di Maria Iniziato 14 Luglio 2020
melanzane cioccolato

Per chi non ci aveva creduto quando abbiamo affermato che con le melanzane si può preparare dall’antipasto al dolce, eccoci con la ricetta delle melanzane al cioccolato: piatto tipico della costiera amalfitana dalle origini molto affascinanti.

Un abbinamento insolito che conquista un morso dopo l’altro, e lo dimostrano i tanti turisti che si recano ogni estate a Maiori e dintorni (anche) per le numerose sagre dedicate alla mulignana cu ‘a ciucculata.

Confesso che persino io, che ho quasi una venerazione per le melanzane e vivo a pochi chilometri dalla costiera amalfitana, ci ho messo un po’ prima di decidermi a provarle. Non riuscivo a comprendere come il gusto amaro e intenso della melanzana potesse sposarsi con quello altrettanto deciso del cioccolato fondente. Continua a rimanere un mistero ma, credetemi, posso affermare con estrema certezza che la melanzana è davvero buona in qualsiasi modo la prepari.

Per una maggiore cognizione di causa, quando mi si è presentata l’occasione di scrivere un articolo sulle melanzane con il cioccolato, ne ho approfittato per cercare la ricetta originale di Maiori e prepararla a casa. Ho scoperto che non solo devo farle più spesso, ma anche che questa particolare “parmigiana” ha una storia che coinvolge suore, monaci, pasticcieri e persino gli zar di Russia.

Le origini della ricetta

melanzane cioccolato

Come ogni ricetta della tradizione che si rispetti, anche le melanzane al cioccolato hanno origini rivendicate a destra e a manca. Le più accreditate sono due, entrambe credibili e ugualmente appassionanti.

La prima vuole che a cucinare per la prima volta l’ortaggio con una salsa al cioccolato siano state le suore agostiniane di Santa Maria della Misericordia. La ricetta divenne però popolare quando la nipote dello zar di Russia Nicola II, in viaggio in Italia, si trovò ad alloggiare per un certo periodo di tempo in Campania, tra la costiera amalfitana e la penisola sorrentina. Il caso volle che la donna partorisse proprio nell’Hotel di Sant’Agnello dove si trovava a trascorrere le vacanze, assistita da una levatrice. In seguito alla nascita, furono in tanti a presentarsi alla puerpera con doni per omaggiare l’evento. Tra questi, fu molto apprezzato un cesto di prodotti tipici della costiera portato dalle suore agostiniane. Naturalmente, all’interno c’era anche il prelibato dolce di loro produzione, le melanzane con il cioccolato. La nipote dello zar impazzì letteralmente per questo dolce e, da allora, tutti i pasticcieri della zona cominciarono a proporlo ai loro clienti, facendolo diventare uno dei piatti della tradizione culinaria della costiera amalfitana e della penisola sorrentina.

Secondo un’altra versione, la ricetta è invece frutto della creatività dei frati francescani del convento di Tramonti, che erano soliti preparare un dolce con melanzane fritte ricoperte di una salsa dolce e liquorosa. Questi monaci cominciarono a diffondere la ricetta tra i religiosi delle zone limitrofe che, a ogni passaggio, apportavano una modifica, fino ad arrivare a trasformare l’intingolo dolce in una salsa al cioccolato.

Queste sono solo due delle probabili origini del piatto, sicuramente le più accreditate. Una terza colloca l’invenzione della ricetta in un’epoca più recente, durante la Seconda Guerra Mondiale, quando le truppe americane sbarcarono in Italia e regalavano barattoli di cioccolato ai contadini. Questi, avendo a disposizione poco altro che i frutti della terra, avrebbero utilizzato il cioccolato con le melanzane, per una parmigiana dolce.

La ricetta

cioccolato e melanzane

Più la ricetta è antica e più ne vengono tramandate versioni differenti. Ogni pasticciere della costiera amalfitana ha la sua “ricetta tradizionale” e non mancano le rivisitazioni eccellenti, tra cui quella di Sal De Riso, che ha fatto conoscere il dolce a un pubblico più ampio.

Vi propongo la ricetta che ho seguito io, senza la doppia frittura e senza troppi fronzoli, ma in basso vi metto anche alcune delle variazioni sul tema più comuni.

Ingredienti:

  • 1/2 kg di Melanzane (preferibilmente una varietà allungata)
  • 250 g di cioccolato fondente
  • 125 gr cacao amaro in polvere
  • 125 ml di latte
  • 100 g di mandorle
  • 100 g di amaretti
  • olio di semi

Preparazione:

Sbucciate le melanzane, tagliatele a fette per il senso della lunghezza e copritele di sale per fargli perdere l’acqua di vegetazione (è uno dei passaggi da non trascurare mai, come vi avevamo già ricordato nei 5 errori da non fare quando prepariamo le melanzane).

Dopo un’oretta, lavatele bene e asciugatele e friggetele in abbondante olio bollente (ecco quali sono i migliori per friggere), scolatele e lasciatele su carta assorbente.

Preparate la crema di cioccolato facendo sciogliere nel latte il cioccolato fondente e il cacao amaro in polvere. Se necessario, aggiungete altro latte fino a che la consistenza sia appena un po’ più liquida di una crema pasticciera.

Tritate le mandorle con gli amaretti e un pezzetto di cioccolato fondente e, a questo punto, potete cominciare con la composizione del dolce, alternando strati di melanzane, di crema al cioccolato e della granella ottenuta con mandorle e amaretti.

Mettete in frigo per un paio d’ore e poi servite.

Varianti

melanzane con il cioccolato

E veniamo alle tante varianti della ricetta, prima che qualcuno mi accusi di vilipendio alla tradizione.

A mia discolpa, ribadisco che trovare la vera ricetta delle melanzane al cioccolato è un’impresa perché, si sa, ognuno sostiene di detenere i segreti della ricetta originale. Io sono del parere che sperimentare non fa mai male e che molti dolci diventati tradizionali sono nati proprio da una rivisitazione o da un errore (penso alla torta caprese, per rimanere in zona).

Alcune delle varianti della ricetta delle melanzane al cioccolato prevedono una doppia frittura delle melanzane, la prima “semplice” e la seconda dopo un passaggio nella farina e nell’uovo (di sicuro non la troverete tra le ricette light con le melanzane).

C’è chi, come Sal De Riso, spolvera cacao, zucchero e cannella sulle melanzane prima di ricoprire col cioccolato. Un’altra versione vede la presenza nella crema di cioccolato del Concerto, un liquore tipico della costiera realizzato con diverse erbe e spezie.

Molto comune anche l’aggiunta di scorzette di arancia e ciliegie candite insieme alla granella di mandorle e amaretti.

Insomma, se a Ferragosto vi trovate a passare a Maiori e dintorni, non lasciatevi scappare l’occasione di assaggiare questo dolce insolito e provate a non fare il bis.

[Foto Maria Iniziato per Dissapore]