Gianduiotto e Cremino Pernigotti: richiamo per rischio fisico

Richiamo sul sito Salute.gov: ritirati dal commercio alcuni lotti dei Gianduiotto e Cremino di Pernigotti a causa di un rischio fisico.

Gianduiotto

Ancora un richiamo sul sito Salute.gov dopo quello relativo alla Mortadella supergigante a tranci di Veroni: sono stati ritirati dal commercio diversi lotti del Gianduiotto e Cremino Pernigotti a causa di un rischio fisico. In questo caso, sia la data di pubblicazione dell’allerta sul sito che la data dei controlli effettivi presente sugli avvisi di richiamo veri e propri coincidono: è quella dell’8 novembre 2022.

Gianduiotto e Cremino Pernigotti: richiamo causa larve di insetto

Gianduiotto e Cremino Pernigotti

In entrambi i casi, il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato e il nome del produttore è sempre Pernigotti S.p.a., con sede dello stabilimento in viale della Rimembranza 100 a Novi Ligure, provincia di Alessandria.

Queste sono le denominazioni di vendita esatta, i marchi del prodotto, il numero dei lotti di produzione e le date di scadenza o termine minimo di conservazione dei prodotti coinvolti nel richiamo:

  • Gianduiotto – Praline di cioccolato alle nocciole gianduia, marchio del prodotto Pernigotti 1860 – Gianduiotto: numeri di lotto L4D 10.04.24, L4D 13.04.24 e L4D 19.04.24, data di scadenza o termine minimo di conservazione rispettivamente del 10 aprile 2024, 13 aprile 2024 e 19 aprile 2024, unità di vendita rappresentata dalla confezione da 150 grammi
  • Cremino – Praline al cioccolato al latte e alla nocciola gianduia con farcitura alla nocciola, marchio Pernigotti 1860 – Cremino: numeri di lotto L4D 13.04.24, L4D 14.04.24 e L4D 17.04.24, data di scadenza o termine minimo di conservazione rispettivamente del 13 aprile 2024, 14 aprile 2024 e 17 aprile 2024, unità di vendita rappresentata dalla confezione da 150 grammi

Il motivo del richiamo è un rischio fisico. Si è trattato di un richiamo a scopo precauzionale per la possibile presenza di corpi estranei, più precisamente una contaminazione da Plodia allo stadio larvale.

Nelle avvertenze i clienti che avessero già acquistato i numeri di lotto sopra indicati dei prodotti in questione, con quelle date di scadenza, sono pregati di non consumarli e di riportarli presso il punto vendita di acquisto.

Per chi se lo stesse chiedendo, la Plodia interpunctella è un insetto meglio noto come tarma del cibo, tarma della pasta o tignola fasciata del grano. Infesta solitamente le farine di cereali, la pasta e la frutta secca. Le larve sono lunghe 13-15 mm e hanno un tipico colore giallognolo, mentre gli adulti sono farfalle con apertura alare anche di 20 mm, con ali che alla base hanno una fascia color crema e una fascia bruno-arancio più distale, con in mezzo una banda scura.

A proposito di Pernigotti, ricordiamo che il 20 ottobre è passata definitivamente a JP Morgan con la firma ufficiale del closing delle quote dell’azienda (la chiusura della vendita delle azioni era stata, infatti, rinviata al 20 ottobre, mentre a settembre era stata prolungata la cassa integrazione straordinaria di altri 12 mesi).

Pernigotti