di Rossella Neri 4 Marzo 2015
Masterchef 4 vince Stefano

Inizia tutto all’ora dell’aperitivo, quando Striscia la Notizia annuncia che svelerà il vincitore di Masterchef Italia 4, mentre noialtri illusi speriamo ancora che il fair play tra Mediaset e Sky prevalga. E come nelle circostanza che accendono la passione collettiva nasce su Twitter l’hastag #striscianospoiler.

Invece alle 20:40 Striscia trasmette il servizio del famigerato inviato Max Laudadobermann Laudadio (do you remember Fornelli Polemici e la crocefissione di Massimo Bottura?) che cita il regolamento di Masterchef, affiggendo sul monitor tanto di documenti col logo di Magnolia.

regolamento 1

Breve prodromo alla rivelazione di fantomatici “segnalatori“, ma “assolutamente certi“, che non si limitano a dire che il vincitore di Masterchef Italia 4 sarà Stefano, il barbuto concorrente dalle prospere ghiandole sudoripare.

Stefano vince Masterchef 4

Ma aggiungono che il ventunenne Nicolò avrebbe lavorato un anno presso le cucine del ristorante Sadler di Milano, cosa che, evidentemente, lo escluderebbe dalla categoria dei cuochi amatoriali di cui è fatto il programma.

Max Laudadio e Niccolò

Laudadio rintraccia Nicolò all’uscita del ristorante milanese di Carlo Cracco dove il giovane chef sembra lavorare e lo insegue sino a casa tentando di estorcere una confessione; Nicolò non parla e incredibilmente per i suoi standard non versa nemmeno una lacrima.

Niccolò sbatte la porta in faccia a Laudadio

Una volta a casa sbatte la porta in faccia all’inviato di Striscia.

Il servizio si conclude con questa frase del trionfante Laudadio: “Noi sappiamo che lui (Nicolò) ha lavorato in questo ristorante (Sadler) e il regolamento parlava chiaro”.

Sadler

Dato che i fantomatici informatori non rientrano nelle nostre categorie di pensiero, abbiamo fatto il lavoro per Striscia chiedendo lumi allo chef Claudio Sadler. Risposta:

Non so chi sia questo Nicolò, forse avrà cenato al ristorante una volta, ma né io né il mio personale ce lo ricordiamo“.

Nel frattempo su Twitter il dramma del Masterchef violato raggiunge grandiose vette di popolarità:

 

Mentre qualcuno si premura di spiegare agli chef come NON si usa Twitter

 

Regolamento Masterchef 3

Quanto alla possibilità che Nicolò stia lavorando nel ristorante del suo giudice televisivo Cracco, anche se fosse vero, non sarebbe di per sé una violazione del regolamento, a meno che il rapporto di lavoro non sia iniziato durante il corso del programma.

Cracco tuttavia risponde al Corriere che lo intervista sulla notizia: “No comment”, anche se poi esplicita il suo pensiero aggiungendo: “Le cag…e non mi interessano”.

Certo, Striscia o non Striscia, per Magnolia che produce Masterchef e per Sky che lo trasmette il problema resta: come evitare che qualcuno si faccia bello spoilerando il vincitore anche l’anno prossimo?

Se da una parte il pensiero va alla diretta dall’altra è impossibile non ripensare allo scempio della finale 2014. Come sarebbe impossibile rinunciare al montaggio serrato, vero segreto del successo di Masterchef.

Forse bisognerà pensare a un cambio di formula nel frattempo mettiamola così: se Masterchef ci diverte comunque Striscia la Notizia (che promette: non finisce qui) intristiva ieri come oggi.

[Crediti | Link: Dissapore, Mediaset, Sadler]

1