di Manuela 24 Marzo 2021
distilleria luxardo

Parliamo ancora di alcol perché la storica Distilleria Luxardo festeggia i suoi 200 anni di attività con uno speciale francobollo. Celebre per il suo liquore maraschino, ecco che da adesso i collezionisti di francobolli potranno aggiungere anche questo alla loro collezione.

Il francobollo sarà valido per la posta ordinaria. Come potete vedere, raffigura una cartolina degli anni Trenta, attualmente conservata all’Istituto Regionale per la cultura Istriano-Fiumano-Dalmata di Trieste.

In essa è rappresentata una donna che, con occhi chiusi, sta accanto alla bottiglia impagliata di maraschino, simbolo dell’azienda sin dall’anno della sua creazione avvenuta nel 1821.

All’epoca Girolamo Luxardo, di origini genovesi e trasferitosi a Zara nel 1817 nel ruolo di console del Regno di Sardegna, creò la sua distilleria nel 1821.L’azienda ebbe molto successo, salvo rischiare il fallimento durante la Seconda Guerra Mondiale. La stessa famiglia Luxardo fu decimata durante quel periodo storico.

L’unico superstite della quarta generazione fu Giorgio Luxardo: fu lui a decidere di far ripartire da zero l’azienda di famiglia, sfidando la sorte. Il 10 febbraio 1947, nel medesimo giorno del Trattato di Pace di Parigi (la sua città natale veniva così ceduta alla Jugoslavia), aprì insieme a Nicolò III lo stabilimento di Torreglia, in provincia di Padova. Da qui, poi, l’azienda è ripartita a vele spiegate. Troverete queste e altre informazioni sul bollettino illustrativo dell’emissione del francobollo.

Oltre all’immagine e al nome dell’azienda, il francobollo riporta anche la categoria di tariffa B (dovrebbe essere quella pari a 1.10 euro), la scritta Italia, seguita dalla dicitura I.P.Z.S. S.p.A. – Roma – 2021 e gli anni di attività dell’azienda: 1821 e 2021.

Lo scorso anno sono stati emessi diversi francobolli per celebrare gli anni di attività di alcune aziende e eccellenze italiane: Caffè Florian a Venezia, Assolate, Campari e Pasta Divella.

1