Pasta ricotta e zucchine: Cucina nazionale

Basta un weekend in Sicilia per ricordarsi quanto può essere meravigliosa la ricotta fresca. Con annesso piacere di assistere alla lavorazione del latticino in uno dei numerosi caseifici artigianali, meglio ancora se nel ragusano.

Versatile, buona sia nei dolci che nei piatti salati, in Sicilia la ricotta è un ripieno frequente per ravioli e lasagne, o può essere trasformata in deliziosi gnocchi. Leggermente zuccherata, è un ingrediente fondamentale per i più celebrati dolci siciliani, dal cannolo alla cassata.

Ma uno degli impieghi che restituisce meglio il piacere semplice di mangiare la ricotta fresca è con la pasta, specie in estate (okay fine estate), quando non mancano le verdure raccolte da poco.

Non per niente, uno dei piatti popolari più amati dai siciliani sono le pinni ricotta e milanzani che per questo episodio della serie “Cucina Nazionale” vi propongo in versione modificata, cioè con le zucchine al posto delle melanzane.

[Cucina Nazionale: la serie]

[Sarde a beccafico: ricetta autenticamente siciliana]

[Sicilia: 5 piatti sconosciuti che non potete non conoscere]

La ricetta è simile e molto semplice, vi consiglio di usare ricotta di mucca molto fresca, buona l’idea di arricchire il piatto sul finale con pecorino e parmigiano grattugiati e un po’ di scorza di limone. Abbinateci un vino bianco del sud, Falanghina e Fiano sono perfetti, oppure, se volete restare in Sicilia, vanno bene bianchi autoctoni come Grillo e Zibibbo.

Pasta ricotta e zucchine

Ingredienti:

– Un kg di zucchine, tagliate a cubetti di circa mezzo centimetro (se le zucchine sono grandi, tagliatele prima in due longitudinalmente)
– Una piccola cipolla, tritata finemente
– 2 spicchi d’aglio tritati (o passati nell’apposito spremi aglio)
– 30 gr di basilico fresco
– 500 gr di ziti o altra pasta lunga secca
– 300 gr di ricotta, vaccina o di pecora
– olio extravergine di oliva
– un pezzetto di peperoncino tritato
– scorza grattugiata di un limone
– 60 gr di Parmigiano grattugiato, o pecorino, o un mix tra i due, più altro per servire.

Preparazione:

Messa l’acqua salata per la pasta a bollire per la pasta, sistemate in una padella capiente tre cucchiai d’olio e fatevi soffriggere la cipolla per circa 5 minuti, fino a quando non si è ammorbidita. Abbassate il fuoco, se necessario, per non far bruciare la cipolla.

Aggiungete le zucchine tagliate, regolate di sale e pepe e fate cuocere per circa 10 minuti, mescolando di tanto in tanto. Togliete dal fuoco.

Intanto, in un mortaio (o con un mixer) mettete le foglie di basilico, lavate e asciugate, con l’aglio e in sale, fino a ottenere un composto non troppo fine. Unite anche 3 cucchiai di olio. Quando l’acqua bolle, cuocete la pasta fino a che non è al dente, poi scolatela tenendo da parte un bicchiere d’acqua di cottura.

Aggiungete la pasta cotta alla padella con gli zucchini, e lasciate tutto a fuoco medio/alto per qualche istante, girando ogni tanto.

Unite anche la mezza tazza dell’acqua di cottura, poi la ricotta, il peperoncino tritato e la scorza di limone grattugiata, mescolando bene.

Cuocete per un altro minuto: il sugo dovrà essere morbido e cremoso, se necessario aggiungete altra acqua di cottura. A questo punto, fuori dal fuoco, aggiungete il pesto di basilico e metà del formaggio grattugiato, mescolando energicamente per amalgamare tutto.

Versate la pasta nei singoli piatti e cospargete ancora di formaggio grattugiato. Servite immediatamente.

Anna Silveri

2 settembre 2018

commenti (1)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. ForestOne ha detto:

    E quelle della foto vi sembrano “cubetti di circa mezzo centimetro”?!?
    Con cubetti di mezzo centimetro ci fai il battuto!!!

«