di Giorgia Cannarella 13 Novembre 2013
stella michelin

Alzi alla mano chi (nel 2014) associa la Guida Michelin ai concetti di innovazione, freschezza e continua mutazione. Tutto tace eh. Ovvio allora che, al netto 1) dell’esultanza per le tre stelle a Niko Romito, chef al Casadonna, 2) dello sdegno per le recensioni di chi non ha ancora aperto, 3) dei cortei per la sottovalutazione di Uliassi da Senigallia, ci si appassioni a documentarsi su quei 29 ristoranti che hanno guadagnato la loro prima stella.

Del resto, piaccia o no, la guida stellata è l’istituzione che abbiamo detto infinite volte. E come tutte le istituzioni è polverosa, a volte agonizzante, ma ancora in grado di dare un orientamento e di fare le fortune dei suoi eletti. Sotto i riflettori aumentano le aspettative, le delusioni e le dietrologie. Ma anche l’esercito di foodie pronte a farsi un selfie con lo chef.

Vi facilitiamo il compito con una carrrellata delle 29 new entry. Voi però fateci sapere quali avete già visitato e cosa ne pensate.

PhotoShake-3

Frankrizzuti
Largo Pasquale Uva, Potenza
Tel. 097145506
www.frankrizzuti.com

Chef: Francesco Rizzuti.

Con passione  e ostinazione, Francesco Rizzuti è riuscito a regalare la prima stella Michelin alla sua bistrattata Basilicata.
Piatto: variazione di millefoglie con fragoline di bosco
Menu: 38€/ 60€ – Carta: 43€/59€

antonio-abbruzzino-chef-calabria

Antonio Abbruzzino
Via Fiume Savuto, località Santo Janni, Catanzaro
Tel. 0961799008
www.antonioabbruzzino.it

Chef: Antonio Abbruzzino.

In cucina insieme allo chef c’è il figlio Luca. Nei piatti, invece, i sapori classici di Calabria reinterpretati con tocco moderno e personale.
Piatto: insalata di mare con gelato di cipolla.
Menu: 50€/ 70€ – Carta: 40€/63€

l_522_kresios-giuseppe-iannotti-ristorante

Kresios
Via San Giovanni 59, Telese Terme (BV)
Tel. 0824940723
www.kresios.com

Chef: Giuseppe Iannotti.

Ristorante, hotel e negozio in posto improbabile: dietro il progetto ambizioso c’è la mente imprenditoriale di Iannotti, ingegnere informatico convertito alla cucina da una sterminata passione.
Piatto: il cotechino di maiale con caramello salato, sella glassata al miele di corbezzolo e polvere di liquirizia.
Menu: 60€ (pranzo in settimana) / 100€ – Carta: 44€/92€

terrazza_bosquet_m

Terrazza Bosquet
piazza Tasso 34, Sorrento
Tel. 0818777111
www.excelsiorvittoria.com

Chef: Luigi Tramontano.

Cucina mediterranea nel lussuoso hotel Excelsior Vittoria con vista sul Golfo di Napoli. Manca qualcosa al più classico degli stellati Michelin? Nulla, il profilo non poteva essere più classico.
Piatto: dentice affumicato al tabacco con spugna di pan brioche, salsa di yogurt di bufala e aneto.
Menu: 80€/ 110€ – Carta: 70€/88€

buc06rob

La Buca
Corso Garibaldi 45, Cesenatico (FC)
Tel. 05471860764
www.labucaristorante.it

Chef: Gregorio Grippo.

Alle materie prime migliori del cesenate si aggiungono piatti semplici, cotture tradizionali e qualche apertura sui crudi.
Piatto: pesce selvaggio cotto su sale di Cervia e profumato alle erbe aromatiche.
Menu: 55€ – Carta: 43€/66€

la zanzara

La Zanzara 
via per Volano 52, località Porticino, Codigoro (FE)
Tel. 0533355236
www.ristorantelazanzara.com

Chef: Sauro Bison.

Dell’omonimo programma radiofonica non ha nulla: precisione estrema, ossessione nella scelta delgli ingredienti, grande cura nella presentazione dei piatti e nelle cotture.
Piatto: anguilla alla brace con tortino di verze e patate alla cenere.
Carta: 44€/59€

ristorante-inkiostro-parma-01

Inkiostro
via San Leonardo 124, Parma
Tel. 0521776047
www.ristoranteinkiostro.it

Chef: Franco Madama

Quasi un record: stellato a due anni dall’apertura. Come? Idee chiare, stile raffinato e moderno come la cucina.
Piatto: zuppa inglese inkiostro.
Menu: 90€ – Carta: 49€/129€

01-AntonelloColonna-resort_941-705_resize

Antonello Colonna Labico
via Vallefredda 52, Labico (RM)
Tel. 069510032
www.antonellocolonnaresort.it

Chef: Fabrizio Romualdo.

Eco resort della campagna laziale aperto con coraggio dallo chef-celebrità Antonello Colonna. La cucina per autodefinizione “non rinnega la sua origine contadina e affonda le mani nell’orto e nelle aie”.
Piatto: gnocchi di patate alla cenere con sfilacci di coniglio e cipollotti.
Carta: 65€/103€

la-locanda-dell-angelo

Locanda dell’Angelo
via Roma 32, Millesimo (SV)
Tel. 019565657
www.lalocandadellangelo.eu

Chef: Massimiliano Torterolo

Il delizioso borgo di Millesimo da solo vale il viaggio. Ma non vi deluderà nemmeno la cucina della Locanda che spazia tra mare e terra con un’ampia scelta vegetariana.
Piatto: tortelli di patate, acqua, olio al guanciale affumicato e polvere di porcini.
Menu: 35€/ 75€ – Carta: 40€/78€.Dac a Tra

Dac a trá
via San Lorenzo 1, località Brianzola, Castello di Brianza (LC)
Tel. 0395312410
www.dacatra.it

Chef: Stefano Binda.

Aria di Milan, sì, senza “o” finale: i proprietari sono gli ex calciatori Mauro Tassotti e Roberto Donadoni. In cucina, invece, c’è una brigata giovane e attenta al km 0 e al bio.
Piatto: risotto alla mela cotogna con spugnole e musetto di maialino.
Menu: 18€/ 25€ – Carta: 39€/65€

presef

La Présef
via Lungo Adda 12, Mantello (SO)
Tel. 0342680846
www.lapresef.com

Chef: Gianni Tarabini

Carta segreta il mix tra l’ambiente da stüa valtellinese, gli ingredienti locali e i piatti fantasiosi e bellissimi.
Piatto: mantecato di riso vialone nano alle erbette primaverili e orecchietta fondente di maialino.
Carta: 58€/90€

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

I Caffi 

Via Scatilazzi 15, Acqui Terme (AL)
Tel. 0144325206
www.icaffi.it

Chef: Bruna Cane

Cucina del territorio con frequenti tocchi personali sempre all’insegna di un’eleganza raffinata. In linea con gli splendidi gli affreschi nella Sala del Sindaco.
Piatto: faraona ripiena di ricotta e castagne con purea di patate alla maggiorana.
Menu: 44€/ 52€ – Carta: 43€/76€

secondo_pesce

Il Portale
via Sassello 3, Pallanza (VB)
Tel. 0323505486
www.ristoranteilportale.it

Chef: Massimiliano Celeste

A farla da padrone è il pesce di mare che non esclude solide proposte di lago e di carne.
Piatto: cannelloni gratinati di calamari, mazzancolle e piselli
Carta: 46€/83€

angelo_sabatelli_4

Angelo Sabatelli
via Aldo Moro 27, Monopoli (BA)
Tel. 080802396
www.angelosabatelliristorante.com

Chef: Angelo Sabatelli

Tra il borgo delizioso e la cucina ispirata, di motivi per provare il ristorante di Angelo Sabatelli ce ne sono eccome. Cucina fondata sugli ingredienti locali e ravvivata dalla contagiosa creatività dello chef.
Piatto: spaghetti con asparagi di campo e cozze su purea di fave.
Menu: 45€/ 100€ – Carta: 52€/73€

1368279961-fp-ristorante-pasha-conversano

Pashà
piazza Castello 6, Conversano (BA)
Tel. 0804951079
www.pashaconversano.it

Chef:  Maria Cicorella.

Si parte dalla tradizione e dai prodotti tipici pugliesi per arrivare a una cucina netta ed elegante.
Piatto: maccheroni di pane, patate, vongole e polvere di peperoni cruschi.
Menu: 55€/ 85€ – Carta: 45€/76€

umami andria

Umami
Via Trani 101/103, Andria (BT)
Tel. 0883261201
www.umamiristorante.it

Chef: Felice Sgarra

Questo è decisamente l’anno della Puglia. Anche l’Umami conquista la stella per merito di un giovane chef del posto e a uno staff 100 per cento regionale.
Piatto: astice e foie gras con mandorle di Toritto e ciliegie ferrovia.
Menu: 40€/ 60€ – Carta: 38€/65€

FV-Web_Villa-del-Parco_Terrace_Belvedere-Restaurant_710x430px

Belvedere
Santa Margherita di Pula (CA)
Tel. 07092171
www.fortevillageresort.com

Chef: Antonello Arrus.

L’offerta gastronomica del mega Forte Village è più che ampia (c’è pure il ristorante del telechef Gordon Ramsay!) ma con il Belvedere non si sbaglia. Prezzo fisso e si scelta alla carta.
Piatto: ravioli ripieni di pecorino con cipolla e tartufo.
Menu: 120€

castello di fighine

Castello di Fighine
San Casciano dei Bagni (SI)
Tel. 057856158
www.fighine.it

Chef: Antonio Strammiello.

Non fatevi distrarre troppo dalla bellezza del castello, qui si gusta una delle cucine più eleganti d’Italia adeguatamente valorizzata da una voluminosa carta dei vini.

Piatto: tortelli ripieni di pappa al pomodoro su salsa al prezzemolo con gamberi grigi.
Menu: 35€/ 65€ – Carta: 46€/66€

alpes egon heiss

Alpes 
Sarentino (BZ)
Tel. 0471623048
www.bad-schorgau.com

Chef: Egon Heiss

Passato e futuro, mare e montagna, tradizione e innovazione. Difficile definire lo stile, estremamente personale, ma facile goderne.
Piatto: filetto di vitello poché con cerfoglio, carote e orzo, spalla brasata con patate.
Menu: 75€/ 135€ – Carta: 59€/92€

tilia

Tilia
via Dolomiti 31b, Dobbiaco (BZ)
Tel. 3358127783
www.tilia.bz

Chef: Chris Oberhammer

Un involucro di vetro che fa molto contemporaneo racchiude una cucina di territorio ispirata alla migliore tradizione trentina personalizzata con buona inventiva.
Piatto: Flan di polentina dolce con gelato alle nocciole
Menu: 50€/ 80€ – Carta: 60€/93€

CHI09ROB

L’ Chimpl
Strada de Tamion 3, Tamiòn, Vigo di Fassa (TN)
Tel. 0462769108
www.lchimpl.it

Chef: Stefano Ghetta.

Il posto migliore dove sfuggire ai cliché della cucina di montagna: qui si gioca, si crea e si azzarda, spaziando in tutt’Italia con le materie prime.
Piatto: risotto con verdure, lumache, taleggio di Fassa e dragoncello.
Menu: 33€/ 58€ – Carta: 44€/72€

gourmet_10_dolomieu,984

Dolomieu
via Castelletto Inferiore 10, Madonna di Campiglio (TN)
Tel. 0465443191
www.dvchalet.it

Chef: Enrico Croatti.

Il Trentino si conferma tra le regioni più attive dell’edizione 2014. C’è fermento persino nella super turistica Campiglio, dove è finalmente possibile sperimentare una cucina ispirata e creativa.
Piatto: tartare di trota al miele e mela verde.
Carta: 52€/129€

maso01

Maso Franch
Località Maso Franch 2, Giovo (TN)
Tel. 0461245533
www.masofranch.it

Chef: Diego Rigotti.

Già noto ai gourmet italiani, non pochi quelle che organizzano vacanza sul posto per avere il privilegio di provarlo, è a dispetto del nome, un ambiente quasi avveniristico molto distante dal classico maso di montagna. Il discorso vale anche per la cucina.

Piatto: capesante, barbabietola e caprino.
Menu: 20€ (pranzo in settimana) / 70€ – Carta: 40€/77€

slide_petit_royal

Petit Royal
via Roma 87, Courmayeur (AO)
Tel. 0165831611
www.hotelroyalegolf.com

Chef:  Maura Gosio

Il ristorante d’albergo, specie se elegante e un po’ fané, è un classico nelle scelte della rossa Michelin. Nel lussuoso Grand Hotel c’è questo gioiellino dove gustare una cucina classica eseguita con grande precisione.
Piatto: agnello alle erbe con carciofi alla maggiorana.
Carta: 70€/85€

venezia perignon 1436

Il ridotto
Campo SS. Filippo e Giacomo, Castello 4509, Venezia
Tel. 0415208280
www.ilridotto.com

Chef: Gianni Bonaccorsi

Venezia trova l’ennesima stella Michelin a dispetto della nomea di città “difficile” per chi vuole mangiare come si deve. La cucina di Bonaccorsi, basata su una robusta sostanza veneta, si concede anche interessanti sperimentazioni.
Piatto: insalata tiepida di pesce e crostacei.
Menu: 25€ (pranzo) / 80€ – Carta: 58€/103€

_dnn3379_asmall

Met 
riva degli Schiavoni 4149, Venezia
Tel.0415240034
www.hotelmetropole.com

Chef:  Luca Veritti.

Dopo i fasti del passato l’hotel Metropole di Venezia serve ora una cucina “transcontemporanea” (cit.). Da una parte le ricette classiche della tradizione italiana, dall’altra la loro rivisitazione in chiave contemporanea.
Piatto: baccalà alla vicentina.
Menu: 115€/ 185€ – Carta: 73€/135€

smr01

San Martino
piazza Cappelletto 1, località Rio San Martino, Scorzè (VE)
Tel. 0415840648
www.ristorantesanmartino.info

Chef: Raffaele Ros.

Qui la cucina poggia sulla vivida personalità dello chef, in evoluzione costante. C’è anche una proposta “dinamica” (leggi: cheap) a pranzo.
Piatto: ventresca di tonno, purea di sedano rapa, peperone rosso e basilico.
Menu: 25€ (pranzo in settimana) / 75€ – Carta: 38€/82€

kfdr

Spinechile Resort
Contra’ Pacche 2, località Tretto, Schio (VI)
Tel. 3485967554
www.spinechileresort.com

Chef: Corrado Fasolato

Fasolato che del Met di Venezia, al centro della scena, era stato l’alfiere, è ripartito da un ameno e sperduto paesino di montagna. Come d’abitudine, il consenso dei gourmet è stato unanime.
Piatto: capriolo cotto al vapore di erbe e fieno.
Menu: 40€/ 60€ – Carta: 39€/61€

h5AyQeazzFTfAnsMG8VF

Oseleta
Località Cordevigo, Cavaion Veronese (VE)
Tel. 0457235287
www.villacordevigo.com

Chef: Giuseppe D’Aquino.

Nella lussuosa Villa Cordevigo lo chef partenopeo offre una calda (e inaspettata) cucina mediterranea.
Piatto: risotto con pomodoro, limone e colatura di alici di Cetara.
Carta: 44€/101€

Ecco qua, sono 29. Insomma, che ne dite? Salivazione ingente o crasso disinteresse? Quali di questi giovani e imberbi stellati avete visitato, o avete intenzione di farlo? Avete voglia di raccontarceli, descriverceli, consigliarceli?

[Crediti | Immagini: dissapore.com, lametino.it, finedininglovers.com, mastermeeting.it, passionegourmet.it, viaggi.corriere.it, tripadvisor.it, dissapore.com, restaau.it, con-vivium.com, ristoranteilportale.it, frizzifrizzi.it, oraviaggiando.it, italiaristoranti.info, theoldnow.it, fortevillageresort.com, passionegourmet.it, tilia.it, passionegourmet.it, dvchalet.it, maso.it, hotelroyalegolf.com, witaly.it, veneziadavivere.com, passionegourmet.it, forum.gamberorosso.it, villacordevigo.it]