Coniglio al forno con patate, la ricetta per farlo morbido

La ricetta del coniglio al forno con patate, un secondo piatto rustico con almeno cinque trucchi per farlo venire morbidissimo e saporito.

Coniglio al forno con patate, la ricetta per farlo morbido

Il coniglio al forno con patate è un secondo piatto rustico adatto ai pranzi della domenica, che cuoce praticamente “da solo”, rispetto alla versione del coniglio arrosto in padella ma che rischia un po’ di più di venire secco, e non morbido e succulento come ci si aspetterebbe. Per questo motivo bisogna usare qualche accorgimento specifico per renderlo morbido, come l’aggiunta del brodo per il fondo di cottura e la marinatura iniziale nell’olio.

Gli altri due trucchi per mantenere la carne morbida sono quello di tagliare i pezzi di coniglio piuttosto grandi e quello di non proseguire la cottura oltre l’ora, perché l’eccessivo e prolungato calore disidraterebbe la carne. Infine, per ottenere un arrosto morbido, occorre che il coniglio sia di pezzatura medio grande, e non tutte le varietà sono adatte: ad esempio il coniglio grigio di Carmagnola, Presidio Slow Food ha carni sode e una pezzatura piccola che lo rende molto più adatto per delle preparazioni in umido come il coniglio all’ischitana o il coniglio alla ligure, che per le preparazioni arrosto.

La marinatura in olio di questa ricetta non va però confusa con l‘ammollo del coniglio in acqua e aceto, che si fa per circa 8 ore prima della cottura, per eliminare il sapore di selvatico che a volte caratterizza questa carne. Tuttavia è pur vero che ultimamente i conigli che si trovano provengono da allevamenti, e non sono di cacciagione, dunque il problema del gusto selvatico non sussiste.

Quanto alle patate, sceglietene a pasta piuttosto dura, come le patate rosse, che non si sfalderanno per la cottura prolungata, e tagliate le fette abbastanza spesse, in modo che durante la cottura non si secchino, ma sviluppino una crosticina golosa e mantengano l’interno morbido. Il trucco per delle buone patate al forno è quello di massaggiarle con le mani prima di metterle a cuocere, solo in questo modo, infatti, si potrà percepire se tutte le patate sono state unte dall’olio per bene e in ogni punto.

Cucina: Italiana
Difficoltà: Facile
Tempo passivo: 240 Minuti
Preparazione: 20 Minuti
Porzioni: 4 Persone
Prezzo: Basso
Calorie: 322 Kcal
opzione alimentare Senza glutine
opzione alimentare Senza lattosio
ingredienti
Ingredienti
  • Coniglio 1 kg
  • Olio extravergine di oliva 10 Cucchiai
  • Sale fino
  • Pepe nero macinato fresco
  • Aglio 2 Spicchio
  • Limone la scorza grattugiata 1
  • Timo 4 Rametto
  • Patata 1 kg
  • Guanciale a cubetti 150 g
  • Brodo di carne o vegetale 200 ml

Come fare il consiglio con patate al forno

1

Tagliate il coniglio a pezzi, ma fate attenzione che siano piuttosto grossi; la cottura nel forno infatti tenderà a seccare la carne.

2

Mettete i pezzi di coniglio in una teglia e conditeli con 5 cucchiai di olio, l’aglio a fette, il timo, un pizzico di sale, il pepe nero macinato fresco e la scorza del limone grattugiata. Massaggiate la carne con le mani in modo che ne sia ben coperta, poi coprite la teglia con la pellicola alimentare e mettetela in frigorifero per 4 ore.

3

Riprendete il coniglio, mettetelo nella teglia da forno e aggiungete il guanciale a cubetti e il brodo, e mettetelo in forno a 180 gradi statico, per 30 minuti.

4

Sbucciate le patate e tagliatele a fette spesse, poi mettetele in una ciotola e conditele con sale, pepe e l’olio rimasto. Mescolate bene con le mani in modo che siano bene irrorate.

5

Aggiungete le patate alla teglia del coniglio e cuocete ancora per 35 minuti, nel forno caldo a 180 gradi statico.

Risultato
Coniglio al forno con patate, la ricetta per farlo morbido

Come conservare il coniglio con patate al forno

Il coniglio con patate al forno si conserva in frigorifero, in un contenitore chiuso, per circa 5 giorni. Si può anche procedere al congelamento, basta farlo scongelare lentamente, fuori dal frigo, e scaldarlo in padella o nel microonde, perché una seconda cottura nel forno potrebbe rinsecchire la carne.

Consigli e come ottenere un coniglio al forno più morbido

Il coniglio è una carne bianca, che va condita con erbe aromatiche e spezie perché sia saporita, ma è anche una carne molto magra, che rischia di rinsecchirsi. Per ottenere una carne morbida, la ricetta che proponiamo prevede una marinatura nell’olio, una cottura con un fondo di brodo, e l’aggiunta di altri grassi, grazie al guanciale, che irrorano la carne. Se volete ammorbidire ancora di più il coniglio potete procedere in due modi: coprire la teglia in cui cuoce il coniglio con un foglio di alluminio; oppure procedere ad irrorare la superficie del coniglio con il fondo di cottura almeno ogni 15 minuti.

Ti è piaciuta la ricetta?