di Maria Iniziato 23 Settembre 2020
frittata di spaghetti

Se è vero che ci sono alcuni piatti che riscaldati sono ancora più buoni, è anche vero che riciclare la pasta avanzata con fantasia non è sempre facile. Ammesso e non concesso che si riesca a porzionare perfettamente il carboidrato per i commensali, spesso ci sarà un assente, un piatto di troppo per un bis mancato, un ospite inappetente.

L’aspetto positivo è che non c’è niente di più soddisfacente che dare nuova vita a un piatto, usando un pizzico di creatività contro gli sprechi. D’altronde spaghetti e maccheroni sono tra gli alimenti che meglio si prestano al riciclo: dopo aver visto quante ricette si possono fare con la pasta avanzata, la prossima volta ne cucinerete di proposito qualche porzione in più.

E qui arrivo io, con ben 10 ricette con la pasta avanzata da leccarsi i baffi: dalla frittata di maccheroni (classica, al forno e finta) alla pasta pasticciata, dalle crocchette alle tagliatelle in crosta.

Frittata di pasta

frittata di pasta

Non potevo che cominciare con la frittata di maccheroni, compagna di tante giornate al mare e di tante pasquette in famiglia. Per noi campani, la frittata di spaghetti è una pietanza che sa di tradizione e di infanzia ma confesso che io la faccio ancora oggi e la mangio ben volentieri. È la ricetta del riciclo per antonomasia, quella che si fa con la pasta avanzata, sia bianca che rossa e che, con l’aggiunta di uova, parmigiano, salame, formaggi o qualsiasi cosa si ha in frigo, si trasforma in una vera prelibatezza, da mangiare sia calda che fredda. Copiate la nostra ricetta o personalizzatela con gli ingredienti che più vi piacciono, attenzione solo a non fare uno di questi errori.

Frittata di spaghetti al forno

frittata di spaghetti al forno

La cucina partenopea è di quelle sostanziose, quindi parlare di frittata di spaghetti al forno potrebbe sembrare un ossimoro ma anche un’offesa alla tradizione. Non me ne vogliano i puristi ma confesso che da poco ho provato a fare la frittata di pasta al forno e devo ammettere che il risultato mi ha sorpreso. Forse definirla light è un tantino esagerato, considerati gli ingredienti, ma quella cotta al forno è certamente una versione meno pesante della classica frittata di maccheroni napoletana. Qui la nostra ricetta e, anche in questo caso, va bene qualsiasi tipo di pasta, in bianco o col pomodoro.

Frittatine di pasta

La versione 2.0 della frittata di pasta da tagliare a fette e mangiare con tutta la famiglia è rappresentata da uno degli street food napoletani più amati: le frittatine di pasta. Spieghiamo subito che non si tratta di frittate di pasta in versione mignon bensì di piccole frittelline di pasta con una pastella croccante e un ripieno di besciamella, prosciutto cotto, piselli e provola (o mozzarella).

Finta frittata di pasta

finta frittata di pasta

Se tre ricette per la frittata di maccheroni non sono sufficienti, ecco pronta anche la quarta, che in realtà è una variante per vegani della frittata di pasta. Le versioni sono come sempre personalizzabili, la bellezza di queste ricette con pasta avanzata è che il gusto cambia a seconda del condimento della ricetta originale. Per una frittata di pasta senza uova, potete friggere la pasta con il suo condimento e cercare di compattarla con l’amido rilasciato dalla stessa pasta, oppure usare della farina di ceci, che darà al piatto un aspetto molto simile a quello di una vera frittata.

Pasta riscaldata

Ho cominciato questo articolo dicendo che alcuni piatti sono ancora più buoni se riscaldati. Oltre alla pasta e patate (con o senza provola), quasi tutte le paste con il sugo danno il meglio di sé ripassate in padella o al forno il giorno dopo. Basta usare un po’ di fantasia e aggiungere qualche ingrediente (mozzarella, formaggi vari, prosciutto o anche solo un po’ di burro) e ridare nuova vita a un semplice piatto di pasta al pomodoro. Sono buonissime riscaldate anche tutte le paste con i legumi (piselli, fagioli e ceci in primis), soprattutto se vi piace la pasta “azzeccata”.

Timballo di pasta

timballo di pasta

La pasta avanzata, soprattutto se corta, può diventare anche l’ingrediente per una portata più elaborata come un timballo. Basta adagiare in una teglia o in uno stampo a ciambella i maccheroni avanzati, condirli a vostro piacimento e infornarli. Se vi volete cimentare in qualche ricetta più impegnativa, copiate uno di questi timballi siciliani e farete un figurone.

Pasta pasticciata

pasta pasticciata

È la versione meno elegante del timballo ma non per questo meno buona. La pasta pasticciata è una ricetta che vi può tornare utile anche se vi avanzano diversi tipi di pasta. Versate in una teglia da forno la pasta e aggiungete mozzarella, uova sode, prosciutto, pezzettini di salsiccia avanzata, verdure grigliate o quello che avete in frigo e infornate per una quindicina di minuti: avrete una pasta al forno pazzesca. Potete anche versare gli ingredienti in padella e riscaldare la pasta sul fuoco, il risultato sarà diverso ma ugualmente buono.

Tagliatelle in crosta

Avanzano un paio di piatti di tagliatelle al ragù? Può sembrare un’eresia ma capita anche questo. Se non volete mangiare lo stesso piatto due volte di seguito, versate le tagliatelle (con l’aggiunta di quello che vi pare: mozzarella, piselli, prosciutto, funghi) in una teglia rivestita di pasta sfoglia, ricoprite con altra pasta sfoglia, infornate e provate a chiamarli ancora avanzi.

Crocchette di pasta

crocchette di pasta

Avete a cena amici fighetti appassionati di finger food e apericene? Invece di cambiare compagnia, preparate come aperitivo delle crocchette sminuzzando la pasta avanzata e mescolandola con uovo, parmigiano e pangrattato. Formate delle crocchette, rotolatele nel pangrattato e friggetele in olio bollente. Non vi libererete più dei vostri amici ma avrete smaltito la pasta avanzata!

Insalata di pasta

insalata di pasta

Se un’insalata di pasta si può riciclare nei 9 modi visti finora, non è escluso che possa accadere anche il contrario. Se vi avanza una pasta al pesto, ad esempio, unite cubetti di cotto e piselli o feta e olive o pomodorini e rucola e avrete una fresca insalata da servire a un brunch o da portare a un pic nic. Agli avanzi di una pasta col tonno in bianco, invece, aggiungete delle olive e dei capperi e otterrete un piatto da mangiare anche freddo. In caso vi servissero altre idee, quelle sull’insalata di pasta non ci mancano mai.