di Manuela 9 Marzo 2020
Birra Baladin

Ancora un altro brand famoso che tira giù le serrande a causa del Coronavirus: anche Birra Baladin ha deciso di chiudere tutti i suoi locali, sia le birrerie a marchio Baladin che gli Open, i risto-pub dedicati alla birra del produttore di Piozzo e degli altri birrifici artigianali italiani. Si apprende la dalla pagina Facebook del marchio.

Nel post Birra Baladin spiega che, sempre nel rispetto nelle norme dettate dal Governo e messe in campo per cercare di contenere la diffusione del Coronavirus, il gruppo ha deciso in via precauzionale e per tutelare sia i suoi clienti che i suoi dipendenti di chiudere i locali di somministrazione presenti in Italia.

Per avere nuovi aggiornamenti bisognerà attendere la mattinata di venerdì 13 marzo. Chiunque volesse bere a casa una delle loro birre, potrà continuare a sfruttare il servizio di consegna, tramite e-Commerce, sul sito ufficiale.

Birra Baladin non è certo solo in questa scelta: bar e ristoranti di Brescia hanno deciso di chiudere in autonomia per lo stesso motivo, anche se avrebbero potuto tenere aperto dalle ore 6 alle ore 1, diversi ristoranti di Torino hanno optato per questa soluzione anche se non erano tenuti a farlo, Signorvino e tutti i marchi del gruppo Calzedonia chiudono nelle zone rosse e anche Massimo Bottura dell’Osteria Francescana ha abbassato le serrande, pur non avendo certo il problema dei tavoli troppo ravvicinati.