di Olga Mascolo 12 Marzo 2014
Almo e Federico a Masterchef 3

Never ending #gomblotto Masterchef. La casa di scommesse maltese Bet 11128 ha sospeso le puntate su Masterchef il 6 marzo, giorno della finale. Troppi movimenti sospetti, che hanno fatto pensare a un risultato già stabilito.

Lo ha dichiarato Almo con l’amaro in bocca nella conferenza stampa del 7 marzo, concentrando l’attenzione sull’aspetto scommesse: “La mia vittoria era quotata dai bookmaker 1.40, quella di Federico 6″.

E queste sono state le quotazioni fino alle 14 del pomeriggio, così come spiega a L’Espresso la responsabile della comunicazione Bet1128 Maria Nice Giannini:  “Sono arrivate le scommesse tutte insieme con importi consistenti puntati su Federico”.

Si è passati da puntate di 400-500 euro in favore di Almo, a puntate di 7000-9000 euro a favore di Federico. Fino a puntate di 20.000 euro (ragazzi: 20.000 euro. E’ un talent!).

I flussi provenivano da Milano, zona di registrazione delle puntate. Quindi è più che lecito pensare a fughe di notizie, o decisioni prestabilite. Certo è che tra collaborazioni di Federico con il main sponsor Barilla, alle scommesse truccate, è venuta l’ora di dirlo:

Masterchef 3 sembra un grande bluff.

E volendo fare un po’ di dietrologia gratuita, chissà che non lo fossero anche la prima e la seconda edizione.

Che cosa si fa in questi casi? Noi abbiamo ipotizzato una serie di misure per rendere il gioco più trasparente:

— è bene che ci sia una giuria popolare, come in ogni format/talent televisivo.
—  è bene che venga valutato in qualche modo anche il percorso totale dei singoli concorrenti: con dei punti, con delle percentuali.

Ma quello che veramente funziona con le produzioni televisive è questo: non prenderle per oro colato.

[Crediti: Espresso, Dissapore]