di Manuela 12 Novembre 2020
la sonrisa

La crisi economica provocata dall’epidemia da Coronavirus non ha risparmiato neanche Il Castello delle Cerimonie: Imma Polese, figlia di Don Antonio e proprietaria dell’Hotel La Sonrisa ha confessato sulle pagine di “Chi” che hanno dovuto cancellare circa 400 eventi, con 100 persone rimaste senza lavoro.

Imma Polese ha parlato di una situazione drammatica che li ha costretti a cancellare tutti gli eventi. Con le norme anti Coronavirus, è impossibile festeggiare battesimi, comunioni, matrimoni o compleanni. La figlia di Don Antonio, lo storico Boss delle Cerimonie, ha ammesso di aver dovuto annullare 350-400 eventi, ha perso il conto di tutto quanto è stato necessario cancellare fra matrimoni e cerimonie varie.

Ma non solo: tutta la filiera ne ha sofferto. L’ultimo contratto firmato per un matrimonio porta la data del 30 giugno 2022. Questo declino è stato graduale e progressivo. Prima dell’ultimo Dpcm, infatti, nella sala da mille metri potevano entrare 150 persone in sicurezza: in questo modo si riusciva più o meno lavorare.

Tuttavia adesso è tutto bloccato e con loro anche dipendenti e fornitori. La Sonrisa ha sempre lavorato con mumeri alti, dando lavoro a più di 100 persone, ma ora è tutto fermo.

Ricordiamo che un focolaio di Coronavirus è scoppiato proprio a La Sonrisa, provocando la morte di Donna Rita, la vedova di Don Antonio, mentre il marito di Imma, Matteo Giordano, è stato l’ultimo della famiglia ad uscire dall’ospedale.

1