di Maria Iniziato 11 Luglio 2020
melanzana ingredienti

Dopo avervi convinti che è possibile cucinare le melanzane senza grassi (o quasi), vi proponiamo le migliori ricette light che le vedono protagoniste, gettando definitivamente il cuore oltre l’ortaggio fritto.

Preparare piatti gustosi con le melanzane tuffate in abbondante olio bollente è facile, d’altronde sappiamo tutti che fritta è buona anche una suola di scarpe, figuriamoci un ingrediente versatile come la melanzana.

La melanzana è uno di quegli ortaggi di cui ci ha fatto dono l’Oriente e oggi l’Italia è tra i maggiori produttori europei. Possiamo affermare, senza timore di essere smentiti, che è probabilmente uno degli ingredienti di origine non autoctona che abbiamo fatto più nostro, insieme al pomodoro e pochi altri. Pensare alla cucina italiana senza melanzane significa eliminare gran parte della nostra tradizione culinaria.

Grigliate, al forno, al vapore, al microonde, marinate, vi abbiamo mostrato che ci sono tanti metodi alternativi alla frittura per cucinare le melanzane e se pensate che con queste modalità di cottura si possono preparare solo piatti tristi e sciapi, sono qui per farvi cambiare idea.

Non voglio screditare i metodi di cottura classici ma solo suggerire quelle che ritengo essere le migliori ricette light con le melanzane protagoniste.

Parmigiana con melanzane grigliate

parmigiana

Se devo prendermi gli insulti dagli integralisti, è meglio togliersi subito il pensiero con la versione light della ricetta con le melanzane per eccellenza: la parmigiana. Ognuno ha la sua versione e ognuno crede di possedere la ricetta originale e, per me che sono campana, è già un problema scegliere tra la versione napoletana, con melanzane solo fritte, e quella salernitana, che vuole le melanzane prima passate nell’uovo e poi fritte (qualcuno ha detto prova costume?). Tagliamo la testa al toro e facciamo una bella parmigiana light con le melanzane grigliate. Non trascurate il passaggio della salatura, come vi abbiamo già spiegato in un altro articolo. E grigliatene qualcuna in più, che vi servirà anche per qualche altra ricetta.

Il procedimento da seguire è quello classico: alternate strati di melanzane grigliate a sugo di pomodoro, parmigiano grattugiato, fior di latte a dadini, pepe e basilico fresco. Chiudete con uno strato di abbondante parmigiano, fior di latte e, se volete, del pangrattato. Per una versione ancora più light, potete togliere anche il fior di latte. 20 minuti in forno e la parmigiana light è pronta da servire a tavola, a prova di fondamentalisti.

Involtini con melanzane grigliate

involtini melanzane

Visto che vi avanzano delle melanzane grigliate, potete preparare dei deliziosi involtini da servire come antipasto o come finger food per un aperitivo sfizioso. Per il ripieno, basta solo usare un po’ di fantasia: feta e pomodori, provola e prosciutto cotto, robiola e menta, per darvi qualche idea. Arrotolate le melanzane e fermatele con uno stecchino. Per una presentazione più simpatica, preparate degli spiedini alternando i diversi ripieni.

Polpette di melanzane

polpette melanzane

Ecco un’altra portata che non riusciamo a immaginare in altro modo che fritta. Eppure, così come per quelle di carne, potete preparare delle polpette di melanzane al forno light di tutto rispetto. La ricetta classica prevede che siano fritte anche le melanzane, ma noi invece partiremo dalle melanzane cotte a vapore, a cui aggiungeremo del pangrattato, albume invece dell’uovo intero, parmigiano grattugiato, sale, pepe e spezie a piacere. Il segreto per renderle ancora più leggere ed evitare di usare molto pangrattato è quello di attendere che quest’ultimo assorba gran parte dell’umidità delle melanzane, in modo da formare delle polpettine compatte e omogenee.

A questo punto potete cuocerle in padella con un filo (ma che sia un filo) d’olio a fiamma bassa oppure in forno, col solito filo d’olio.

Melanzane ripiene al forno

melanzane a barchetta

Dalle mie parti si chiamano “melanzane a scarpone” e, ça va sans dire, vanno fritte. Per una versione light, invece, si possono cuocere al forno, come vi avevamo già proposto con questa ricetta. In alternativa, provate a cuocerle al microonde, risparmierete sui condimenti e la portata sarà ancora più leggera.

Moussaka light

moussaka

Possiamo considerarla la parente greca della parmigiana ma la moussaka è un piatto che ha una sua storia e una sua tradizione ben precisa che ci sembrerebbe di svilirlo. Certo, dopo questa premessa, proporre una moussaka light suona quasi come una presa per i fondelli ma a questo punto dell’articolo le ingiurie non le ascolto neanche più.

La ricetta originale prevede, oltre alle melanzane, ragù di agnello, besciamella, patate, insomma, tutti ingredienti che di light non hanno nulla. Per una moussaka a prova di colesterolo dovremo sacrificarne qualcuno. Ci tornano utili sempre le melanzane grigliate (ne avete preparate in abbondanza, sì?), al posto della carne di agnello, potete fare un ragù di tacchino e preparare una besciamella vegetale (qui trovate la ricetta). Niente patate, pochissimi grassi e cottura finale in forno.

Babaganoush

babaganoush

Prima di tornare in Italia, vi propongo un’altra ricetta light da fare con le melanzane, questa volta di origine sefardita ma che accomuna un po’ tutta la cucina mediorientale. Parliamo del babaganoush, una crema a base di melanzane e sesamo perfetta come salsa estiva. La ricetta in sé è già priva di grassi e quindi non me la sento di apportare delle modifiche. Preparatela come vuole la tradizione e usatela anche come dipping per le verdure crude. Più light di così si muore.

Pesto di melanzane light

pesto melanzane

Le melanzane sono talmente versatili che ci puoi preparare di tutto: dall’antipasto al dolce. Basta scegliere la varietà giusta per ogni ricetta e osare con cotture e abbinamenti. La risposta meridionale al pesto con basilico genovese è il pesto di melanzane, un condimento per la pasta tipico della cucina siciliana che ha come ingredienti melanzane, mandorle o pistacchi, grana, basilico, sale e olio. Per un pesto light, sostituite la frutta secca e il formaggio con dei pomodori secchi: non sarà la ricetta originale ma condite la pasta con questa crema e poi mi dite.

Cordon bleu di melanzane light

melanzane grigliate

Cordon bleu e light nella stessa frase fa quasi più ridere dell’abbinata melanzana-light. Eppure si può fare. Logicamente dovete scacciare dalla mente l’immagine della cotoletta di pollo farcita con formaggio e prosciutto cotto impanata e fritta. Non si tratta di mettere le mani avanti, ma di preparare un simil cordon bleu utilizzando le melanzane al posto della carne, scegliendo una varietà più tondeggiante rispetto a quelle più allungate. Dopo averle tagliate a fette piuttosto spesse e tenute sotto sale, farcitele con una fetta di formaggio (su questo vi lascio la scelta, visto che useremo pochissimo condimento, possiamo osare) e una di prosciutto cotto (se non mangiate carne, va bene anche solo il formaggio). Richiudete le melanzane a panino, spennellatele con un po’ d’olio e passatele nel pan grattato o, per un gusto più croccante, nella farina di mais. A questo punto, adagiate su una teglia e cuocete in forno preriscaldato a 200° per circa 40 minuti, rigirandole a metà cottura.