di Massimo Bernardi 15 Novembre 2009

Andrea Pellizzari delle Iene e Marco Ricami, chef del ristorante Antica Lelia di Brescia

Maledette Iene. Era scritto che il programma di Italia1 approfondisse il colossale granchio preso dal Gambero Rosso—un punto in più assegnato dalla sua guida al ristorante Antica Cascina Lenga di Botticino, frazione del comune di Sangallo in provincia di Brescia, bruciato nel 2007, e mai più riaperto. Una storia che, ricorderete, era piaciuta molto ai giornali. Come si fa a mangiare in un ristorante andato a fuoco? E’ la domanda che Andrea Pellizzari ha rivolto al direttore del Gambero Rosso, Daniele Cernilli, Carlo Ottaviano (?) prima di andare all’Osteria Antica Lelia di Brescia. Perché proprio lì? Perché c’è Marco Recami, lo chef che lavorava alla Cascina Langa prima che bruciasse (incendio doloso, autori ignoti).

Pellizzari, probabilmente poco convinto dalla spiegazione del Gambero Rosso, voleva chiedergli «come fa a ottenere le sue stelle in un ristorante chiuso da un pezzo» (stelle?). Ma leggendo la risposta, anche da quelle parti i giudizi del Gambero non sembrano molto apprezzati. «Delle stelle, delle forchette e quant’altro non m’interessa un fico secco». Anzi, Ricami ha detto a Bresciaoggi di avercela con chi «viene a mangiare e ti giudica per qualcosa che neanche ha assaggiato».

Curiosi di sapere come è andata? Pazienza, martedì arriva presto.