di Manuela 28 Agosto 2019
medico

Proseguono gli aggiornamenti sull’epidemia di Listeriosi in Spagna: è stato confermato il terzo morto. A dare l’annuncio sono state le autorità sanitarie dell’Andalusia. Finora si parla di 203 casi confermati, 66 probabili e 33 sospetti, anche se altre fonti nei giorni scorsi si attestavano sui 500 casi sospetti. A causa dell’epidemia, la Spagna ha diramato un avviso di allerta internazionale.

Le vittime dell’epidemia di Listeriosi in Spagna sono tre finora: una donna di 90 anni morta il 19 agosto, un uomo vi 72 anni malato di tumore al pancreas morto il 23 agosto e adesso una donna di 74 anni morta presso l’ospedale Virgin del Rocio di Siviglia. Proprio qui sono stati riportati il maggior numero di casi. Inoltre un paio di giorni fa è arrivata anche la prima conferma del primo caso al di fuori dei confini della Spagna: si tratta di un turista inglese che aveva viaggiato in Andalusia.

La causa di questa epidemia è stata individuata nella contaminazione di carne mechada a marchio La Mecha e prodotta dall’azienda Magrudis, società con sede a Siviglia. Ovviamente la carne è stata ritirata dal commercio, ma ci sono stati dei ritardi nelle segnalazioni e nelle indagini in quanto, qualche giorno dopo la comparsa dei primi casi, si è scoperto che l’azienda produceva anche altri prodotti a marchio proprio, non ben etichettati e che, quindi, sono rimasti in circolazione in commercio per più di una settimana prima che le autorità riuscissero a identificarli e a ritirarli.