di Manuela 9 Aprile 2020
spesa

Per quanto riguarda i buoni spesa, previsto uno sconto anche per i supermercati Despar. Anche le aziende facenti parte del Consorzio Despar hanno scelto di accogliere la richiesta del premier Giuseppe Conto di effettuare un ulteriore sconto sui buoni spesa messi a disposizione dal Governo per le famiglie bisognose.

Rispetto ad altri supermercati, Despar non ha fornito un’indicazione precisa della percentuale di sconto. Per esempio Crai ha parlato di uno sconto del 10% così come Conad, mentre Esselunga farà uno sconto del 15%. Per quanto riguarda Despar, invece, ha deciso che la scontistica varierà a seconda delle diverse modalità di erogazione che i vari Comuni stabiliranno nei rispettivi territori di pertinenza.

Ma c’è una precisazione da fare: come già detto di FederDistribuzione, gli sconti saranno attivi solo sui buoni spesa e non sui buoni pasto. Lucio Fochesato, direttore generale di Despar Italia, ha spiegato che la loro insegna è profondamente legata alle comunità nei quali è presente. Per questo motivo ha deciso di impegnarsi per fare la sua parte in questo periodo di incertezze e preoccupazioni legato all’emergenza Coronavirus.

Ricordiamo che sotto il marchio Despar ricadono sette aziende legate alla distribuzione alimentare: Aspiag Servie, Centro 3 A, Ergon, Fiorino, Maiora, L’lco e SCS.