di Chiara Cajelli 7 Ottobre 2019
come-conservare-castagne

Le castagne sono frutti meravigliosi: nascono nei boschi dove luce filtrata e umidità regnano sovrane, e sono custodite da una corazza pungente che le protegge e le rende ancora più ambite. Quante castagnate ho fatto, essendo l’autunno la mia stagione di gran lunga preferita… e non solo perché ricorrono il mio compleanno e Halloween, ma anche perché precede tutto l’inverno! Oggi quindi parliamo di come conservare le castagne, ben 5 soluzioni, quindi non preoccupatevi di essere parsimoniosi e raccoglietene quante ne volete.

1. A crudo

Prima di conservarle a crudo è necessario verificare che le castagne siano tutte buone e intatte. Un metodo antico indica di lasciare le castagne in ammollo per diversi giorni e cambiando l’acqua ogni giorno: quelle che emergono, rimanendo a galla, son da scartare. A questo punto, avete due opzioni: conservarle crude in congelatore, o conservarle crude in frigorifero.

1A. In congelatore

Uno dei metodi più semplici per conservare le castagne è senza dubbio il congelatore: questa opzione, infatti, consente di conservare le castagne molto a lungo, anche per 12 mesi. Il procedimento è estremamente facile: asciugatele e incidetele con un coltellino. A questo punto, chiudetele ermeticamente in un sacchetto apposito da freezer, oppure in un contenitore con valvola sotto vuoto.

1B. In frigorifero

Una volta selezionate le castagne, potete riporle in un sacchetto alimentare oppure in uno di juta. Chiudete bene e riponetele in frigorifero nei cassetti delle verdure, ad una temperatura che non superi i 3°C. Se il congelamento permette una conservazione anche per un anno, in frigorifero le castagne crude resistono al massimo 2 mesi.

2. Conservarle cotte

Che abbiate deciso di lessare le castagne o di arrostirle per ottenere le caldarroste, anche le castagne cotte possono essere conservate sia in congelatore (e, qui, resisterebbero 6 mesi) che in frigorifero (per una conservazione di 1 mese). Solo, alcune accortezze:

  • se lessate, lasciatele asciugare perfettamente per poi riporle in un contenitore ermetico e poi in frigorifero, oppure in un sacchetto gelo e poi in congelatore;
  • se arrostite, eliminate la buccia e procedete come al punto precedente;
  • potete anche frullarle da lessate o schiacciarle con uno schiaccia patate, trasferire il composto in un sacchetto ermetico e congelarlo

3. Essiccazione

Non tutti considerano l’essiccazione per le castagne, eppure è un metodo validissimo. L’essiccazione può essere effettuata tramite l’apposito elettrodomestico, oppure tramite il forno. In entrambi i casi, procedete così:

  • lessate le castagne (opzionale, ma consigliato);
  • sbucciatele;
  • fatele asciugare;
  • tagliatele a metà (opzionale, ma consigliato);
  • essiccatele in forno a 180°C per non meno di 2 ore;
  • essiccatele nell’essiccatore a 60°C per non meno di 5-6 ore

4. Nella sabbia

Proprio così: le castagne si conservano bene nella sabbia, perché sempre fresca, umida e al riparo dai raggi solari. Ponete le castagne in una vaschetta, copritele di sabbia e procedete così alternando gli strati. L’ultimo, ovviamente, deve essere uno strato di sabbia. Potete lasciarle a temperatura ambiente, fino a 2 mesi.

5. In conserva

Lo so, lo so, ho fatto la furba ma non ho resistito. La crema di castagne (o di marroni, che son diversi) per me è come la nutella per il 90% della altre persone golose: non resisto. In fondo è attinente al tema, dato si tratta pur sempre di un metodo di conservazione. Fare la crema di castagne è facilissimo:

  • fate bollire 2 kg di castagne, con buccia;
  • ricavatene la polpa e schiacciatela col passa verdure o con lo schiaccia patate;
  • portate a bollore 600 g di acqua con 500-600 g di zucchero (e, se volete, i semini di 1 bacca di vaniglia);
  • aggiungete le castagne schiacciate e fate cuocere a fuoco basso per un’ora, mescolando quasi costantemente;
  • travasate nei vasetti, per una chiusura sotto vuoto

Tra castagnaccio, Mont blanc e crema di castagne io potrei morire felice. Gonfissima, ma felice.

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento