di Susanna Danieli 18 Marzo 2020
pizzette-di-melanzane

La festa del papà si avvicina, e noi vogliamo consigliarvi un delizioso menù vegano per celebrare il vostro eroe preferito insieme a tutta la famiglia. Per l’occasione siamo andati a scovare le ricette più sfiziose, come pizzette di melanzane, schiacciatine, broccoli in pastella, ceci croccanti, burger di lenticchie e un doppio finale dal sapore dolce. Scordatevi le noiose verdure bollite, a Dissapore vegano significa colore, divertimento e soprattutto tanta bontà.

Ecco il nostro menù vegano per la festa del papà, dall’antipasto al dolce.

Schiacciatine integrali ai semi

schiacciatine-integrali-semi-piatto

Acqua, farina integrale, semi di girasole, lino e sesamo. Le nostre schiacciatine sono uno snack ad alto tasso di croccantezza, facili da preparare e piene di ottime e sane ragioni per rimpinzarsi. Da mettere in tavola all’ora dell’aperitivo (magari accompagnate da hummus, guacamole o salsa tahina) o da sgranocchiare semplicemente come spezza-fame. Insieme al vostro papà, naturalmente!

Ecco qui la ricetta.

Broccoli fritti

broccoli-fritti-broccoli

Se la verdura fa bene alla salute, la verdura in pastella fa benissimo alla golosità. Stavolta i broccoli sono a prova di smorfia, perché si trasformano in stuzzicanti bocconcini fritti da leccarsi le dita: avvolti da una pastella alla birra leggera e dorata, sono semplicemente irresistibili.

Ecco qui la ricetta.

Ceci croccanti

ceci-croccanti-rosmarino-vino

Schiacciatine, bocconcini, cosa manca? Uno snack croccante come questi ceci speziati al forno, un’ottima alternativa ai soliti salatini. Prepararli è facilissimo, resistere alla tentazione di mangiarli tutti molto meno. Dai, per la festa del papà potete farcela, manca poco!

Ecco la ricetta.

Insalata di spinaci, pere e noci

insalata-spinaci

Nel menù vegano l’intermezzo insalata potevate aspettarvelo. E no, non stiamo parlando della classica ciotolona di lattuga insapore. Oggi vi raccontiamo del felice incontro tra spinaci freschi, pere cotte leggermente caramellate e noci croccanti, da condire con una vinaigrette piccante a base di senape. Insomma, da insalata a piatto gourmet è un attimo.

Farinata di ceci

farinata

Non vi fate ingannare dal diametro. L’area della farinata di ceci, specialità della cucina ligure, all’apparenza sembra infinita: eppure ha il fastidioso vizio di sparire in un batter d’occhio. Perché? Leggera, dorata, profumata di olio buono e rosmarino, delicatamente croccante…e dannatamente sottile. Meno male che a prepararla ci si mette un attimo.

Ecco come, con la nostra ricetta.

Burger di lenticchie

burger-lenticchie

La mitologia dei papà addetti al barbecue rimane valida anche in versione vegana. Al posto della carne macinata però, i burger di lenticchie sono completamente vegetali. Si preparano in 10 minuti con pochissimi ingredienti (lenticchie, carota, cipolla, olive, pangrattato) e si cuociono altrettanto velocemente in padella.

Spiedini di verdure

spiedini-di-verdure

Le metafore da grigliata continuano con gli spiedini di verdure, coloratissimi e assolutamente arbitrari. Preparateli in anticipo con zucchine, melanzane, peperoni, pomodori, zucca, cipolla e…chi più ne ha, più ne metta. Un consiglio: prima di passarli sulla griglia fateli marinare con olio, sale, timo e rosmarino.

Pizzette di melanzane

pizzette-melanzane

Noi le vediamo più come un contorno, tuttavia le pizzette di melanzane vanno benissimo anche come antipasto. Le rondelle condite diventano delle deliziose bandierine italiane grazie al verde del basilico, al bianco dell’aglio e al rosso acceso dei pomodorini. Assemblatele in 5 minuti, cuocetele in mezz’ora e mangiatele in tempi record.

Biscotti rustici

biscotti-rustici

Solo 3 ingredienti e la ricetta più facile che c’è: questi biscottini rustici hanno tutte le carte in regola per farsi amare alla follia. Siete vegani? Intolleranti al glutine? Non vi piace cucinare? O peggio, siete a dieta? Ecco la soluzione che mette d’accordo tutti: un semplice impasto di fiocchi d’avena, prugne secche e mandorle. Frullare, formare, infornare. Tin! passati 20 minuti è pronto. Mangiare, e ripetere.

Banana bread al caffè

bananabread-caffè

Il regalo più bello si fa la mattina, preparato con amore e servito a colazione, possibilmente a letto. Ecco perché il nostro banana bread è perfetto per festeggiare i papà di tutta Italia: morbido, dolce al punto giusto, con quella punta di caffè che non può mancare.

Ecco qui la ricetta.