di Manuela 12 Dicembre 2019
Carrefour Belgio

Anche Carrefour prende in giro Maurizio Cattelan e la sua banana biologica. E lo fa a modo suo, con una campagna promozionale dove viene messa a confronto una banana biologica (non solo) da 1,59 euro contro quella da 120mila euro dell’artista.

La banana di Cattelan continua a destare scalpore: prima la provocazione della banana attaccata con lo scotch al muro del museo, poi il collega artista che si è mangiato la banana, poi la galleria chiusa per la troppa folla (tutti volevano vedere la banana). Ma non finisce qui. Numerose altre aziende hanno preso in giro la banana di Cattelan o l’hanno usata per fare meme divertenti (fra cui anche Taffo, ovviamente con una bara attaccata con lo scotch al muro). Pensiamo a Burger King: la sezione francese della catena di fast food aveva lanciato la pubblicità con il disclaim “Careful what you shallow” che tradotto diventa “Attento a quello che ingoi”. Nella pubblicità veniva messa a confronto la banana di Cattelan con una patatina spiaccicata sul muro dal costo di 0,01 centesimi.

Carrefour ha fatto una cosa analoga in Belgio. Sulla sua pagina Facebook ha lanciato una campagna promozionale per sponsorizzare la frutta e la verdura biologica. Nella campagna si vedono banane, carote e lattuga biologica attaccate al muro con lo scotch grigio usato da Cattelan, con tanto di prezzo al chilo in bella vista: 4,99 euro per la lattuga bio, 1 euro al chilo per le carote bio e 1,59 euro per una banane bio. Alla faccia dei 120mila euro della banana di Cattelan. Per quanto altro tempo vedremo ancora cose attaccate al muro con lo scotch?