di Valentina Dirindin 19 Maggio 2021
yannick alleno

La moda degli hamburger gourmet pare proprio essere passata a un livello superiore: dopo René Redzepi anche il celeberrimo chef Yannick Alléno ha deciso di aprire un burger bar a Parigi. Inutile dire che il Covid ci ha messo lo zampino: la ristorazione, in quest’ultimo anno, ha subito un cambiamento radicale.

Lo dimostrano celebri fallimenti (come quello di Albert Adrià), illustri addii (vogliamo parlare di Alain Ducasse?) e sostanziali ripensamenti di format (vedi alla voce Daniel Humm). Insomma: abbiamo davanti una nuova era della ristorazione ad alti livelli, che di certo sta ancora prendendo le misure di quel che sarà il dopo Covid, ma che sicuramente punta sempre di più, per fare cassa, su una cucina smart e veloce. Come quella degli hamburger, appunto.

Così Alléno inaugura con suo figlio Antoine “Burger Père et Fils”, un pop-up restaurant nella sua “Allénothèque” situata a Beaupassage. Nel menu del Burger Père et Fils ci saranno solo due hamburger, proposti a 19 euro. l primo, “molto parigino” secondo lo chef, con carne condita e cotta come una bistecca al pepe in un pane atipico creato per l’occasione. Il secondo, la versione vegetariana dell’hamburger, propone invece una polpetta di riso nero, barbabietole e semolino servita con un condimento di mele.

Ad accompagnare i panini, delle patate affumicate e condite con timo, rosmarino e paprika, e serviti con salse insolite come la maionese speziata con levistico e una salsa BBQ fatta in casa. E per dessert, gli Alléno propongono un biscotto al cioccolato istantaneo, con panna montata al caramello fleur de sel e frutta secca tostata.

[Fonte: Sortir a Paris]