di Chiara Cajelli 25 Giugno 2019
cosa-abbinare-grigliata-carne

Se vi piace una grigliata di carne fatta bene, saprete anche che insieme all’estrema soddisfazione e appagamento ci sarà anche un senso di pesantezza non da poco, ad un certo punto. Ecco quindi una serie di suggerimenti su cosa abbinare come contorno o accompagnamento, per far filare liscia liscia la degustazione.

Zucchine e carote in agrodolce

Nulla di più facile, nulla di più fresco. Lavate e mondate zucchine e carote senza togliere la buccia a queste ultime. Con un pela verdure tagliatele a nastro, ovvero a fette molto sottili – complicato con il coltello, a meno che non siate Hattori Hanzo. In un pentolino scaldate leggermente aceto, un filo d’olio, sale, un cucchiaino di zucchero e se volete zenzero grattugiato; lasciate raffreddare e versate sulle verdure, rimestate e coprite con la pellicola trasparente. Le verdure devono riposare così per almeno mezza giornata.

Salsa verde

La salsa verde toscana è una salsa tipica che si serve di solito con il bollito misto, simile ma non uguale al bagnet verd torinese: la prima è a base di prezzemolo, uova, pane e altro, la seconda è invece a base di prezzemolo, aglio e acciughe. In entrambi i casi, con la carne si sposa alla perfezione.

Pasta di rafano

Si trova in commercio ed è a base di rafano – o cren: piccante in modo delicato, simile alla pasta wasabi, è facilmente reperibile in commercio ma può anche essere fatta in casa. Si grattugia il rafano dopo averlo sbucciato e lo si lavora con soia, zucchero e soia.

Salsa barbecue

La salsa barbecue è un mix saporitissimo, per un risultato dolce ma in connubio perfetto con la carne. Facile acquistarla, ma più facile di quanto si pensi farla in casa. Buonissima su carne di manzo e, soprattutto, su quella di maiale.

Maionese, ma senza uova

Non sono nessuno, ma secondo me in caso di grigliata di carne la maionese senza uova è molto meglio della maionese classica. Si ottiene in un batter d’occhio usando un bicchiere alto e un frullatore a immersione. Versate prima del latte di soia non zuccherato, poi olio di semi, quindi sale e se volete un cucchiaino di senape. Ora immergete il frullatore fino a toccare il fondo e azionate, mi raccomando lasciandolo fermo sul fondo per qualche secondo. Solo dopo, frullate oscillando.

Pomodori in insalata alla messicana

I pomodori in insalata “all’italiana” sono a pezzi piuttosto grossi e arricchiti con aglio e basilico. Alla messicana, invece, si condiscono con peperoncino – tanto, perché chi lo mangia vive di più – cipolle e coriandolo. Freschissima, economica e va sempre a ruba.

Crauti

Mi dispiace so che fa caldo e tutto, ma non è che davanti alla grigliata sia fresco e ventilato. Quindi si possono sopportare i fornelli per fare dei bei crauti stufati! E poi serviti freddi. Perfetti accanto alla carne, e soprattutto accanto alla carne di maiale come wurstel e salsicce.

Misticanza

Non una semplice insalata, ma è l’unione di più erbe ognuna complice con l’aromaticità più o meno spiccata che la contraddistingue. Colorata, fresca, sempre apprezzata.