di Chiara Cajelli 10 Ottobre 2019
dieta-ferrea-una-settimana

L’inizio di una dieta è sempre (quasi sempre) ferreo, ma inevitabilmente – a meno che non ci siamo esigenze particolari di salute – ci si rilassa un po’ dopo pochi giorni. In molti, quindi, trovano sconforto nel vedere che nonostante la dieta ferrea per una settimana, i risultati non ci siano. Questo periodo è utile? Facciamo chiarezza.

Cosa si intende per dieta ferrea

Semplicemente, per dieta ferrea si intende senza alcun sgarro o deviazione: grammature rispettate, tipologia di cibo rispettata. Non è raro strafare, ovvero fare anche più attività del necessario o stare indietro con i grammi.

Le tempistiche in una dieta

Le tempistiche di una dieta hanno variabili pressoché infinite: nessuna dieta, per nessuna persona, può essere applicata in maniera univoca:

  • sesso;
  • età;
  • condizioni fisiche;
  • patologie;
  • intolleranze;
  • glicemia e colesterolo;
  • tiroide;
  • rapporto massa magra/massa grassa a prescindere dal peso corporeo;
  • metabolismo basale

E la lista potrebbe continuare, ed è la dimostrazione che è molto difficile stabilire a priori quanto possa durare una dieta. Unica cosa certa in fatto di tempistica: in 3 giorni detox o 1 settimana di dieta ferrea non otterrete proprio nulla.

Perché una settimana non basta

In una settimana non si può ottenere nulla di concreto o duraturo: non è pessimismo, ma un concetto fisiologico. Vediamo le ipotesi:

  • il semi digiuno drastico: questa è una scelta terribile, inutile, malsana e controproducente. Sulla bilancia, probabilmente, si vede un peso minore ma assicuro che si tratta di denutrizione, perdita di liquidi e di massa muscolare;
  • le diete mono alimento (come potrebbero essere la dieta del gelato, del limone, della banana): sbilanciate e inutili per quanto le si segua in modo ferreo;
  • OPZIONE RARA, una dieta fatta fare da un professionista e nutrizionista: nemmeno in questo caso, seguiti, precisi, con una dieta realizzata appositamente per noi, una settimana porta qualche risultato. O meglio, magari porta risultati ma questi saranno confermati solo prolungando con pazienza la dieta

Come minimo, dei risultati concreti e tangibili possono essere visti e confermati (senza ciò che chiamano “effetto yo-yo”) dopo almeno 1 mese di dieta. Quindi cuore in pace, rassegnazione, tanto impegno e pazienza sono le uniche cose che possono aiutare in questi casi.

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento