Giampiero Prozzo

Articoli recenti:

Mangiare Fuori •

Prove sul campo | La Cantinella di Napoli vale la stella Michelin?

Se sentendo ROSOLINO pensate solo a un cacciatore di medaglie biondo eternamente in ammollo e con gli occhi bruciati dal cloro, i casi sono due: o siete molto giovani o della gastronomia partenopea non conoscete uno dei pilastri. GIORGIO infatti, zio del paparazzatissimo acquatico, andrebbe tutelato da un’auspicabile Soprintendenza dei Beni Cul-inari, per quanto ha […]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

Marianna Vitale | C’è un Sud che conquista il mondo

Non è una rivista specificamente gourmet, ma d’altronde anche la guida Michelin nasceva per i viaggiatori alla ricerca di tavole interessanti. Certo è che la rivista Traveller di Condè Nast in edicola questo mese, compila una lista che credo proprio ci interessi: La Hot List, che tra le altre classifiche, elenca i 40 ristoranti del […]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

Mangiare dal nemico | Ikea

“E’ come se un cuoco prendesse i sughi pronti alla Metro per risparmiare tempo e denaro. Ma il lavoro dello chef è crearli i condimenti non comprarli”. Lo ripeto come un mantra per convincermi che un architetto (io) con velleità gourmet (sempre io) non mangia da Ikea, il colosso svedese dell’arredo low-cost. Poi capita che […]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

Se avete dubbi sugli chef che non ci sono mai (Massimo Bottura) venite all’Osteria Francescana

Incassati dagli amici i sorrisi di circostanza che di solito si accordano agli psicolabili, sono andato a cena all’Osteria Francescana di Modena. Andata e ritorno 1200 chilometri. In 24 ore. Il 2010 è stato indubbiamente l’anno di Massimo Bottura: prima le malefatte della banda “Striscialanotizia” con interminabile codazzo di polemiche, poi, tra aprile e maggio, il […]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

Local vs global | Alternative italiane a McDonald’s

In Italia si inaugurano (quasi) 3 Mc Donald’s ogni mese, questo almeno per l’anno in corso. Dal 1986, anno di apertura del primo locale in Piazza di Spagna a Roma, sono state avviate 360 filiali. Rispetto a Roma, Napoli ha dovuto attendere 5 anni prima di poter prendere a morsi un BigMac. Da allora tutto […]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

Aquapetra Resort | Talmente bello che uno si chiede perché a Telese Terme?

E’ tempo di pronostici, ristoranti e gourmet attendono con trepidazione i voti delle guide per misurarsi e accapigliarsi, rispettivamente. Alla Locanda del Borgo dell’Aquapetra Resort & Spa l’attesa è palpabile, soprattutto per l’investimento economico talmente poderoso da lasciare basiti: perché proprio a Telese Terme in provincia di Benevento? Cambiamo discorso, non so come la pensate […]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

Napoli è, come si dice, una città dai forti contrasti

Napoli, 20/09 | “Una terrazza tra Golfo e Vesuvio, ritorna il ristorante di Enrico Caruso. A due anni dalla chiusura per l’emergenza rifiuti il 20 settembre ha riaperto lo storico locale tutto rinnovato”. Napoli, 23/09 | “La città di nuovo invasa dai rifiuti, sembra di tornare indietro mesi guardando il cumulo di sacchetti e di […]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

Modi per non essere tra i 3 ristoranti su 10 che chiuderanno entro l’anno

Attenzione, questo post contiene un appello, quasi una chiamata alle armi per gastrofanatici. Infatti, così come esistono valide ragioni per svuotare il portafoglio sedendo a una gran tavola nazionale, è (quasi) altrettanto appagante scoprire ristoranti e trattorie che ci riconciliano col mostro “€uro”. Soddisfazione tramutata in felicità quando questo capita in luogo ameno, a due […]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

Agosto anche per Andreini, da molti ritenuto il migliore ristorante di Sardegna

“Ma ancora non avete capito che in Sardegna non si viene in agosto?”, e mi accompagna all’auto che ho preso a noleggio nel suo ufficio. Poi continua ad infierire raccontandomi la bellezza dell’isola fuori stagione quando partiti tutti “quelli del continente” gli isolani si riappropriano di ogni scoglio o granello di sabbia che orde di […]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

Il piatto che vale il viaggio

1) Tiramisù di baccala – Bacalao island gold su passatina di fagioli della regina di San Lupo, polvere di cacao e peperoni disidratati. Ristorante Kresios – Via Palazzo, 1 – 82037 Castelvenere (BN) – Chef Giuseppe Iannotti . Comincio io perché questa cosa l’ho pensata al termine dei 16 160 chilometri percorsi in sella a uno scooter, […]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

Festa a Vico, mondi paralleli (che forse non dovrebbero incontrarsi) si incontrano

Volendo parlare della festa di Gennaro Esposito, ancora una volta e poi basta, non posso non cominciare dai numeri: 70 chef stellati che preparano 6.000 (seimila!) assaggi da deglutire in qualche ora, 240 vini in degustazione e un’inestricabile fauna di voyer del cibo a popolare lo scenario ideale, il resort “Le axidie” di Seiano (Napoli). […]... CONTINUA

Mangiare Fuori •

Mosaico di Ischia | Bene, ma l’alta cucina non è arte, lasciateci mangiare

“Nino?”, mi dice un suo collega anche lui gratificato dalla seconda stella Michelin, “ha solo 36 anni ma ha un curriculum che va da qui all’altra parte della sala”. Nino è Nino Di Costanzo, executive chef de Il Mosaico, ristorante gourmet del Manzi Terme Hotel & Spa di Casamicciola (Ischia). Ho aspettato con pazienza la […]... CONTINUA