di Anna Silveri 15 Marzo 2018

Dopo Milano, Rio de Janeiro e Londra, Massimo Bottura apre un nuovo refettorio per i poveri a Parigi.

Lo chef modenese, tre stelle Michelin per l’Osteria Francescana di Modena, nonché migliore chef del mondo nella classifica Best Restaurant 2016, inaugura oggi una mensa in uno dei luoghi più suggestivi della capitale francese, la chiesa della Madeleine, nel pieno centro della Ville Lumiere.

[Expo 2015: Massimo Bottura apre il Refettorio Ambrosiano, bello come un ristorante stellato]

Nei sotterranei de La Madeleine opera già da 40 anni Le Foyer, una mensa diurna collocata nella cripta della chiesa, che serve pasti al prezzo di 9 euro, o di un euro, simbolico, se il cliente è in condizioni di bisogno.

“Noi apriremo la parte serale”, ha spiegato alla rivista Esquire Lara Gilmore, moglie di Bottura, che insieme al marito ha lanciato nel 2016 Food for Soul, associazione non-profit che intende ridefinire il ruolo delle mense per i poveri.

[Cos’ha fatto Massimo Bottura nel refettorio aperto per le Olimpiadi]

Finora Food For Soul ha recuperato in tutto 95 tonnellate di cibo, confezionando oltre 157 mila portate preparate da 245 chef, che hanno cucinato oltre 52 mila pasti ai bisognosi del mondo attraverso il Refettorio di Milano, quello di Gastromotiva a Lapa, quartiere di Rio de Janeiro, in occasioni delle ultime Olimpiadi, e il Refettorio Felix a Londra.

Grandi chef, recupero delle eccedenze alimentari, arte e desiderio di restituire dignità ai meno fortunati: la formula è la stessa anche per il nuovo refettorio parigino.

[Massimo Bottura sta aprendo il terzo refettorio a Londra]

“Lavoreremo con una cucina professionale in collegamento diretto con il Banco Alimentare e i supermercati della città”, continua Lara Gilmore, “il progetto è stato sviluppato grazie al supporto dell’artista JR e di Jean-François Rial dell’agenzia Voyageurs du Monde”.

Bottura ha già invitato gli chef stellati di Parigi a fare la loro parte cucinando per i bisognosi gratuitamente, come ogni persona coinvolta nel progetto, finanziato da fondi privati, per la maggior parte aziende.

Oltre ai Refettori, Food For Soul ha inaugurato i social tables Antoniano di Bologna e Ghirlandina di Modena, dove una volta la settimana vengono preparati dei pasti serali per i bisognosi e per le loro famiglie.

[Il pane è oro di Massimo Bottura: la ricetta di Pasta e patate]

Un modo per dare supporto all’Associazione è acquistare il libro Il pane è oro, pubblicato da Phaidon, dove Massimo Bottura raccoglie le ricette di alcuni tra i più grandi chef al mondo che hanno cucinato nei diversi refettori.

[Crediti | Esquire]