Giampiero Prozzo

Articoli recenti:

Mangiare Fuori •

Vairo del Volturno, lo chic senza fronzoli

Per intenderci, se vi piacciono i ristoranti di tendenza, tipo: 1) quelli arredati da Philippe Starck e i suoi epigoni e ospitati in sale hi-tech minimaliste. 2) Quelli al servizio di chef giramondo preferibilmente corredati di stage presso impronunciabili ristoranti orientali. 3) Quelli dove la perfezione algida del servizio e dell’accoglienza sono più consoni a […]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

I paradossi di Rocco Iannone (questo post è senza foto per volontà dello chef)

Qualcosa non torna. Me lo ripeto ossessivamente lungo i 53 chilomentri della Napoli-Salerno che separano casa mia dal tavolo del ritorante “Pappacarbone” dove ho appena finito di pranzare con una madeleine calda. Tra le mani giro e rigiro un barattolo di marmellata. Più tardi vi spiego, ma ora, se permettete, torno al prima. Prima di […]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

Met…ti una sera a cena | Corrado Fasolato

«Qualche sera addietro è venuto un russo, scorreva la carta dei vini con il dito sui prezzi, poi ha ordinato uno champagne e un bianco francese, totale 1.500 euro. Al tavolo hanno bevuto un po’ parlando d’altro, e quando se ne sono andati le bottiglie erano quasi tutte lì. Avrei voluto condividere l’emozione, ascoltare qualcosa. […]... CONTINUA