di Nunzia Clemente 1 Dicembre 2015
olio extra vergine bottiglie

L’olio extra vergine d’oliva è il prodotto italiano più contraffatto di sempre. A causa del recente scandalo che ha coinvolto 7 big italiani (vendevano olio d’oliva spacciandolo per extra vergine) di recente non sono mancate le occasioni per ribadirlo.

E’ stato salutare in un certo senso, abbiamo finalmente deciso che non tutti gli oli sono nati uguali.

La nostra guida ai 10 oli da comprare al supermercato (senza accendere un mutuo) per stare tranquilli e magari goderseli, extra vergine convenzionale, Dop oppure olio biologico non importa, vi è tornata utile.

Ci avete sì ringraziato, ma incontentabili come siete, avete precisato che si può e deve andare oltre il supermercato per comprare olio extra vergine direttamente da chi lo fa investendo pochi euro in più (media d’acquisto italiana, 4 euro ?!). Con la sicurezza totale di avere un prodotto di assoluta qualità.

Adesso allora vi invitiamo a leggere, come abbiamo fatto noi, “C’è olio e olio”, l’articolo che Licia Granello, giornalista e food writer di Repubblica, uscito sul quotidiano romano domenica scorsa. Con tanto di marche acquistabili dal produttore in una gamma di prezzi che va da 9 a 18 euro.

E in più una distinzione utile tra i diversi tipi di extra vergine, perché sarebbe un sacrilegio sprecare il costoso nettare degli dei in abbinamenti approssimativi o sbagliati. Insomma, non vi affannate a comprare un olio fruttato se poi dovete abbinarlo al ragù della nonna.

1. Fruttato

Ricorda appieno il frutto madre, cioè l’oliva appena colta, sana e intatta. Classificato sia intenso che tenue, è insuperabile con il castagnaccio.

Olio consigliato l’Extravergine Molino della Doccia, prezzo 9,00 euro.

2. Erbaceo

Le note erbacee sono caratteristiche della nuova produzione, sembra quasi di essere nell’orto del parente che fa l’olio: sentori di carciofi, peperoni e chissà cos’altro. Ovviamente, accompagna piatti di verdure, soprattutto crudité.

Olio consigliato: Badia Coltibuono, bottiglia da 500ml a 18 euro. Non proprio regalato ma noi ve l’avevamo detto, eh.

3. Gentile

Proviene dalla varietà omonima – Gentile di Chieti –  e ha il cuore tenero. Non a caso si sposa alla perfezione con i tortini al cioccolato.

Olio consigliato: l’Extravergine Bio Quattrociocchi, prezzo 11 euro.

4. Amaro

Qui comandano i cari polifenoli (composti benefici per la salute umana), attribuendo caratteristiche note amare alla tipologia. Ottimo sulle zuppe, specie se di cipolle.

Olio consigliato: Extravergine Gran Pregio Bio, 9 euro per bottiglia da 500ml.

5. Piccante

Amanti dei gusti forti, radunatevi. Un olio piccante certifica la qualità delle olive. Infatti, un buon olio deve lasciare come retrogusto un certo pizzicore alla gola. Un olio così importante non può che abbinarsi a un’altrettanto decisiva pasta e fagioli.

Olio consigliato: Nettare Dop Monti Iblei, 14 euro per 500ml.

6. Fresco

Subito dopo il Novello, ricorda il frutto appena spremuto. Abbinamento ideale con il baccalà, pulisce la bocca dai sapori che non passano inosservati.

Olio consigliato: Extremum Monocultar Taggiasca, 14 euro per 500ml.

7. Armonico

Gusto tondo, perfetto equilibrio tra sapore, consistenza e odori. Un’eleganza d’altri tempi, adatta a carni bianche e cotture a vapore.

Olio consigliato: Extravergine Denocciolato da olive Bosana, attenzionem prezzo: 12 euro per 250ml.

8. Profumato

Gioia dei sensi. Si decanta come un vino: bicchiere riscaldato, ruotare e far gioire le narici. Abbinamento imperdibile con minestrone e macedonie di verdure.

Olio consigliato: L’arcangelo Penisola Sorrentina Dop, costo 10 euro per 250ml.

E dopo aver fatto spesa iniziate ad allenare il palato, sorbite lentamente un po’ d’olio, lasciatelo filtrare tra i denti e scaldatelo tra lingua e palato per esaltarne le doti.

[Crediti | Dissapore, Pane Nostrum]