di Manuela 17 Agosto 2020
La Sonrisa

Torniamo a parlare de Il Castello delle Cerimonie: un fotografo positivo al Coronavirus, contagiatosi proprio nella struttura ricettiva del focolaio de La Sonrisa, ha violato la quarantena per andare a lavorare. Colto in flagrante, è stato denunciato.

Come di sicuro saprete, a causa di un focolaio scoppiato all’interno de La Sonrisa, non solo l’hotel dove viene girato il programma televisivo Il Castello delle Cerimonie (Real Time ha confermato che a settembre ci saranno le nuove puntate), ha chiuso temporaneamente i battenti per permettere le necessarie sanificazioni (anche se, per qualche motivo, si rifiutava di fornire le liste clienti come previsto dalla normativa in casi come questi), ma anche la zona circostante è stata chiusa e trasformata in un mini lockdown. Da questa zona rossa non è possibile uscire per nessun motivo, neanche per andare a lavorare.

Ebbene, un fotografo professionista che lavora spesso nel Castello delle Cerimonie di Sant’Antonio Abate, è risultato positivo al Coronavirus. Pertanto, pur essendo asintomatico, è stato sottoposto all’obbligatoria quarantena, ma l’uomo ha deciso di violarla per andare a lavorare prima ad un matrimonio e poi a un battesimo, potenzialmente contagiando decine e decine di persone.

Una volta arrivato l’esito del tampone, il fotografo ha capito la gravità di ciò che aveva fatto, ma per lui ormai era scattata la denuncia.