Morato ha acquisito da Barilla France il 100% di Harrys Restauration

Ancora shopping fra le grandi aziende: Morato ha deciso di acquisire da Barilla France il 100% di Harrys Restauration.

Morato pane

Lo shopping fra grandi aziende prosegue anche in questo 2023. Anzi, in realtà non si è mai fermato neanche sotto le feste di Natale, viste le continue notizie di acquisizioni e passaggi di proprietà. Questa volta è l’azienda Morato, nome assai noto nel settore della panificazione industriale, ad aver acquisito da Barilla France il 100% di Harrys Restauration, società che controlla lo stabilimento di Gauchym nella parte settentrionale della Francia, quello specializzato soprattutto nella produzione dei panini per hamburger.

Morato acquisisce lo stabilimento di Harrys Restauration

morato

Fermo restando che Barilla France continua a rimanere presente in Francia con gli altri suoi quattro siti di produzione (questo è quanto ribadito in una nota stampa diramata), ecco che qui è solo lo stabilimento di Harrys Restauration situato a Gauchy a passare dalle mani di Barilla France a quelle di Morato.

In questo modo Morato potrà ulteriormente aumentare la propria capacità produttiva in Europa. Secondo quanto dichiarato da Stefano Maza, CEO del gruppo Morato, questa acquisizione dello stabilimento di Gauchy fa parte dei piani strategici di espansione del brand in Europa. Questo non solo permetterà di rafforzare la crescita locale e nel mercato domestico, ma anche di aumentare quella verso i paesi del Nord Europa (vista la localizzazione dello stabilimento).

Queste le sue parole esatte: “L’acquisizione dello stabilimento di Gauchy rientra nel piano strategico di espansione in Europa e permetterà al gruppo di consolidare la presenza in un Paese strategico non solo per le opportunità di crescita offerte dal mercato domestico ma anche perché, data la collocazione geografica, ci consentirà di rafforzare la nostra offerta verso i Paesi del Nord Europa”.

LEGGI ANCHE Barilla, cambio al vertice: il nuovo AD sarà Gianluca Di Tondo

A quanto pare, fra gli obiettivi strategici di Morato, c’è anche quello di arrivare ad ottenere un 50% di fatturato all’estero, sia tramite il rafforzamento dei mercati dove già sono presenti, sia tramite il posizionamento in Paesi ad alto potenziale di crescita.

Sempre rimanendo in tema di acquisizioni, di recente le cose sono state assai vivaci. Per esempio, Gruppo Pam ha da poco completato l’acquisizione di Dico, mentre nel settore della birra InVivo ha acquisito la malteria belga Castle Malting, fra l’altro una delle più antiche del mondo.

Ma non finisce qui: Conserve Italia vuole acquisire il Gruppo Cavicchi (e si parla di un affare da 7,5 milioni), mentre la Ferrero vorrebbe acquisire Fresystem e Nextalia ha acquisito IBF Servizi. Inoltre a dicembre Barilla ha acquisito anche il brand statunitense Back to Nature, mentre Compagnia dei Caraibi aveva acquisito la tedesca Elephant Gin.