di Valentina Dirindin 13 Settembre 2020
felice lo basso Danilo D'Ambrosio

Il calciatore dell’Inter Danilo D’Ambrosio annuncia l’apertura di un suo ristorante a Milano, e lo fa taggando lo chef Felice Lo Basso, che guiderà il suo ristorante.

D’Ambrosio non sarà né il primo né l’ultimo calciatore di serie A a lanciarsi nel business della ristorazione, e d’altronde i tempi sono duri per chiunque. Perfino le stelle dello sport fanno bene a pensare a un piano B, visto che con gli stadi chiusi e i campionati traballanti non si sa mai.

Forse però prima di realizzare quello che racconta come un suo sogno chiuso nel cassetto da molto tempo, il difensore neroazzurro dovrebbe confrontarsi con chi c’è passato prima di lui, come Alessandro Del Piero, che il suo N.10 non l’ha neanche riaperto dopo il lockdown e forse – dicono i ben informati – non lo riaprirà mai più. Perché la cucina non è un campo da gioco, e non basta essere famosi per avere successo nella ristorazione.

Ma D’Ambrosio – bisogna ammetterlo – pare molto motivato, e in questa decisione ci mette tutto il cuore. “Da piccolo ho fatto una scelta che mi ha portato lontano da casa e non mi ha permesso di vivere fino in fondo i momenti di festa che sono caratteristici e importanti per ogni famiglia: le domeniche fatte di lunghi pranzi, gioie risate sapori e profumi della mia terra. Milano ora è la mia casa”, scrive sui social. “Qui sono cresciuti i miei figli e si è formata la mia nuova famiglia, ma porterò sempre con me le mie radici. Aprire un ristorante per me significa ritornare lì, a casa mia, sperando di offrirvi la stessa idea di convivialità, dello stare insieme in famiglia e nella condivisione delle feste. Dopo una lunga attesa e tanti sacrifici, sono davvero contento di poter condividere la mia passione fuori dal campo”.

Il nuovo ristorante di Danilo D’Ambrosio , in effetti, sembra essere un progetto di tutto rispetto. A partire dalla scelta dello chef. A guidare le cucine di “Aveau” (così si chiamerà il nuovo progetto) sarà lo chef Felice Lo Basso, già patron del suo Felix Lo Basso Restaurant, una Stella Michelin con vista su piazza Duomo a Milano. Ristorante che non era sopravvissuto ai primi colpi di tosse del Coronavirus, lamentando un calo di presenze dovute al panico milanese, quando ancora il lockdown era lontano. A chiudere le serrande del suo ristorante era stato magari anche il Coronavirus, ma pure la scadenza del contratto per il suo locale, che in realtà era la prima motivazione per cui Lo Basso chiudeva, indipendentemente dalla pandemia. Allora, ci disse che aveva già altri progetti in mente: ora finalmente sappiamo quali.

Il nuovo locale – fanno sapere sui social – aprirà il prossimo 18 Settembre a Milano in Corso Sempione 38.