inaki aizpitarte

ultimi post

Fallimento Inaki a Londra: la bistronomia è in crisi?

A sorpresa, anche per la motivazione —le recensioni ostili— lo chef basco Inaki Aizpitarte assieme allo staff del suo celebre bistrot parigino Le Chateaubriand, interrompe la collaborazione con Le Chabanais, il ristorante aperto a Londra all’interno del lussuoso hotel Mayfair. Aizpitarte, 42 anni, tra i più rispettati chef europei, è una figura di spicco del movimento ...

0 commenti

Massimo Bottura | Qui si squarciagola sul “cuoco migliore del mondo”

Mi direte che l’esistenza di un Accademia Italiana della Cucina vi era sconosciuta al pari del suo presidente Giovanni Ballarini. Per non parlare del fatto che ne esiste anche una spagnola, una francese e così via. E nulla sapevate del premio internazione che, tutte insieme, le accademie assegnano a uno chef, da quel momento pomposamente ...

0 commenti

Dopo Le Grand Fooding di Milano chiedersi come sarà l’evento del futuro

Eccosì, superando l’uggia dei piovosi weekend autunnali siamo andati a Le Grand Fooding di Milano. Dove abbiamo messo il segno di spunta?  ✔ Sulla dark room di Massimo Bottura (Osteria Francescana di Modena) che assistito dal caschetto da minatore cucinava al buio la “Lingua del mondo” — lingua di vitello con mostarda di mele e ...

0 commenti

La guida Identità Golose 2011 radiografata in 13 domande

Ieri eravamo a Milano per la presentazione della Guida Identità Golose 2011. L’abbiamo radiografata attraverso 13 domande, le risposte toccano a voi. Domanda n.1 | Perché lo chef Massimo Bottura deve soffrire così? Nel 90% delle foto che lo ritraggono sembra trovare la vita noiosa e deprimente. Domanda n.2 | Perché del risto Alice di ...

0 commenti

Cook it Raw: il diario di Massimo Bottura

Cosa aggiungere quando a raccontarti Cook it Raw, il workshop di cucina che ha radunato chef e studiosi in Lapponia (?) per esplorare un approccio ecologico al cibo, è un editor come Massimo Bottura? Nulla, direi. Per me Cook it Raw é qualcosa che va al di là della semplice cucina. E’ un viaggio, un’iniziazione, una ...

0 commenti

Perché gli “stellati” italiani costano il doppio del Noma, il ristorante migliore del mondo?

Che si debbano spendere 160 euro vini esclusi per mangiare Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio è una cosa veramente, veramente orrenda. I 200 euro dell’Enoteca Pinchiorri e i 190 della Pergola di Roma, nemmeno li commento più. Ma fuori dall’esiguo giro dei ristofanatici, nell’anno di magra 2010, sono altrettanto indecifrabili i 150 euro di Vissani, ...

0 commenti