Adriano Panzironi di nuovo in tribunale: i diabetologi lo hanno accusato di diffamazione

Nuove accuse giudiziarie per Adriano Panzironi di Dieta Life 120: questa volta sono i medici diabetologi che lo hanno accusato di diffamazione.

Adriano Panzironi

Ci risiamo: Adriano Panzironi è finito di nuovo in guai giudiziari. Il guru della Dieta Life 120 è finito di nuovo in tribunale: questa volta sono i medici diabetologi ad averlo accusato di diffamazione.

Adriano Panzironi: nuovi guai con la legge

Adriano Panzironi

Mentre la denuncia per truffa era stata archiviata nel 2021, ecco che l’anno scorso Panzironi era finito a processo per esercizio abusivo della professione medica. Successivamente anche il Tar aveva bocciato la sua dieta, quella che prevedeva niente carboidrati, carne di maiale a colazione e periodi di digiuno.

Adesso, invece, sono i medici diabetologi a portarlo nuovamente in tribunale. A costituirsi parte civile nel processo appena iniziato a Roma sono state la Società Italiana di Diabetologia (la SID) e l’Associazione Medici Diabetologi (l’AMD).

Il processo è iniziato il 1 febbraio quando, alle ore 10.30, il tribunale Penale di Roma ha iniziato la fase dibattimentale del processo contro Adriano Panzironi. Come si evince, Panzironi dovrà rispondere penalmente alle due società a causa del reato di diffamazione contro la categoria dei medici diabetologi. Le accuse delle due associazioni, infatti, lo hanno denunciato a seguito delle sue esternazioni pubbliche contro questa categoria. Più precisamente, durante una convention all’Eur, Adriano Panzironi aveva dichiarato che i medici davano consigli sbagliati ai clienti perché, altrimenti, senza pazienti sarebbero rimasti senza lavoro.

LEGGI ANCHE Dieta Life 120, Adriano Panzironi multato di nuovo per i programmi in TV

Tutto era successo il 30 giugno 2019. Panzironi aveva organizzato una convention al Palaeur. Durante l’evento aveva fatto vedere su un maxi schermo un’intervista di Enzo Bonora, professore ordinario di Endocrinologia dell’Università di Verona. Il medico aveva parlato del rapporto esistente fra alcuni cibi e il diabete. Solo che, secondo quando depositato nei capi di imputazione, successivamente Panzironi ne avrebbe “offeso l’onore e la reputazione professionale”.

E questo perché Panzironi (che ricordiamo: non è medico), aveva definito Bonora come una “persona inadeguata e incapace”. Queste le parole di Panzironi: “Io rimango esterrefatto, perché immaginare un professore, che ha studiato tanti anni, che ha visitato magari per 20, 30 anni i propri pazienti; questo professore continua a consigliare l’alimentazione sbagliata. Senza rendersi conto che proprio i suoi consigli stanno facendo andare a morire le persone. Beh, questo mi sembra assolutamente assurdo”.

Non pago Panzironi aveva poi dichiarato che la cosa più grave della faccenda erano i consigli alimentari che i diabetologi davano ai pazienti: il guru li aveva definiti “consigli criminali”. Infine aveva anche dichiarato che “in Italia ci sono 5 milioni di diabetici. Pensate quanti diabetologi seguono 5 milioni di persone… ve lo immaginate? Se questi un domani seguissero tutte “Life 120”, quale sarebbe il numero di diabetologi che continuerebbe a fare il suo mestiere? Fatevi questa domanda”.

Ovviamente la cosa non poteva essere fatta passare in sordina ed ecco che il diabetologo Bonora ha così denunziato Panzironi. A lui si sono unite poi anche le due Società Scientifiche di cui sopra in quanto il guru sarebbe stato ritenuto responsabile di aver “offeso l’onore e la reputazione” delle due società di medici.

Al momento si sa che le due Società Scientifiche sono assistite dagli avvocati Raffaele Bava e Marcello Macaluso.