Il Mercato Centrale e il rinnovo di Porta Palazzo cambieranno la Torino del cibo

La stagione d’oro del Piemonte è l’autunno, lo sapevamo già. Ma questa volta niente tartufi bianchi e paesaggi vinicoli, si parla della primavera gastronomica torinese, che inizierà a settembre.

I cambiamenti iniziano dal quartiere Borgo Dora, non il più scintillante della città, in effetti. Lì sorge il PalaFuksas, progettato a fine anni ’90 dall’archi-star Massimiliano Fuksas, diventato mercato dell’abbigliamento, Centro Palatino, prima di cadere nell’abbandono.

[Come il Mercato Centrale aiuterà la Stazione di Milano a cambiare]

Riporta Repubblica, nelle pagine torinesi, che Umberto Montano, l’imprenditore del Mercato Centrale di Firenze, ha ottenuto i permessi per fare nel PalaFuksas un altro dei suoi Mercati. Il progetto è lo stesso del Mercato Centrale di Roma Termini e del futuro Mercato Centrale della stazione di Milano: rivalutare un’area cittadina sfortunata in chiave gastro-chic.

Il format sarà adattato all’offerta territoriale: sappiamo già che verranno coinvolti due chef stellati locali, Matteo Baronetto del ristorante Del Cambio e Davide Scabin di Combal.Zero, con un locale “prêt-à-porter” dal promettente nome di “Mondo Scabin”.

Le attività di abbigliamento saranno mantenute al primo piano del Centro Palatino, ma accanto nasceranno una scuola di cucina e un lounge bar, mentre il piano terra sarà riservato alle botteghe alimentari, l’inaugurazione è prevista per marzo 2019.

E il mercato di Porta Palazzo? Somministrare il cibo è sicuramente un modo rer far crescere l’economia dell’area, dalle bancarelle in piazza alla Galleria Umberto I. Vengono citati casi vincenti, come “Pescheria Gallina”, pescheria con cucina popolare che ha trasforma Porta Palazzo in una meta per buongustai. Si guarda al successo del mercato di Barcellona. Serviranno licenze, spirito di iniziativa e l’entusiasmo dei torinesi.

[Food delivery: abbiamo testato i principali servizi di consegna a domicilio a Torino]

[Condividere: Lavazza ha portato l’alta cucina informale a Torino

Nel frattempo la città è in fermento: il Salone del Gusto è alle porte (dal 20 al 24 settembre) e tante nuove aperture fanno da cornice. Il nuovo Magorabin dello chef stellato Marcello Trentini ha aperto da poco, con alimentari annesso, e la Rinascente prevede nei prossimi mesi l’inaugurazione di una food hall, al piano terra.

[Crediti: Repubblica]
Chiara Cavalleris Chiara Cavalleris

28 Agosto 2018

commenti (8)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar Mario ha detto:

    Chi ha scritto l’articolo conosce la zona di Porta Palazzo? Credo di no. Vedere per credere (e rapidamente scappare). Detto da un torinese.

    1. Avatar Iomammataetu ha detto:

      Storia vecchia, una volta si scappava per i terroni

    2. Avatar Pierluigi ha detto:

      Purtroppo sottoscrivo…
      Se ripuliscono la zona magari, ma al momento la situazione e’ piuttosto degradata.

    3. Avatar Msimone ha detto:

      Il target di chi va a porta palazzo non è esattamente gastro chic ma piuttosto pensionato con la minima o extracomunitario spacciatore. Ma chissà forse sta volta si riesce a cambiare.

    4. Avatar luis ha detto:

      Porta Palazzo si porta dietro un’antica nomea di zona poco raccomandabile, ma è tutt’altro che invivibile.
      E’ sempre stato un posto molto “popolare” ed al mercato non bisogna mai perdere di vista il portafoglio, ma resta comunque un bellissimo spaccato di vita torinese.
      Qui, appunto, si parla di riqualificazione di un quartiere
      e questo non può che essere visto come un fatto positivo per non fare più “scappare” la gente che ha timore di frequentarlo
      Detto da un torinese.

    5. Chiara Cavalleris Chiara Cavalleris ha detto:

      Guardi che a Torino io ci vivo e a Porta Palazzo ci vado in tutta tranquillità. Poi se la soluzione ai problemi le sembra la fuga, alzo le mani.

  2. Avatar Iomammataetu ha detto:

    Solo un gastro chic può scrivere che Porta Palazzo sia una zona sfortunata, si prepara l’ennesima speculazione

  3. Avatar Alessandro ha detto:

    Porta palazzo? No ma ci siete mai passati? Un bazar pieno dei peggiori elementi del Marocco che delinquono in pieno giorno.
    Lasciamo perdere va.