di Susanna Danieli 20 Marzo 2020
cheesecake

Tutti pazzi per la cheesecake. A far gola ci pensa la sconfinata collezione di ricette, al punto che vorremmo provarle tutte: in teoria si può, l’importante è saperle conservare correttamente. La cheesecake infatti, che sia cruda oppure cotta,  è un dolce ad alto indice di deterioramento, va consumata entro pochi giorni e conservata sempre in frigorifero. Se si desidera prepararla in anticipo per mangiarla una volta ogni tanto, allora bisogna passare al freezer, con le dovute accortezze. E noi siamo qui per spiegarvele.

Voi andate pure tranquilli e preparate cheesecake cotte in fornosenza cottura come se non ci fosse un domani. Poi affidatevi ai nostri consigli sui modi e tempi per conservare la cheesecake.

Frigo o freezer?

cheesecake al caramello

Lo abbiamo già detto all’inizio: la cheesecake va conservata in frigorifero. Nel caso della cheesecake senza cottura, esso è indispensabile fin dalla sua preparazione. Serve a compattare la base e a raffreddare il ripieno a base di formaggio per consolidarne la struttura. Anche la cheesecake cotta, una volta terminata la preparazione, va fatta raffreddare a temperatura ambiente e poi mantenuta fredda. In ambedue i casi, la cheesecake si conserva in frigorifero per 3-4 giorni.

Con il freezer potete allungare di molto la vita della vostra cheesecake. Qui sotto spiegheremo più in dettaglio come, a seconda che si abbia a che fare con una cheesecake cotta, senza cottura o a fette. Per adesso l’importante è sapere che la cheesecake può essere conservata in freezer per 1-2 mesi.

Congelare la cheesecake cotta

cheesecake-cotta

Supponiamo che la vostra intenzione sia quella di mangiare tra un mese la cheesecake cotta che avete preparato oggi (contenti voi…). La fase 1 del processo di conservazione prevede di:

  • Raffreddare completamente la cheesecake a temperatura ambiente senza toglierla dallo stampo
  • Riporla in frigorifero per almeno 4 ore
  • Congelarla in freezer per almeno 1 ora senza coprirla

Urrà, avete completato la fase 1. Adesso siete pronti a preparare la vostra cheesecake per l’ibernazione completa. Vestitela bene per evitare il fenomeno del freezer burn, ovvero l’ossidazione dovuta al contatto diretto con l’aria gelida del congelatore.

Fase 2:

  • Rimuovere la cheesecake dallo stampo
  • Poggiarla su un disco di cartone (delle stesse dimensioni) ricoperto di carta stagnola
  • Ricoprire tutta la cheesecake (cartone compreso) con uno strato di pellicola e uno di carta stagnola
  • Annotare la data sulla confezione con un pennarello: la cheesecake mantiene il suo sapore ottimale per circa un mese ma può essere consumata fino a 2 mesi dopo il congelamento

Congelare la cheesecake senza cottura

cheesecake-senza-cottura

Di nuovo, supponiamo che siate tanto pazzi da preparare una cheesecake senza cottura con l’intenzione di seppellirla subito nel freezer (ma come fate?). Il procedimento è uguale a quello descritto per la cheesecake cotta, con qualche differenza:

  • La prima permanenza in frigorifero di solito è più lunga, l’ideale sarebbero 6 ore
  • La cheesecake senza cottura è più deperibile e si conserva in freezer soltanto fino a 1 mese

Congelare la cheesecake a fette

cheesecake latte di cocco

Finora ci siamo immaginati la conservazione di una cheesecake intera. Come funziona per le fette singole? All’inizio il procedimento è lo stesso: permanenza in frigorifero per 4 ore e in freezer senza copertura per un’ora. Dopodiché dovete:

  • Estrarre la cheesecake dal freezer e tagliarla a fette: facilitate l’operazione immergendo il coltello in acqua calda
  • Avvolgere le singole fette con uno strato di carta stagnola
  • Riporre le singole fette in un sacchetto per freezer chiudendolo bene
  • Annotare la data di congelamento su ogni singola confezione

Scongelare e servire la cheesecake

cheesecake al cioccolato

Finalmente il mese è passato: un mese triste, senza cheesecake. Non abbiate troppa fretta di mangiarla però, perché anche lo scongelamento richiede i suoi tempi.

  • Estrarre la cheesecake dal freezer e riporla in frigorifero per tutta la notte
  • Farla riposare a temperatura ambiente per 30 minuti
  • Nel caso della cheesecake cotta, ravvivarla nel microonde per 45-60 secondi

Finalmente siete pronti a gustare la vostra cheesecake, non prima di averla decorata con tante idee diverse.