di Chiara Cajelli 19 Luglio 2020
pomodori insalata

Siamo quel che mangiamo, disse qualcuno eoni fa. Ebbene, anche la nostra tintarella dipende anche da ciò che mangiamo: volete sapere quali sono i cibi abbronzanti?

Se plexiglass in spiaggia e mascherine non ci faranno calare l’entusiasmo di tuffarci in acqua e rosolare al sole, approfittiamone per fare scorta di alimenti che stimolino la melanina, e raccomandati da Coldiretti: niente effetto immediato (non funziona che vi abbronzerete di più dopo aver mangiato pomodori in insalata ), ma dovete avere molta pazienza e “allenarvi” già nei mesi precedenti all’estate vera e propria. Sì, perché la pelle – il nostro organo più esteso – per l’estate ha bisogno di:

  • molta vitamina C;
  • molti Omega3;
  • molti alimenti gialli, rossi e arancioni;

Ecco quindi una lista dei 10 migliori cibi abbronzanti, dai (forse) più scontati ad alcuni che proprio non ci si aspetterebbe.

Carote

carote

Beta carotene? Sì grazie, vogliamo sentirci come nelle spudoratissime pubblicità anni Novanta con le modelle abbronzaissime e lucidissime sotto il sole di Riccione.  Le carote, di beta carotene, ne sono ricchissime, tanto da essere al primo ovvio posto dell’elenco. Vantano inoltre molte vitamine, sono nutrienti e zuccherine per natura. Pensate che più son cotte e più il beta carotene farà effetto: eccovi una bella carrellata di ricette con le carote.

Pomodori

pasta fredda pesto pomodori

Pomi d’oro, d’oro come il sole in origine… ci sarà un motivo, no? Infatti nessun ortaggio chiama a gran voce l’estate quanto i pomodori: perfetti quello giallo o rossi, son tutti altamente idratanti, molto vitaminici, freschi, con poche calorie e da gustare sia cotti sia crudi. In più, aiutano nell’abbronzatura: il pomodoro rosso contiene licopene, elemento anti-ossidante, cosa che aiuta a proteggere la pelle dai raggi UV. Cominciamo con una fresca ricetta?

Albicocche

albiccocche

Buona le albicocche, nevvero? Se ne siete ghiotti, fatene pure una scorta perché sono anche utilissime per contribuire alla vostra perfetta abbronzatura. Anche in questo caso, beta carotene protagonista assoluto dell’eqauzione, a patto che non siano né indietro né troppo mature – sappiamo che le albicocche molto mature sono anche le più buone e zuccherine, ma purtroppo in questo stadio hanno anche meno efficacia.

Radicchio

radicchio

Vi avevamo avvertiti: una lista sorprendente! Ve lo immaginavate il radicchio come paladino dell’abbronzatura? Lo è eccome: contiene la metà di vitamina A e beta-carotene delle carote, ma ne contiene allo stesso tempo molto di più rispetto ad altri alimenti, tra cui alcuni presenti in questo elenco. E allora buttiamoci sul radicchio e mangiamolo in tutte le salse, a cominciare da questa crema di parmigiano e radicchio.

Melone

melone

Il melone, favoloso e dolcissimo esemplare che si abbina col salato a meraviglia, è anche uno dei favoriti da sfruttare per una pelle bella abbronzata. Vanta enormi quantità di antiossidanti, vitamina C, vitamina A, beta carotene.

Pesce azzurro

pesce

Stabilito che l’Omega3 è tra gli elementi più importanti non solo per un buono stato psico-fisico, ma anche per un’azione anti invecchiamento che aiuterà la nostra pelle a mantenere l’abbronzatura, allora buttiamoci sul pesce. E non una tipologia di pesce qualsiasi bensì il pesce azzurro.

Peperoni

peperoni rossi

I peperoni (soprattutto i peperoni rossi) hanno un elevatissimo potere abbronzante, anche di mantenimento, paragonabile a quello dei pomodori. Sono ricchi di vitamina C e se li mangiare anche crudi aumenterete ulteriormente la loro efficacia. Possiamo tentarvi con un pollo con peperoni e lime, fresco e in stile Mexico?

Cicoria

La cicoria può contenere anche 260 mg di vitamina A ogni 100 g, e per questo motivo entra inaspettatamente ma per merito a far parte di questo elenco spesa da fare sotto l’ombrellone. Non solo: aiuta a recuperare sali minerali persi durante sudorazione e calura, favorendo anche la ricostituzione dei radicali liberi.

Sedano

sedano cibo abbronzante

Anche il sedano è tra gli inaspettati, ma di fatto contiene alte quantità di carotenoidi: è dunque perfetto non solo per essere sgranocchiato, ma anche per aumentare il “potere abbronzante” di arance, pomodori e albicocche… come? Parola d’ordine: centrifugati!

Anguria

anguria cibo abbronzante

Ora che sapete come scegliere l’anguria più buona al supermercato, non avete più scuse: consumatene quanta più potete, perché favorisce anche l’abbronzatura. Il cocomero è inoltre eccellente fonte di zuccheri, vitamine, acqua e fibre.

Chiedete, per essere sicuri che possiate mangiare in quantità uno o più elementi appena descritti, un parere al vostro medico o nutrizionista!