The World’s 50 Best Bars 2023: il Tres Monos di Bueons Aires vince l’Art of Hospitality Award

Il Tres Monos di Buenos Aires ha vinto l'Art od Hospitality Award, uno dei due premi speciali di The World's 50 Best Bars.

L’appuntamento con la classifica di The World’s 50 Best Bars 2023 è ancora relativamente lontano – poco meno di un mesetto, a essere precisi -, ma ciò non significa che non possiamo cominciare a stuzzicarci con qualche anticipazione. È il caso del Tres Monos di Buenos Aires, che già nella edizione dello scorso anno si distinse con un rispettabilissimo ventisettesimo posto complessivo, e che quest’anno “apre le danze” aggiudicandosi il Michter’s Art of Hospitality Award, premio che viene conferito dagli ispettori al locale in cui hanno ricevuto la migliore ospitalità in assoluto durante il loro pellegrinaggio per il globo.

The World’s 50 Best Bars 2023: un’occhiata al Tres Monos di Buenos Aires

tres monos 50 best

Il Michter’s Art of Hospitality Award è di fatto uno dei due premi speciali che accompagnano la prestigiosa classifica dei 50 migliori bar al mondo (che, tra parentesi, verrà presentata per la prima volta fuori del Vecchio Continente: l’appuntamento, come accennato in apertura di articolo, sarà a Singapore); mentre il Tres Monos di Buenos Aires potrebbe tranquillamente essere definito una vecchia conoscenza della The World’s 50 Best Bars.

LEGGI ANCHE Asia’s 50 Best Bars 2023, chi è la vincitrice degli Altos Bartenders’ Bartender

Rockettaro al punto giusto, cyberpunk quanto basta, irriverente ma anche nostalgico: il Tres Monos si distingue in primis per i suoi neon e per la colonna sonora uscita direttamente dagli anni ’90, con una offerta che attinge a piene mani dalla tradizione classica pur andando a immaginarla in chiave più giocosa, più insolente, più punk. La parola chiave è carisma: dagli interni vivaci, dove per l’appunto domina il rosa shock dei neon (compreso quello al bancone, dove svetta un malizioso dito medio); alla calda ospitalità che è valsa al locale l’Art of Hospitality Award.

“L’Argentina e l’America Latina si distinguono per la loro ospitalità” hanno commentato i co-fondatori e proprietari, Charly Aguinsky e Sebastián Atienza. “A Tres Monos, in particolare crediamo che l’ospitalità sia in assoluto la cosa più importante in un bar perché la gente potrebbe dimenticare cosa ha bevuto, ma non dimenticheranno mai il modo in cui li hai fatti sentire. Questo era il nostro obiettivo primario quando abbiamo aperto il bar: fare sì che le persone si sentano accolte a dovere in ogni situazione e in ogni momento; quindi ricevere il Michter’s Art of Hospitality Award è per noi il massimo riconoscimento”.

LEGGI ANCHE The World’s 50 Best Restaurants 2023: è l’Italia il vero problema della ristorazione italiana

Un entusiasmo condiviso anche da William Drew, Direttore dei contenuti di 50 Best: “Fin dalla sua apertura nel 2019,  abbiamo visto Tres Monos scalare la classifica di The World’s 50 Best Bars fino a diventare il primo locale dell’America del Sud a ricevere questo particolare riconoscimento. Se i loro drink in sé sono una dimostrazione inconfutabile dell’innovazione argentina, è l’approccio punk rock della squadra all’ospitalità che ha spinto Tres Monos ad affermarsi sulla scena globale”.