di Andrea Soban 10 Aprile 2014
Colomba Pasqua

La malinconica condizione dei nostri portafogli intrecciata con altri episodi recenti, ci consente di vedere con una certa chiarezza lo stato d’animo degli italiani nei confronti della colomba di Pasqua. Non deve costare troppo. Okay, ma con il nostro gastrofighettismo come la mettiamo? Una soluzione ci sarebbe: assemblare una lista di 10 colombe che costano dagli 11,90 ai 32 euro. Ma non colombe purchessia, bensì le migliori nelle rispettive fasce di prezzo, dal supermercato alla pasticceria chic.

Entro 15 € | Galup – 11,90€/kg.

galup colomba
Storico marchio torinese che l’intervento di quattro giovani imprenditori ha salvato da una fine ingloriosa. Packaging gradevole, grafica di un tempo, 40 ore di lievitazione (tre impasti) e uso del burro e delle uova fresche (paradiso) nella colomba, in versioni diverse: solo uvetta, classica con glassa fatta a mano alle nocciole, alla mela, o con pere e cioccolato per restare ancorati alle origini piemontesi.

Galupvia Finestrelle 92, Pinerolo (TO).

Entro 15 € | Tre Marie – 12€/kg.

colomba tre marie
La fabbrica milanese che pensa come una pasticceria artigianale ricercando ingredienti migliori rispetto alla concorrenza diretta. Secondo il parere di molti quella di Tre Marie è la colomba migliore reperibile al supermarket, penalizzata tuttavia dagli insani monodigliceridi, usati per prolungare la morbidezza della pasta.

Tre Marievia Domenica Trentacoste 5, Milano.

Entro 15 € | San Patrignano – 18€/kg.

forno san patrignano
“Attila” e “Orni” accrescono la qualità dei prodotti di San Patrignano, comunità di recupero per tossicodipendenti imparentata con l’enogastronomia. Così si chiamano i due lieviti usati per i dolci prodotti dalla comunità, incluso l’ottimo panettone e una colomba molto riuscita.

San Patrignanovia San Patrignano 53, Coriano (RM).

Entro 20 € | Panificio Davide Longoni – 20€/kg.

davide longoni
E’ uno dei migliori panettieri d’Italia, il brianzolo Davide Longoni. Dal suo laboratorio nella cascina Sant’Alberto (progetto “Nutrire Milano” in collaborazione con Slow Food) escono pani stupendi, dolci, panettoni e colombe pasquali, tutti realizzati con lievito madre e per l’80 per cento con farine della stessa azienda agricola, in modo da avere il controllo completo della filiera.

Panificio Davide Longonivia Volturno 37, Monza | via Tiraboschi 19, Milano.

Entro 25 € | Dolceria Mazzini – 25€/kg.

dolceria mazzini colomba
L’outsider che non ti aspetti arriva da Argenta, provincia di Ferrara. Ma attenzione, non è un nome nuovo. Mauro Gualandi è legato per sempre al Trigabolo, il leggendario ristorante tre stelle dove sono passati chef come Igles Corelli e Bruno Barbieri. La Dolceria Mazzini è figlia di quella esperienza, non a caso i lievitati di Gualandi sono contesi dagli chef migliori d’Italia (Bottura, Dattilo, Corelli, Bison), stesso discorso per le colombe, ovviamente da lievito madre.

Dolceria Mazzini – piazza Garibaldi 4, Argenta (FE).

Entro 30 € | Pasticceria Tabiano – 28 /kg.

colomba claudio gatti tabiano
Olio, burro, farina, uova, miele, sale di Salsomaggiore Terme, zucchero di canna bianco e canditi, tutto rigorosamente bio. Se volete un’anteprima, Claudio Gatti porterà le sue spettacolari colombe pasquali (forse anche in versione vegan) il 14 aprile a Centomani, festa della cucina emiliano-romagnola organizzato all’Antica Corte Pallavicina dei fratelli Spigaroli.

Pasticceria Tabianovia alle Fonti 7, Tabiano Terme (PR).

Entro 30 € | Pasticceria Pepe – 29€/kg.

colomba alfonso pepe
Non più astro nascente dei dolci da ricorrenza, ma ormai da qualche anno ai vertici delle classifiche specializzate, Alfonso Pepe è un vero maestro anche nella colomba di Pasqua. L’anima sudista della sua pasticceria si gusta nella varietà al limoncello, insieme a quella al cioccolato e all’immancabile classica.

Pasticceria Pepevia Nazionale 2, Sant’Egidio del Monte Albino (Sa).

Entro 30 € | Pasticceria Besuschio – 30€/kg.

forno andrea besuschio
Le colombe “più buone” di Milano si sono trasferite ad Abbiategrasso per uscire dal forno di Andrea Besuschio, continuatore di una stirpe di pasticceri da tre generazioni. Non un forno qualsiasi perlatro, un Artofex in muratura vecchio sessant’anni ancora oggi usato per i lievitati classici come panettoni e colombe pasquali.

Pasticceria Besuschio piazza Marconi 59, Abbiategrasso (MI).

Entro 30 € | Gino Fabbri € 30/kg.

colomba gino fabbri
Da domani, le colombe pasquali di Gino Fabbri, presidente dell’Accademia dei Maestri Pasticceri Italiani, si potranno acquistare al restaurato Mercato di Mezzo, che ospiterà la Centrale del Gusto, gelateria-pasticceria-bar che il maestro pasticcere aprirà in collaborazione con Granarolo. Quattro le colombe: classica, delizia all’albicocca con pasta di mandorla, divina con gocce di cioccolata e pasta di nocciola, Nuvola con la pasta di agrumi per ottenere la massima morbidezza.

La Caramellavia Cadriano 27, Bologna.

Entro 35 € | Pasticceria Veneto (Iginio Massari) € 35/kg.

colomba iginio massari
Lui può permetterselo. Il Maradona dei lievitati spariglia, e ogni volta di questi tempi accanto alla colomba classica propone un dolce diverso ma con la stessa forma.

Quest’anno sarà la Charlotte Russa, torta realizzata con savoiardi , pan di spagna e bavarese alla vaniglia con cioccolato bianco. “Abbiamo sempre proposto colombe diverse e innovative” – ci ha detto Massari – “che incontrano la curiosità e l’interesse dei nostri clienti”.

Pasticceria Veneto via Salvo d’Acquisto 8, Brescia.

[Crediti | Immagine di copertina – Flickr: N i c o l a. Altre immagini: Facebook, enoteca cantinone, segnali di donne, nunzia gargano san patrignano]