tofu

ultimi post

Caro Dissapore, ora che ho comprato il tofu, cosa ci faccio?

Perché devo mangiare il tofu? Accostandomi per svariati motivi professionali alla cucina veg la domanda è sorta spontanea, insieme alle sue infinite declinazioni: e il seitan? e il muscolo di grano? e il tempeh?  Per tutti la mia risposta, da onnivora, è stata: perché è un ingrediente come un altro e, come tale, merita almeno ...

0 commenti

Ricette vegane e senza glutine: tofu sale e pepe per diversamente onnivori

Doverosa premessa: mangio di tutto. Non sono vegana (per dire, in frigo ho da fare la trippa), non ho intolleranza al glutine o allergie di sorta, se si esclude il fatto che le ostriche sono capaci di mandarmi al creatore (ahimé!). Però capisco che ci sia tutto un mondo di chi mangia diverso, senza questo ...

0 commenti

Sono un’eroina: ho fatto il tofu in casa

Ho fatto il tofu partendo dalla soia gialla. Sono un’eroina. Cioè, un po’ mi ci sento, ecco. Non appagata dal latte di riso, ho scelto una preparazione abbastanza difficile (basta eh, poi faccio le caramelle): il tofu fatto in casa partendo dai fagioli di soia gialla. Ingredienti: 250gr soia gialla secca, meglio se biologica 1l acqua ...

0 commenti

Fare il seitan a mano: c’erano una drag queen, un metallaro, uno zombie e un italiano…

Questo post potrebbe iniziare come quelle vecchie barzellette dal respiro europeo con il francese, l’inglese, il tedesco e l’italiano, in cui quest’ultimo se la cava sempre e si distingue in quanto a furbizia, creatività e tendenza a rubacchiare e/o mentire. Perché fondamentalmente siamo un popolo con la capacità a prendersi poco sul serio e abbiamo ...

0 commenti

3 cibi (in)essenziali che vivranno i loro 15 minuti warholiani nel 2011

Abbiamo già visto cibi inessenziali vivere i famosi 15 minuti warholiani. Il punto non è essere invecchiati e raccontare lo stesso teatrino – la stessa folgorazione, lo stesso sudore freddo, la solita perentoria necessità di possederli (o di farli), le solite spese scellerate pur di procurarseli, no. Il punto è l’inopinabile. In certi momenti, inopinatamente, ...

0 commenti

Happy Poet | Culti che è necessario il gastrofanatico riesca a coltivare prima di Natale

Chi è mai stato a un Festival cinematografico importante (Berlino, Cannes o Venezia) conosce la sensazione collegata a un’offerta di titoli apparentemente infinita. E’ un po’ come se, dopo una cena abbondante da Massimo Bottura o Mauro Uliassi, gli chef vi proponessero di ricominciare con dei piatti inediti o non in carta. Umanamente il vostro ...

0 commenti

La frase del giorno

Leggere le parole di Paul McCartney. Trovarle identiche a quelle di tanti, Carlo Petrini, Al Gore, Alice Waters. Ricordarsi che ne ha scritte di bellissime. “Remember to let her under your skin Then you’ll begin to make it better”. Rileggere l’Ansa nella speranza che la cosa sulla bistecca di tofu non l’abbia detta veramente.

0 commenti