Milano | Blitz di Dissapore contro McItaly, l’inguardabile incesto gastronomico

Se l’infedele anglosassone è contro di noi… peggio per lui. E siccome fermarsi significa retrocedere, che si fotta anche Carlo Petrini. Eccosì, Luca Zaia, fregandosene di Guardian e Slow Food che lo avevano accusato di alto tradimento per il patrocinio del suo ministero concesso a McDonald’s, lo ha fatto di nuovo. Dopo la presentazione del panino McItaly a Roma, ha fatto lo smorfioso anche a Segrate (Milano). Ma questa volta, a immortalare per i posteri l’inguardabile incesto gastronomico, c’era per Dissapore l’artista Franca Formenti (Bio Doll), che ha rivolto un pensiero all’esponente sacrificato dal Pdl proprio per Luca Zaia, governatore in pectore della Regione Veneto. Si chiama Giancarlo Galan (prossimo ministro delle Politiche Agricole?), e siccome oggi è martedì grasso, nel video trovate la ricetta dei galani, le succulente frittelle alla veneziana.

Massimo Bernardi Massimo Bernardi

16 febbraio 2010

commenti (14)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. tt ha detto:

    … e che palle! Ma ci saranno argomenti meno noiosi di questo cesso di panino? Basta!!

    1. Haha, ma il panino che c’entra? Semplicemente, lo usano come pretesto per cercare di ridicolizzare Zaia.

    2. Infatti, non ce n’è davvero bisogno di ridicolizzarlo … fa già benissimo da solo 😉

  2. alfredo ha detto:

    Invidia, che brutta bestia:-)))
    Ma quella ricetta che scorre nel video è in dialetto veneto o romano?:-)))
    Grande Zaia!
    Vi ricordate del suo predecessore un certo Paolo de Castro… Spero di sbagliarne il nome.

    1. era una sperimentazione e tale resta ,forse inutile come molto altro che gira in rete…forse no
      la ricetta l’ho trovata qui

      http://www.dialetto-veneto.it/Ricete/Dolzi/Galani.htm

      interessanti le reazioni comunque, da chi si diverte a chi si complimenta e a chi invece si innervosisce pensando sia invidia .
      l’unica cuiriosità sfuggita a molti e che ho scoperto da poco -un paio di annetti- è che quando in un video scorre in basso un testo pare che la concentrazione si focalizzi sul testo e non sulle immagini.

      nessuna pretesa ma dai commenti sopra sembra sia così davvero…

  3. in tema di sperimentazioni video ha detto:


    qua ne han filmato l’autopsia*

    «Mi sono recato al Mc nel pomeriggio del 25 febbraio 2010. Ho chiesto un Mcitaly da portar via, l’inserviente lo ha confezionato in due minuti. Ho pagato 4,20 euro. Ho portato il panino nel laboratorio dove lavoro: ho acceso la telecamera, indossato un paio di guanti di lattice per non contaminare quel che dopo avrei mangiato, ho aperto la confezione. Mi aspettavo uno dei panini quadrati e bianchi visti in tv, invece quello che hanno dato a me è rotondo: sembra un rosetta, è scuro e coi puntini neri. Leggo sugli ingredienti che si tratta di pane al grano saraceno 100% italiano…»
    (continua su saporidelpiemonte.com)

    [*] peccato il sottofondo affatto azzeccato

  4. andrea ha detto:

    salve, leggo per la prima volta il vs blog e mi sento parte in causa in quanto lavoro nel settore, e per essere piu’ precisi opera nella ristorazione medio alta.
    Leggo qui la crociata anti Mac o anti Zaia che dir si voglia, ma mi piacerebbe che qualcuno di voi andasse i giro per i ristorantini piccoli o medio piccoli ad aprire i frigoriferi e a guardare i magazzini….credetemi, un pensierino di un pranzo al Mc lo farete….li perlomeno i controlli sono continui…..
    o andate a mangiare un panino nei baretti di citta’, belli e confezionati 3/4 giorni prima intrisi di conservanti senza alcun sapore, li’ almeno te lo cucinano al momento…
    Quanto a Zaia, andate a domandare ad allevatori, agricoltori e gente del settore produttivo quanto ha fatto per valorizzare il prodotto italiano, e quanto lo ha difeso in Europa…e poi giudicate, sempre che il giudizio si permetta di voler essere imparziale e non colorato …
    saluti
    Andrea

«