di Anna Silveri 14 Settembre 2018

Matteo Salvini non è esattamente il cocco di Repubblica. L’effetto collaterale è che oggi, quando il quotidiano scrive che ci voleva del talento per far rimpiangere Antonella Clerici, Anna Moroni, e le tagliatelle di nonna Pina, la schadenfreude (espressione tedesca che indica il piacere per i guai altrui) è palpabile.

Perché, sottintende Repubblica, quel talento Lady Salvini ce l’ha.

“Il cambio della guardia non ha giovato a La prova del cuoco che perde pubblico come un ristorante in cui, sostituito lo chef, il sapore delle pietanze non è più quello di prima. Non basta evidentemente l’impegno della new entry Elisa Isoardi, la nuova stagione, partita lunedì 10 su RaiUno, ha ottenuto finora i peggiori ascolti mai registrati dal programma”.

[Dopo 18 anni Antonella Clerici lascia La Prova del cuoco, finalmente]

[Antonella Clerici: nostra signora delle lacrime]

[La prova del cuoco: perché Antonella Clerici occupa tutto lo spazio che occupa]

Le consultazioni per dare un nuovo governo a La Prova del Cuoco, concluse con l’arrivo della first sciura salviniana (anche se tecnicamente first sciura non è) al posto di Antonella Clerici, alla guida praticamente ininterrotta del programma da diciott’anni, non ha sortito gli effetti sperati.

Lunedì, giorno del debutto, a seguire il programma sono stati 1.611.000 spettatori, con il 15.95% di share; lunedì 11 settembre dello scorso anno, invece, gli spettatori erano 2.100.000, pari al 16.39% di share. Circa mezzo milione di persone in meno.

E ripensando alla foto da donna di casa, intenta a stirare una camicia, che tanto aveva fatto discutere, i social si sono scatenati.

Malvestita, fredda, ingessata, antipatica. Starebbe a La prova del cuoco “come Salvini agli immigrati”. E raccomandata ovviamente: “Anche io voglio un posto in Rai –si è letto tra i commenti– dove lo tengono il ferro da stiro?”.

L’epitaffio sul debutto amaro della 36enne fidanzata di Matteo Salvini, che ha riportato in auge anche le critiche ricevute qualche tempo fa quando aveva affermato: “Orgogliosa del successo di Matteo ma per amore starò nell’ombra. Una donna, per quanto in vista, deve sempre dar luce al suo uomo”, spetta ancora a un’acidissima Repubblica.

“Insomma, una prima puntata organizzata nei minimi dettagli, compreso l’indugio della telecamera sull’anello di brillanti, inquadrato in primo piano mentre Elisa toccava uno spicchio di limone, adesso però bisogna regolare un po’ i fornelli per non restare con un pubblico bollito, e non rischiare che La prova del cuoco vada a farsi friggere.

Ma a voi questa versione da first sciura del programma di RaiUno è così tanto dispiaciuta?

[Crediti | La Repubblica]

commenti (12)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar Alessandro ha detto:

    Se al “giornale” (Vabbè..) repubblica la isoardi non piace, allora a me piace senza se e senza ma, anzi: E’ la miglior conduttrice che la prova del cuoco abbia mai avuto. Tiè.

  2. Avatar Paolo A. ha detto:

    I dati auditel quelli sono. Non piace.
    In una trasmissione ultranazionalpopolare come la prova del cuoco ci vuole una caciarona simpatica come la Clerici, una fredda e algida non funziona.

  3. Avatar Vittorio ha detto:

    Io non l’ho mai visto per più di due minuti e certo non inizierò a vederlo adesso, ma d’altronde dopo 18 anni era anche ora di cambiare. Se non andrà bene questa conduttrice la sostituiranno ancora.

  4. Avatar cosy ha detto:

    Quella che sta conducendo la Isoardi non è La prova del Cuoco…..hanno stravolto l’intero programma rottamando tutto e tutti sinceramente un bagno di umiltà avrebbe giovato di piu

  5. Avatar Simonetta ha detto:

    Dimenticando per un attimo il cambio di conduttrice e analizzando sommariamente il programma si nota che:
    1-le ricette realizzate in studio che caratterizzavano il programma sono quasi sparite (mi risulta fossero molto gradite) 2-I cuochi che partecipano alla gara non sono all’altezza dei precedenti: impacciati, non spiegano nulla, realizzano piatti “anonimi”. 3-I giudici, alla fine della gara, non commentano (forse per pietà dei cuochi…) ciò che hanno assaggiato e sembrano estrarre a sorte il vincitore. 4-I due concorrenti che affiancano i cuochi sono delle comparse, la Isoardi non li coinvolge e non li mette minimamente al centro della scena, come succedeva prima. 5-Vedere Bonci lì seduto che in 5 giorni penso non abbia fatto nemmeno una pizza (credo, non ho visto tutte le puntate di questa settimana!) mi fa “tristezza”. 6-Sui collegamenti esterni stendiamo un pietoso velo su quel simil Indiana Jones

  6. Avatar Paolo ha detto:

    L’articolo del quotidiano risukta in realtà strano, giacché non è nella sezione tv, e non è redatto secondo i normali canoni di analisi delle trasmissioni televisive.
    Appare, e forse è, un pezzo malmostoso, dedicato alla denigrazione personale della consuttrice.
    In pratica il tipico articolo che siamo usi leggere su il Fatto Quotidiano: dati veri e verosimili combinati in una narrazione che lasci intendere qualche falsità diffamatoria, senza però scriverlo e quindi essere passibili di denuncia.
    È possibile che sia questo il giornalismo 2.0 per i quotidiani in crisi di vendite?

  7. Avatar Brigida ha detto:

    Mia madre che, negli ultimi anni ha seguito assiduamente la Prova del Cuoco e che non è certamente una lettrice di Repubblica, boccia il nuovo programma senza se e senza ma. Non solo per la conduttrice, ma per la qualità di un cibo, che a suo dire lei non si azzarderebbe a mettere in tavola. (vi posso garantire che è vero!)
    Piatti senza colori, senza forma e chef non l’altezza dei precedenti. Parola di mamma.

  8. Avatar titticanarinomannaro ha detto:

    se nn ricordo male, anche all’ epoca quando debuttò la Clerici gli ascolti furono pessimi e non si penso di chiudere la baracca; poi qualcuno fece degli aggiustamenti in corsa e pian piano la raddrizzarono.

    Sulla conduttrice nn mi pronuncio in quanto la prova del cuoco non mi è mai piaciuta e anno dopo anno sempre peggio.

  9. Avatar isabella ha detto:

    La nuova prova del cuoco non è più la stessa. La conduttrice e tutto il programma ha stravolto il simpatico programma della Clerici. È proprio una schifezza

  10. Avatar Serena ha detto:

    Antonella ci manchi.ci mancano quei momenti si spensieratezza,fatti di piatti gustosi,risate con i cuochi.ci mancano le mani di Bonci che lavorano la pizza,le battute di Minardi.Anna dove sei…ti sei lavata le mani…….insomma non è più la prova del cuoco.dovrebbero cambiare anche il nome.