di Anna Silveri 24 Gennaio 2019
olio extra vergine

Quanto siete disposti a spendere per un litro d’olio extra vergine?

Se permettete, dopo aver letto con orgoglio i vostri commenti al pezzo dell’altro giorno –chiaro segnale del fatto che sul tema ne sapete più di me– ci torno su.

[Quanto siete disposti a spendere per una bottiglia d’olio] 

Perché sono io, questa volta, ad aver bisogno dei vostri chiarimenti. Mi spiego.

Non sono un’avida consumatrice dei test di AltroConsumo –l’associazione di consumatori che conosciamo tutti– ma se capita li leggo e cerco di memorizzare i risultati.

[Olio extra vergine d’oliva: quali marche comprare da 9 a 18 euro]

A settembre 2018 Altroconsumo ha esaminato (in laboratorio) 30 marche di olio extravergine –bio e non– che si comprano al supermercato, e ha compilato una classifica per l’extra vergine e una per l’extra vergine bio in base a criteri quali acidità, stato di conservazione dell’olio, valutazione all’assaggio, etichetta, qualità delle olive di partenza.

[Extra vergine d’oliva: come distinguerlo da un olio che non lo è]

Ve le riassumo:

Olio extra vergine / Supermercato

9. Farchioni Il Casolare (grezzo naturale) | 1l. | 7,50 €

8. Carapelli Oro verde (100% italiano) | 1l.| 9 €

7. De Cecco Classico | 1l.| 5,70 €

6. Clemente Biologico (100% italiano) | 9,80 €

5. Conad italiano | 1l.| 7,90 €

4. Esselunga (100% italiano) | 1l.| 7,70 €

3. Monini Bios (100% italiano) | 0,75 l.| 12,60 €

2. Agride Il regale (100% italiano) | 0,75l.| 11,10 €

1. De Cecco Pregiato (100% olive italiane) | 1l.| 7,80 €

Olio extra vergine biologico / Supermercato

9. Carapelli Il frantolio | 1l.| 5,50 €

8. Dante Terre Antiche | 1l.| 6,30 €

7. Monini Classico | 1l.| 5,90 €

6. Farchioni | 1l.| 5,70 €

5. Sagra Classico | 1l.| 5,50 €

4. Bertolli Gentile | 1l.| 5,80 €

3. Dante (100% italiano) | 1l.| 8 €

2. Costa d’Oro Il grezzo (100% italiano) | 1l.| 8,60 €

1. Viviverde Coop (Italiano Bio) | 0,75l.| 11,40 €

Bene, anzi male. Perché al netto del sono/non sono d’accordo, viene da chiedersi come mai i prezzi dei diversi tipi d’olio extravergine d’oliva variano così tanto. D’accordo, la grande distribuzione ha le sue dinamiche, ma come può una bottiglia di olio da litro che costa in media 7,80 euro (De Cecco Pregiato) essere migliore di una da 0,75 litri che ne costa 12,60 (Monini Bios)?

E un’altra cosa.

Sono in molti a concordare sul fatto che un litro di buon olio extra vergine prodotto con olive italiane, non possa costare meno di 12,00 euro. Per ragioni obiettive: sotto questa soglia un produttore attento alla qualità, non avrebbe un ritorno.

Facciamo un po’ di conti:

Olive: costano in media 88 euro al quintale, con una resa di 11 litri al quintale. Pertanto: 8€ al litro.
+
Molitura delle olive: costa in media 15 euro al quintale. Pertanto: 1,36 al litro.
+
Trasporto delle olive: costa in media 15 euro al quintale. Pertanto: 1,36 al litro.
+
Confezione: tra bottiglia, etichetta, tappo, capsula, antirabboco e cartone incide in media per 1,35€ al litro.

– Totale: 12,08€ al litro.

Questi costi possono variare in base alle dimensioni delle aziende. Ma in media, per il produttore che punta a un olio di buon livello, restano questi.

Ora, lasciando perdere gli extra vergine venduti a prezzi stracciati –dai 3 ai 5 € al litro– nella classifica di AltroConsumo figurano olii che costano 5,50 euro al litro (Sagra Classico), o 5,70 al litro (Farchioni e De Cecco Classico).

Questo, secondo voi, com’è possibile?

Direte che alcuni olii indicati come italiani, sono in realtà oli di provenienza comunitaria, di diverso livello, e miscelati con sapienza.

Eppure, fateci caso, nella classifica di AltroConsumo molti extra vergine che costano meno di 12,08 euro sono etichettati come 100% italiani.

E allora?

[Crediti | AltroConsumo]