di Anna Silveri 20 Giugno 2018
osteria francescana

Nella serata di ieri, l’Osteria Francescana di Modena, il ristorante di Massimo Bottura già premiato con le tre stelle Michelin, è tornato al numero uno della World’s 50 Best Restaurants, la classifica nata nel 2002 da un’iniziativa della società inglese William Reed Business Media, che da sedici edizioni mette in fila i migliori ristoranti del mondo.

Non senza polemiche, va detto. Ma per una volta polemiche e recriminazioni, ad esempio per la poca Italia presente in classifica nelle posizioni che contano, mettiamole da parte.

[Massimo Bottura ha vinto la World’s 50 Best Restaurants 2018]

Per parlare di un desiderio legittimo, quello di noi italiani che il “ristorante migliore del mondo” ce l’abbiamo vicino, di avere un giorno, possibilmente presto, il nostro pezzo di Osteria Francescana.

Burnt, al momento il piatto che Bottura preferisce tra i suoi, ispirato a Glenn Ligon, artista concettuale afro-americano nato nel Bronx

Ecco, se prima di ieri sera ci avevate soltanto pensato, da oggi il tarlo della curiosità sta scavando senza tregua.

Com è il menu e quanto si spende

In questo momento, e fino al 5 agosto, giorno in cui l’Osteria Francescana chiuderà per 15 giorni di ferie (quindi fino al 20 agosto), nel ristorante modenese si può scegliere, a pranzo e a cena, se mangiare alla carta o prediligere i menu degustazione, che sono due: “Festina Lente” e “Tutto”.

I piatti dell’Osteria Francescana provengono dagli archivi Richard Ginori

Di seguito, trovate composizione e prezzi dei menu degustazione, compresi gli abbinamenti con i vini, e tutti i piatti del menu alla carta. Considerate anche la durata media di un pasto che, dall’arrivo al ristorante è di circa tre ore.

Festina Lente: 250 €
Abbinamento vini: 140€

“Affrettati lentamente”.

Menu degustazione da 10 portate

[Il Buonappetito: e se Bottura tornasse primo nella 50 Best 2018?]

– Aula croccante in carpione
– Omaggio alla Normandia
– Sogliola mediterranea
– Un’anguilla che risale il fiume Po
– Verde su marrone su nero: riso camouflage
– Da Cervia a Modena: porri, scalogno e tartufo nero
– La parte croccante della lasagna
– Maialino da latte morbido e croccante
– Caesar Salad in bloom
– Popcorn

Ooops, mi è caduta la crostatina!

Tutto: 270 €
Abbinamento vini: 180 €

_”L’Osteria Francescana è sia veloce che lenta: Una cucina tradizionale e contemporanea allo stesso tempo. Questo menu degustazione cambia costantemente seguendo la ricerca più contemporanea della nostra cucina”.

Menu degustazione da 12 portate

Menu alla carta

Antipasti

– Insalata di mare € 70

– Cotto e crudo di scampi, estrazione di olive verdi e Pomodori del Piennolo € 70
– Un’anguilla che risale il fiume Po € 70

– Cinque stagionature del Parmigiano Reggiano in diverse consistenze e temperature € 70

– Croccantino di foie gras in crosta di mandorle di Noto e nocciole del Piemonte con Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Villa Manodori € 90
– Culatello di Zibello 42 mesi di stagionatura accompagnato da mostarda di mele Campanine € 70

Primi Piatti

– Riso nero… e bianco € 70
– Spaghetto cotto in fondo di crostacei con battuto di gamberi rossi e verdure € 70
– Ravioli di porri, foie gras e tartufi € 70

– In campagna: lumache, lepre ed erbe aromatiche € 70

– Tortellini del dito mignolo in brodo di cappone € 60
– Tagliatelle al ragù € 60

Secondi Piatti

– Astice in doppia salsa spumosa, acida e dolce € 90
– Branzino, in salsa olandese moderna € 90
– Maialino da latte, giardiniera di verdure e salsa rifinita all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Villa Manodori € 90
– A volte germano, a volte pernice, ma anche bollito € 90
– Un’interpretazione del filetto alla Rossini con foie gras e caviale € 120
– Bue servito con misticanza di erbe aromatiche e verdure in aceto, crema di patate e salsa al vino rosso € 90.

Cosa succede se provate a prenotare

Abbiamo parlato di legittimo desiderio di avere il proprio pezzo di Osteria Francescana, il posto al sole, insomma, e possibilmente di averlo presto.

Autunno a New York

Peccato che i tavoli disponibili nel ristorante di via Stella 22 siano dodici, per poco meno di trenta coperti, e che il vostro stesso posto al sole lo reclamino contemporaneamente altre centinaia di appassionati, curiosi come voi di scoprire le fattezze di Oops mi è caduta la crotatina! e delle 5 stagionature di Parmigiano in diverse consistenze e temperature. O magari di vedere il guru del Bollito non Bollito avvicinarsi al tavolo ammantandolo di luce e gloria con la sua sola mistica presenza.

Quindi scordatevi di prenotare oggi per il fine settimana o per quello dopo, proprio non ci siamo. La lista d’attesa nella combriccola dei ristoranti migliori al mondo, in particolare nel migliore dei migliori, è di alcuni mesi.

[Perché un’Osteria Gucci, e perché con Massimo Bottura?]

Comunque, potete inserire la vostra richiesta in lista d’attesa tramite la pagina prenotazioni del ristorante, al massimo per 10 persone. Ricevuta una mail di conferma, in genere si viene ricontattati entro tre giorni lavorativi dalla data scelta per concordare gli ultimi dettagli.

Se oggi, come abbiamo appena fatto noialtri, provate a prenotate per due persone, la prima data disponibile è quella dell’1 ottobre 2018. Ma solo perché le prenotazioni per il mese di ottobre diventeranno disponibili a partire dal 2 luglio alle ore 10.00.

osteria francescanaOsteria Francescana, esterno

Osteria Francescana, apparecchiatura

Scoraggiati? Macché, al grido di “voglio andare da Bottura almeno una volta nella vita”, siete disposti a passare sotto le forche caudine pur di raggiungere l’obiettivo? Bene, continuate a leggere e avrete un quadro più chiaro dell’avventura.

Sì, ma qual è lo stato di forma di Massimo Bottura adesso?

Andando all’Osteria Francescana si dà per scontato di avere a disposizione ingredienti sopraffini, tecniche di preparazione moderne e impeccabili, l’originalità frutto di una ricerca ininterrotta. Sintetizzando: piatti congegnati e preparati con la maestria propria dei migliori cuochi del mondo.

E badate, in qualunque occasione, anche quando Massimo Bottura non è fisicamente presente in cucina, cosa che peraltro capita sovente. Questo in ragione di un’organizzazione capillare e una forza lavoro corposa.

Sogliola mediterranea

Ma se volete uno sguardo aggiornato sullo stile dello chef modenese e magari anche sullo stato di forma che sta attraversando, eccone uno molto credibile.

[Cose da sapere prima di prenotare all’Osteria Francescana]

A inizio giugno, Jonathan Gold, primo critico gastronomico ad aver vinto il Premio Pulitzer, nonché uno dei più invidiati food writer americano, ha risposto così alla domanda: qual è tuo pasto migliore dell’anno?

Risposta: “Un lungo e spettacolare menu degustazione dell’Osteria Francescana, il ristorante di Massimo Bottura a Modena. Amo da anni la sua cucina e lo chef aveva appena cambiato menù. Le sue sono sculture sulla cucina italiana più che semplici piatti. Se vogliamo dirla più semplicemente: sta portando i sapori italiani a un livello del tutto nuovo”.

Tutte le altre cose che dovete sapere

Dress Code

So che state per chiederlo. Non si va all’Osteria Francescana per bisbocciare e darsi alla crapula, nel ristorante di Bottura le opere d’arte che non sono soltanto appese al muro, ma hanno come tela un piatto candido (o colorato, visto che da qualche mese i meravigliosi piatti del locale modenese provengono dall’archivio Richard Ginori). Anche l’atmosfera del locale è in linea. Eppure no, nonostante i camerieri ossequiosi che avrete sempre vicino a voi, attenti a ogni minima esigenza, non è richiesto un dress code.

Osteria Francescana, interno

Dicono dal ristorante che un abbigliamento “smart casual” sarà perfetto.

Bambini

L’idea di un ristorante vietato ai minori non appartiene a Massimo Bottura, difficile del resto immaginare lo chef modenese nei panni di un novello Erode. I bambini sono benvenuti, ma prima di prenotare considerate che l’Osteria Francescana:

[Cos’ha detto Massimo Bottura nel discorso di laurea ad Honorem]

– Non dispone di seggioloni e passeggini;
– Non dispone di menu dedicati,

I bambini possono ordinare uno o più piatti dal menu alla carta.

Vegetariani

Osteria Francescana, interno

Sì, anche i vegetariani possono provare il brivido di prendere posto ai tavoli del ristorante migliore del mondo. I cui cuochi, se avvisati con un po’ di anticipo, adattano senza problemi all’opzione vegetariana i due menu degustazione.

Come si arriva all’Osteria Francescana

Se ci andate in aereo l’aeroporto più vicino è il Guglielmo Marconi di Bologna.

Se ci andate in auto l’uscita consigliata è Modena nord. Fate attenzione perché l’Osteria Francescana si trova in una ZTL, ingresso e sosta non autorizzati vengono multati dagli inflessibili vigili urbani modenesi.

Il parcheggio su strada più consigliato si trova in viale Vittorio Veneto.  All’altezza del numero civico 59 è presente un passaggio pedonale coperto che in pochi minuti porta al ristorante di via Stella 20.

Se ci andate in treno le possibilità sono due: prendete un taxi e in 10 minuti, con 6/7 euro, siete a destinazione. Oppure ci andate a piedi, opzione consigliata vista la camminata di 20 minuti, apprezzabile all’andata e ancora di più al ritorno.

[Crediti | Immagini: Paolo Terzi]