di Chiara Cavalleris 3 Agosto 2020
mara dei boschi; gelaterie Torino

Non vi dirò che Torino è una Mecca di gelaterie artigianali, perché tra ingiustificati blasoni e vetusti laboratori in centro città non c’è moltissimo di cui vantarsi. Quello che c’è, però, merita di piazzarsi ai piani alti, oso dire tra le migliori gelaterie italiane.

Una gara tra pochi, bravissimi artigiani, a suon di Gianduja (senza latte? che virtuosismo), nocciola, pesche ripiene e bunèt, il guizzo creativo talvolta genato e ciononostante espressivo di studio e talento.

Sia chiaro, i coni e le coppette provate nel 2020, per stilare questa classifica, sono assai più di quelle che vi troverete. In compenso potete starne certi: quelle che seguono sono le migliori gelaterie di Torino, almeno secondo i nostri assaggi.

1. Mara dei boschi

Mara dei boschi; gelaterie TorinoMara dei boschi; gelaterie TorinoMancherà agli albesi Mara dei Boschi, migliore gelateria di Torino senza esclusione di colpi, che nell’ultimo anno ha chiuso nella cittadina di Langa e aperto in “piazza Carlina” una nuova sede; posto di Specialty Coffee, cioccolato artigianale e, ovviamente, gelato.

La sede originaria è quella resta in via Claudio Luigi Berthollet, 30, laboratorio comunicante con Orso, riferimento per il buon caffè a Torino accanto al Panificio Ficini (insomma, un piccolo polo gastronomico nel quartiere San Salvario).

Arrivando al punto, il “Marotto”, gianduja senza latte, straccia ogni sorbetto al cioccolato si possa provare a Torino, nonché ogni fondente in purezza sulla piazza. É magnifico anche il gianduja classico, d’altronde, perché al di là delle specialità del posto, Davide Ferrero e Roberto Speranza riescono nella rara impresa di assicurare sia sorbetti che creme eccellenti, intensi, perfettamente equilibrati per quanto fortemente caratterizzati. Gusti che non stancano mai e anzi, come già scritto su queste pagine, creano dipendenza.

Gusti consigliati: Marotto, Mandorla salata e composta di albicocca, Caramello salato, Mara dei bois.

Prezzi: coni e coppette dai 2,50 euro; 25 euro al chilo per la vaschetta.

Indirizzo: piazza Carlo Emanuele II 21, via Berthollet 30, corso De Gasperi 57.

Orari: variabili in base alle sedi; nessun giorno di chiusura.

2. Ottimo!

ottimo! buono non basta; gelaterie Torinoottimo! buono non basta; gelaterie Torino

Senza dubbio la più creativa tra le gelaterie artigianali torinesi, Ottimo! è il posto ideale per avvicinarsi al gelato gastronomico, la proposta divisa tra gusti classici, senza latte (tra i quali spiccano non solo frutte e fondente, ma anche pistacchio salato, gianduja, nocciola) e gli speciali, come il Black Smoke, con caffè, menta e liquirizia.

Ingredienti ricercati e interessanti, accostamenti tra sapori studiati e ben riusciti, con qualche ricetta ormai diventata marchio di fabbrica della gelateria, che non a caso conta quattro sedi in città: non c’è dubbio che Giulio Rocci ed Emanuele Monero meritino il successo che hanno.

Gusti consigliati: Pompelmo rosa e campari, mango e zenzero, tutto ciò che vi incuriosisce (difficilmente rimarrete delusi dalle proposte più curiose).

Prezzi: gelato mini da un gusto a 2 euro, poi coni e coppette dai 2,5 ai 4,5 euro

Indirizzo: Corso Stati Uniti 6 C, via Garibaldi 21, corso Casale 86, corso Marconi 23.

Orari: aperto tutti i giorni con orario continuato.

3. Gelati d’Antan

Gelati d'Antan; gelaterie artigianali TorinoGelati d'Antan; gelaterie artigianali Torino

Il giovane gelatiere Nicolò Arietti eccelle sia nelle creme che nelle frutte, il che è raro, specialmente da queste parti, dove le creme vincono a mani basse. Si respira una deliziosa aria di Piemonte, tra bunèt, yogurt d’alpeggio (con granella di nocciola trilobata) e ramasin, cultivar locale di susino, ma il rosato localino riesce comunque ad offrire alla clientela un ventaglio di gusti completo.

L’impronta è ben definita: un gelato leggero e generoso di sapore, dall’originalità ben dosata, sufficiente per soddisfare palati esigenti e confortare neofiti della coppetta come si deve.

Gusti consigliati: Lampone e malvasia, Maracuja stracciato e tutto ciò che è tipicamente piemontese.

Prezzi: coni e coppette dai 2,50 ai 3,50 euro; 24 euro al chilo.

Indirizzo: Via Nicola Fabrizi, 37 C, Torino

Orari: aperto tutti i giorni dalle 11 alle 23, il lunedì dalle 15 alle 23, la domenica dalle 10.30 alle 13 e dalle 15 alle 23.

4. Alberto Marchetti

Alberto Marchetti; gelaterie TorinoAlberto Marchetti; gelaterie Torino

Certezza di qualità per il gelato artigianale a Torino e oltre (ad oggi anche tra le migliori gelaterie di Milano, nonché unico gelatiere ad aver preso parte alla scenografia incredibile dell’unica  Starbucks Reserve Roastery italiana), Alberto Marchetti fa della costanza produttiva, nonostante le plurime sedi, un marchio di fabbrica inossidabile.

Cremosità assoluta, Presìdi Slow Food ben assestati (tra paste di meliga, pistacchi, cioccolato e la mitica Farina Bona), impronta piemontese adorabilissima. Quello di Alberto Marchetti è un gelato da fuoriclasse che vuole, e sa perfettamente come, piacere a tutti.

Gusti consigliati: tutte le creme.

Indirizzo: tre le sedi a Torino, in Piazza CLN 248, Corso Vittorio Emanuele II 24 bis, e in Via Po 35.

Prezzi: dai 2,50 euro ai 4 euro; 25 euro al chilo in vaschetta da asporto.

Orari: aperto tutti i giorni dalle 12 a mezzanotte.

5. L’Essenza del Gelato

L'Essenza del GelatoL'Essenza del Gelato

La gelateria più economica di questa classifica è in pieno centro storico, tra piazza Carlo Alberto e via Po, benché sorprendentemente fuori dall’hype gastronomico cittadino.

Eppure I cioccolati sono sensazionali (monorigine diversi declinati in extra-fondente senza latte, giandujia, “Principe Amedeo” con fior di sale e granella di nocciole, cioccolato all’arancia), i gusti signature ben riusciti e le frutte decisamente all’altezza dell’insegna, ovvero concentratissime.

Gusti consigliati: cioccolati.

Prezzi: si parte da 1,70 per un gusto, poi 2,20 per 2 gusti, 3,2o per 2 gusti, 4,20 per 4 gusti; 22 euro al chilo la vaschetta.

Indirizzo: via Principe Amedeo 21F, Torino

Orari: aperto il lunedì dalle 15 alle 20, il martedì, mercoledì e giovedì dalle 15.30 alle 23, il venerdì dalle 15.30 alle 23, il sabato dalle 13 alle 23 e la domenica dalle 12 alle 20.

6. Gelateria Silvano gelato d’altri tempi

Gelateria Silvano gelato d’altri tempiGelateria Silvano gelato d’altri tempi

Un bar di quartiere o forse una delle migliori gelaterie della città, che resta al passo con il presente non considerando il tempo che scorre. Sapori estremamente improntati sul Piemonte, tra Bacio di Alessandra, Torrone, Marron Glacè, accanto a buoni sorbetti di frutta. Vecchio stampo, senza velleità di sorta, genuino, avvolgente: un gelato confortevole come un vassoio di bigné della domenica, ma senza la stessa opulenza.

Ed è per questo, per la texture contemporanea nonostante il buon sapore d’antan, che merita la vostra visita fuori dal centro.

Gusti consigliati: quelli del Piemonte.

Prezzi: coni e coppette dai 2,50 euro; 22 euro al chilo per la vaschetta da asporto.

Indirizzo: Via Nizza 142, Torino

Orari: aperto tutti i giorni dalle 8 a mezzanotte (dalle 9 a mezzanotte di domenica); chiuso il sabato.

7. Conogelato

Conogelato; gelaterie artigianali TorinoConogelato; gelaterie artigianali Torino

Il latte di bufala del cuneese caseificio Moris lo si può provare in purezza, nel Fior di Bufala preparato espresso (così come il sorbetto di cioccolato fondente, sorprendentemente cremoso), nonché nei gusti di cui fa da base.

Vagamente impersonale, ma meritevole nel gusto, questa gelateria artigianale nel cuore di Torino si confonde con le boutique delle vie accanto. E invece andrebbe notata di più.

Gusti consigliati: Mentalatte e il Fiori di Bufala, che sta bene con tutto.

Prezzi: coni e coppette dai 2,50 euro; 25 euro al chilo per l’asporto.

Indirizzo: via Giuseppe Mazzini 22, Torino

Orari: aperto il lunedì dalle 15 alle 22, martedì, mercoledì e giovedì e domenica dalle 12 alle 23, il venerdì dalle 12 a mezzanotte, il sabato dalle 11 a mezzanotte.

8. Gelato Dok Dell’Agnese

Gelato Dok Dell'AgneseGelato Dok Dell'Agnese Vi chiederete se valga la pena raggiungere la fine di Torino, letteralmente, per un buon gelato artigianale. Poiché la risposta è sì, quando arriverete ai confini della città e troverete una pasticceria storica dalla vetrina vagamente fané (Pasticceria dell’Agnese, ndr.), il piccolo laboratorio di gelateria accanto, potreste sentirvi sconsolati. Provate invece le confortevolissime creme e i cioccolati di “DOK”, poco contemporanea nella proposta dei gusti, impeccabile sulla qualità degli stessi.

Gusti consigliati: Pesce di vigna e moscato, creme in genere.

Prezzi: coni e coppette dai 2,30 euro in su; 24 euro al chilo

Indirizzo: Corso Unione Sovietica, 417

Orari: chiuso il lunedì; aperto dalle 13 alle 22 (il venerdì fino alle 22.30), il sabato e la domenica dalle 14.30 alle 22.30.

9. Cascina Roseleto Latteria & Gelateria

Cascina Roseleto Latteria & GelateriaCascina Roseleto Latteria & Gelateria

Rischia di passare inosservato questo negozietto (aperto solo dal pomeriggio) in un tratto non propriamente à la page di via Madama Cristina, in realtà laboratorio di gelateria di un’azienda agricola di Villastellone, il latte e le uova dei pascoli della famiglia Masera usati come basi di gusti particolarmente golosi e simpatici. Un gelato genuino, senza particolari velleità, che spesso intriga con variegati dai molteplici ingredienti e conturbanti assemblati di creme e frutte a guscio.

Gusti consigliati: Ciaparat (biscotto variegato gianduja con mandorle e nocciole caramellate) e Bagigio (arachide e caramello).

Prezzi: coni e coppette a partire da 2,50 euro, fino ai 4 euro; 21 euro al chilo per il gelato da asporto.

Indirizzo: Via Madama Cristina, 121, 10126 Torino TO

Orari: aperto tutti i giorni dalle 15 alle 22