di Manuela 12 Settembre 2019
Carne vegetale

Secondo uno studio australiano, la carne vegetale contiene troppo sale, zuccheri e grassi. La ricerca è stata condotta dal George Institute for Global Health di Melbourne, su indicazione della Heart Foundation e del Dipartimento Sanità: la carne non carne, la carne finta, quella presente in hamburger, salsicce, falafel, polpette a base di soia, cereali e tofu, tanto amata da vegetariani e vegani, potrebbe non essere così salutare come si pensa.

Lo studio arriva in un momento in cui la carne vegetale è all’apice della popolarità, basti pensare agli Impossibile Whopper o a Beyond Meat. La ricerca ha esaminato parecchi prodotti alternativi alla carne e i risultati non sono stati incoraggianti.

L’esempio è quello del sale: molte di queste carni vegetali sono troppo ricche di sale aggiunto, il che conduce all’ipertensione. Mangiarle tutti i giorni, dunque, potrebbe essere dannoso per la nostra salute. Lo studio fa l’esempio di 100 grammi di bacon senza carne: contenevano quasi 2 grammi di sale, un terzo del fabbisogno giornaliero. Un’altra marca di tortini di carne non carne, invece, ne conteneva addirittura la metà.

I risultati dello studio non sono per niente incoraggianti, anche perché molti di questi prodotti alternativi alla carne, pubblicizzati su base vegetale, vegan o senza glutine, sembrano più sani solamente per effetto del marketing. Quando qualcosa ci viene proposto su base vegetale o con bassi contenuti di quel particolare ingrediente, ci appare più sano di quanto non sia in realtà. E questo perché non pensiamo a quanto sale, zuccheri e grassi contenga per davvero.

Lo studio ha anche sottolineato che lo stile di vita vegetariano o vegano non è per forza più sano, soprattutto se include alimenti lavorati. Clare Farrand, nutrizionista di salute pubblica e responsabile dello studio, ha spiegato che una dieta vegetale basata su frutta, verdure, legumi, cereali integrali e noci è più sana, ma non una dieta vegetariana fatta con cibi lavorati e impacchettati.