di Manuela 6 Aprile 2020
Esselunga

Esselunga ha voluto donare altri 1,2 milioni di euro agli ospedali. In precedenza la catena di supermercati aveva già donato 2,5 milioni a sostegno degli ospedali, con consegne gratis fino a Pasqua. Ma adesso le manifestazioni do sostegno e solidarietà vanno avanti con questa nuova donazione.

Questa donazione è stata possibile anche grazie all’ausilio dei clienti. Esselunga, infatti, aveva lanciato un’iniziativa grazie alla quale i possessori della Carta Fidaty potevano usare 500 punti per donare 5 euro al progetto volto a supportare gli ospedali impegnati in prima linea nella lotta contro il Coronavirus.

In questo modo, dal 9 al 31 marzo, in sole tre settimane, è stata raccolta la cifra di 1,2 milioni di euro. Questo importo verrà devoluto a questi ospedali:

  • Spedali Civili di Brescia
  • Ospedale Sant’Orsola di Bologna
  • Ospedale di Cremona
  • Ospedale Niguarda di Milano
  • Ospedale Careggi di Firenze
  • Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS
  • Ospedale Amedeo di Savoia Asl Città di Torino

Come dicevamo prima, questa somma va ad aggiungersi ai 2,5 milioni di euro già donati in precedenza ad altri ospedali. Sami Kahale, CEO di Esselunga, ha spiegato che anche in queste circostanze, i clienti hanno voluto aggiungere il loro contributo in questa gara di solidarietà, dimostrando una straordinaria sensibilità.

Ma Esselunga non si è limitata a questo. Ha ideato un accordo con i fornitori con UniCredit Factoring, mettendo a disposizione 530 milioni di euro dedicati alle anticipazioni di pagamento dei crediti commerciali, mentre per i dipendenti è stato creato un bonus di 150 euro a persona.

In aggiunta, ricordiamo anche che Esselunga ha creato una corsia preferenziale per over 65, disabili, donne in gravidanza, volontari e personale sanitario, mentre contribuirà a uno sconto del 15% sul valore dei buoni spesa istituiti dal Governo.