.  La pasta lievitata è arricchita in questo caso da gocce di cioccolato, con glassa en pendant.

Le colombe al caffè

Non so se sia un caso oppure no, ma ben due marchi leader nel settore lievitati delle feste hanno proposto, praticamente in contemporanea, dei prodotti con ingrediente caratterizzante il caffè. Bauli propone la colomba tiramisù, con farcitura alla crema mascarpone e caffè espresso 100% di qualità arabica, completato da granella di meringa.

Per quanto riguarda la Melegatti, invece, la collaborazione arriva con Caffè Borbone: la colomba al caffè Borbone è la novità della Pasqua 2021. La colomba presenta impasto al caffè con gocce di cioccolato belga e crema sempre al caffè. La superficie è cosparsa di granella di cioccolato bianco.

Le colombe regionali

Colomba Bauli Cioccolato IGPCome già successo per i panettoni, si affermano i trend regionali e territoriali. E in questa Pasqua 2021 si fanno notare in particolare Bauli, che sul trend artigiano lo scorso Natale si è impegnata parecchio (ricorderete il “TUO Panettone” crafty personalizzabile), e il Cioccolato di Modica IGP (anche lui ci ha dato modo di esprimerci).

Dunque per la Pasqua Bauli propone una colomba con cioccolato di Modica IGP, cosa che ha scatenato anche qualche risentimento social da parte dei siciliani, ben poco contenti di essere accostati ad un marchio industriale; altro sintomo che la grande distribuzione e i suoi marchi non possono sempre appropriarsi del concetto di territorialità, svuotandolo.

Se cercate qualcosa dal sound più artigianale ed a colpo sicuro (spendendo di sicuro una congrua cifra in più, che però non sarà vana) non manca all’appello l’azienda dolciaria Di Stefano, siciliana, che propone una colomba dai toni sgargianti, con canditi al mandarino tardivo di Ciaculli e cioccolato fondente.

colomba di pasqua uovo di pasqua
Potrebbe interessarti anche